Pages: 1 [2]   Go Down
Author Topic: Interruttore corrente alternata come input ad Arduino  (Read 1633 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Tuscany
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 80
Posts: 2168
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

E comunque, tanto per tornare al titolo del Topic.
Un interruttore e' un interruttore
Il fatto che tu usi interruttori da impiantistica civile e normalmente usati per comandare delle lampade , non vuol dire che siano solo per alternata.
E' composto da due lamelle che si aprono o chiudono, mica sta' a guardare se una tensione e' in AC o in DC

Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 415
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Sì, lo so che vanno alimentati, altrimenti la bobina non si eccita.

Tra l'altro, sono già alimentati, infatti se dovessi chiudere il pulsante, ci sarebbe un corto.

I pulsanti fanno parte dell'impianto e sono collegati all'alternata.
(Lo so che gli interruttori sono sono dei dispositivi che chiudono un circuito, ci mancherebbe! smiley)

I fili dei pulsanti sono comunque liberi, non ho però mai usato un controllo antidisturbo: dove posso trovare informazioni a riguardo?
Se invece di 30 diventassero 60 l'antidisturbo funzionerebbe lo stesso?
Logged

Tuscany
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 80
Posts: 2168
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

basta implementare un controllo antirmbalzo sullo sketch .
al massimo collegherei in parallelo all'ingresso di arduino un piccolo condensatore.
 e comunque il circuito lo farei cosi, senza alimentazioni aggiuntive, ma solo mettendo a massa il pin attraverso il pulsante



* pulsan.png (6.45 KB, 333x396 - viewed 12 times.)
Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 415
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ti ringrazio per le informazioni! smiley

Sei stato molto gentile! Adesso provo entrambe le soluzioni e vedo quale funziona meglio.
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 40
Posts: 3432
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

( notabene: Se questi interruttori aggiunti sono montati nella stessa scatola in cui c'e' presenza di 230V, non si puo' fare )

Forse fate un po' di confusione sulle normative riguardo alle differenti tensioni transitanti nello stesso cassetto o guaine, nessuna norma vieta il transito di cavi con dc 12v con ac 230v, il bipolare può essere utilizzato con le 2 tensioni differenti essendo il frutto già isolato a 750v tra i 2 contatti.
Nessuno mi vieta di passare un cavo tv, un cavo di allarme o un cavo telefonico insieme ai cavi elettrici 220-380v, la norma dice che i cavi con isolamento inferiore alla tensione nominale più alta nel circuito non possono stare insieme. Non possono essere installati derivatori tv/sat all'interno di esse se non racchiuse in una scatola di pari isolamento. Quindi per risparmiare sui cavi, per questione di isolamenti, per questioni di spazio, per questioni di ordine, si preferisce separarli.
Se usa un cavo da 1mm 400/500v per il segnale DC, può tranquillamente transitare insieme ai cavi della rete 220-230 e il secondo contatto puramente isolato può essere utilizzato come contatto ausiliario, che tra l'altro molti dispositivi come i teleruttori hanno (interruzione  380v - comando bobina 12v - ausiliario 5v usato come input nei plc).
ciao   
Logged

no comment

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 415
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

( notabene: Se questi interruttori aggiunti sono montati nella stessa scatola in cui c'e' presenza di 230V, non si puo' fare )

Forse fate un po' di confusione sulle normative riguardo alle differenti tensioni transitanti nello stesso cassetto o guaine, nessuna norma vieta il transito di cavi con dc 12v con ac 230v, il bipolare può essere utilizzato con le 2 tensioni differenti essendo il frutto già isolato a 750v tra i 2 contatti.
Nessuno mi vieta di passare un cavo tv, un cavo di allarme o un cavo telefonico insieme ai cavi elettrici 220-380v, la norma dice che i cavi con isolamento inferiore alla tensione nominale più alta nel circuito non possono stare insieme. Non possono essere installati derivatori tv/sat all'interno di esse se non racchiuse in una scatola di pari isolamento. Quindi per risparmiare sui cavi, per questione di isolamenti, per questioni di spazio, per questioni di ordine, si preferisce separarli.
Se usa un cavo da 1mm 400/500v per il segnale DC, può tranquillamente transitare insieme ai cavi della rete 220-230 e il secondo contatto puramente isolato può essere utilizzato come contatto ausiliario, che tra l'altro molti dispositivi come i teleruttori hanno (interruzione  380v - comando bobina 12v - ausiliario 5v usato come input nei plc).
ciao   

Ottimo pablos, ti ringrazio per la precisazione! smiley
Seguiranno aggiornamenti non appena faccio funzionare qualcosa smiley
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 75
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao non sò se ho capito bene ho sto per dirti un caxxata cmq se ti interessa ci sono dei relè  che vengono eccitati a 220v(bobina) e arrivano fino a avere 4 contatti NC ed NO su cui un  contatto puoi collegarci la lampada e su gli altri tre puoi attaccarci quello che vuoi 220v,12,5v,niente ecc...
scusa se ho detto delle cose che non centrano è che ho letto la discussione molto velocemente perchè sono di fretta.
Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 415
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao non sò se ho capito bene ho sto per dirti un caxxata cmq se ti interessa ci sono dei relè  che vengono eccitati a 220v(bobina) e arrivano fino a avere 4 contatti NC ed NO su cui un  contatto puoi collegarci la lampada e su gli altri tre puoi attaccarci quello che vuoi 220v,12,5v,niente ecc...
scusa se ho detto delle cose che non centrano è che ho letto la discussione molto velocemente perchè sono di fretta.

Sì, grosso modo è quello che sto provando a fare.. devo solo procurarmi il relè smiley
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 75
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

di solito questi relè li vendono da assemblare  ovvero con uno zoccolo univesale(puo ospitare relè con diverse correnti di iinesco) a guida din(quella barra metallica nei quadri elettrici) dove ci sono i morsetti e poi il relè a 1,2 o 4 contatti che si innesta nello zoccolo.li vendono in un qualsiasi negozio di materiale elettrico.quando lo compri stai attento perchè se compri un relè a 4 contatti anche lo zoccolo deve avere 4 contatti,perchè se ne ha 2 il relè non si innesta.come ultima cosa cè la dimensione ci sono sia normali che mini,questultimi come puoi intuire sono più piccoli.
Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 415
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Hanno un nome specifico?

Giusto per farmi capire al volo dal venditore.. o magari hai sotto mano una loro foto? cosi li identifico..
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 75
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

guarda qui ci sono di vaarie marche ma vanno tutti bene:
http://www.jcecom.it/Catalogo/G/GR/RELE%20STANDARD%20%20REED%20%20E%20ZOCCOLI.pdf
gli dichi che ti serve un relè con X contatti con lo zoccolo per guida din
Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 415
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ti ringrazio! smiley
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 75
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

di niente,in elettronica arranco ma in impianti elettrici gioco in casa smiley-yell smiley-yell
Logged

Pages: 1 [2]   Go Up
Jump to: