Go Down

Topic: Sorpresa! (Read 8770 times) previous topic - next topic

astrobeed

#60
May 22, 2012, 09:45 pm Last Edit: May 22, 2012, 09:47 pm by astrobeed Reason: 1
Un piccolo esempio al volo di come le cose sono diverse sulla Leonardo, provate a compilare lo sketch "Ascii Table" con l'IDE 1.0.1 per la UNO/2009 e per la Leonardo, con la prima le dimensioni sono 2600 byte, con la seconda 5256 byte, i quasi 3k in più servono per la USB.

edit: stessa cosa anche con il classico Blink, 1028 Byte per la UNO, 4980 Byte per la Leonardo.


Scientia potentia est

PaoloP

Ma funziona anche come host usb?

astrobeed


Ma funziona anche come host usb?


No, solo come device.
Scientia potentia est

uwefed

Non so se é giá stato segnalato ( scrivete troppo per leggere tutto). Sul Arduino reference ci sono 2 librerie specifiche per Leonardo:
Mouse and Keyboard libraries :
http://arduino.cc/en/Reference/MouseKeyboard

Ciao Uwe

FEDERICO

Senza contare che arduino 2009 costa 15e al momento e leonardo 18 pari equipaggiamento (+iva)

Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

FEDERICO


Non so se é giá stato segnalato ( scrivete troppo per leggere tutto). Sul Arduino reference ci sono 2 librerie specifiche per Leonardo:
Mouse and Keyboard libraries :
http://arduino.cc/en/Reference/MouseKeyboard

Ciao Uwe


Questo è molto interessante. Potrei risolvere il mio problema dei "comandi al volante" sul computer in macchina, se riesco a debuggare il cablaggio...
Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

PaoloP

#66
May 23, 2012, 03:13 pm Last Edit: May 23, 2012, 03:15 pm by PaoloP Reason: 1

Senza contare che arduino 2009 costa 15e al momento e leonardo 18 pari equipaggiamento (+iva)

Conta pero che sulla Leonardo hai più uscite PWM, il PWM a 10 bit, e anche più uscite analogiche.
La cosa negativa è che usano sempre gli stessi pin quindi bisogna scegliere, o una funzione o l'altra.
Diciamo che la 2009, o la uno, invece primeggiano riguardo la memoria disponibile per gli sketch: considerando i bootloader si hanno a disposizione: 30Kb sulla 2009, 28kb sulla Leonardo e 31,5Kb sulla UNO.

EDIT:
@flz47655
Potresti modificare il titolo del Topic in "Arduino Leonardo".  XD

leo72

Però l'Atmega32U4 ha 2,5 kB di RAM contro i 2 del 328.

PaoloP

Non sapendo che chip montasse, sinceramente mi aspettavo la Leonardo con 64Kb in modo che si collocasse a metà strada tra la UNO e la MEGA.
Poi ho controllato sul sito di Atmel è non ho trovato un processore della stessa famiglia con 64Kb.  :|

leo72

Sinceramente mi aspettavo la Leonardo una schedina ancora più economica, magari anche con un chip più limitato. Ora mi sto studiando il datasheet.

PaoloP

Avete notato che hanno modificato il diodo di protezione dell'alimentazione.
Nello schema non l'ho trovato --> http://arduino.cc/en/uploads/Main/arduino-leonardo-schematic_3b.pdf
UNO --> http://arduino.cc/en/uploads/Main/Arduino_Uno_Rev3-schematic.pdf
Prima era in serie al positivo, adesso è in antiparallelo con la terra. Perchè?

leo72

Con quel reset le hanno provate di tutte  :smiley-yell:

uwefed


Avete notato che hanno modificato il diodo di protezione dell'alimentazione.
Nello schema non l'ho trovato --> http://arduino.cc/en/uploads/Main/arduino-leonardo-schematic_3b.pdf
UNO --> http://arduino.cc/en/uploads/Main/Arduino_Uno_Rev3-schematic.pdf
Prima era in serie al positivo, adesso è in antiparallelo con la terra. Perchè?

In questo modo fai saltare il fusibile del alimentatore o se é un alimentatore switsching lo porti in modalitá protezione. Il vantaggio é che togli subito la tensione inversa perché l' alimentatore non da piú tensione.

Col diodo in serie come sul UNO hai comunque una tensione negativa di 0,7V sul alimentazione del ATmega.

Ciao Uwe

menniti


Con quel reset le hanno provate di tutte  :smiley-yell:

mi hai messo fuori strada, Paolo parlava del diodo sull'alimentazione e tu del reset :smiley-roll-sweat: e siccome vedevo che il diodo sul reset è identico nelle due schede non capivo, finché non ho riletto il post di Paolo ]:D

La soluzione del diodo è intelligente perché in tal modo si elimina il problema della caduta di tensione fissa che si aveva applicando un'alimentazione esterna, costringendo ad usare una fonte di circa 1V maggiore della tensione richiesta dal drop-out.
Se si collega un alimentatore a polarità invertita, come dice UWE tutta la corrente scorre nel diodo. Però c'è da dire che se l'alimentatore non è protetto quel diodo potrebbe anche esplodere, aprirsi e distruggere Arduino. Forse a ben pensarci non è una soluzione eccellente. Come la vedete questa ipotesi? Per capirci prendete il vostro alimentatore che è certamente protetto e applicategli un diodo raddrizzatore col catodo al negativo, poi ditemi.....
Manuale "Arduino e le tecniche di programmazione dei microcontrollori ATMEL"
http://www.michelemenniti.it/manuale_di_programmazione.html
http://www.michelemenniti.it/offerta.html
Articoli ElettronicaIN
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

skaxxo

#74
May 23, 2012, 08:54 pm Last Edit: May 23, 2012, 09:00 pm by Trisonic Reason: 1
ma la leonardo è uscita si o no?
nello store c'è, esiste la pagina ufficiale, gli altri distributori si stanno preparando... ma non ho letto un post nel blog che la lanciasse ufficialmente... erro?

è spuntata come un fungo...

quoto leo72 circa il costo
Arduino, MODs e DIY: blackstufflabs.com

Go Up