Go Down

Topic: come testate i progetti "realizzati" (Read 928 times) previous topic - next topic

gingardu

volevo sapere   come testate i vostri progetti prima di considerarli esenti da errori (sopratutto di codice)

proprio intendo errori che in certe condizioni il progetto smette di funzionare correttamente,

ovvio non c'entrano le migliorie che vengono sempre in mente
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

ratto93

Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Madwriter

orologi,datalogger o cose cosi li lasci attivi per giorni,cosi vedi se scaldano crashano o cose cosi.
per ricevitori trasmettitori fai milioni di prove.
poi dipende da cosa crei :D
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

sciorty

Ineffetti mi sono sempre chiesto se in questi microcontrollori non si possa rintracciare un errore, ma da codice..
tipo: On error Goto fx() oppure i try e catch del java :)

m_ri

implementi i try perchè da codice consideri i casi "sfortunati"..o spesso,chi ha creato la libreria li ha considerati,e te ti trovi la pappa fatta.. :)
se vuoi ci sono anche in c++ costrutti simili..però devi metterti te a pensare a tutti i casi sfavorevoli..e se lasci un bug,quello continua a esistere anche con tutti i try e catch di sto mondo...

m_ri

oppure potresti azzardarti a fare qualcosa con i mC con piattaforma .Net,credo..ma non ho mai provate..dato che supportano più thread,gli eventi etc,puoi scriverti delle routine x quando si impalla il mC su una daterminata funzione..e al max puoifare il debug al volo tramite usb.. ma cmq devi SEMPRE gestirti gli errori..e chiedere a qlkn pratico di sti mC(magari ho scritto un mare di str***ate  :) )

Federico

Io lascio andare il dispositivo per ore / giorni, in modo da individuare eventuali problemi di stress hardware o errori software.
Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

tonid

Quote
Io lascio andare il dispositivo per ore / giorni, in modo da individuare eventuali problemi di stress hardware o errori software.

anche io faccio la stessa cosa.

pablos

Io lo do ad un amico amante di queste cose, ci gioca col suo smartphone e ogni cosa che fa viene scritta su sd, ogni tanto mi collego da remoto e leggo il file log per curiosità lo spio :) e leggo quello che combina e se ci sono errori, non c'e' modo migliore per testarlo che darlo a un tizio che clicca ovunque per stressare la ethernet e lo sketch :)
no comment

superlol


Quote
Io lascio andare il dispositivo per ore / giorni, in modo da individuare eventuali problemi di stress hardware o errori software.

anche io faccio la stessa cosa.

sto sviluppando dei terminali..

come prova faccio di tutto (ho la fortuna di averne uno completo da poter maltrattare):
prima schiaccio pulsanti contemporaneamente, poi velocemente, schiaccio con più o meno forza, tengo premuto, lo lascio cadere in terra 2-3 volte, schiacci sullo schermo ecc..
insomma fai anche test "hardware" :P se deve resistere a tutto.

una volta ho fatto un circuito e messo sotto l'acqua  XD (con alimentatore protetto con diodi :P )...

beh ha resistito.. non era acqua distillata ma nemmeno un falso contatto  ;)
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

lesto

dai il tutto in mano a qualcuno che non ne sa una cippa. poi gli dici: è facile, clicchi quì e qui. piazza una telecamera e lascia il tutto da solo per 10 minuti.
la telecamera serve per replicare l'errore.
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

m_ri

devi fare due test:
-quello a prova di stupido..
-darlo in mano a un bambino :)

pelletta


devi fare due test:
-quello a prova di stupido..
-darlo in mano a un bambino :)

E se hai fretta dallo direttamente a un bambino stupido  :smiley-sweat:

Madwriter



devi fare due test:
-quello a prova di stupido..
-darlo in mano a un bambino :)

E se hai fretta dallo direttamente a un bambino stupido  :smiley-sweat:

ma in questo caso il "case" conta piu di tutto il progetto stesso  :smiley-surprise:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

flz47655

Se vuoi fare qualcosa di più sistematico che prove a casaccio che servono fino a un certo punto devi suddividere:
-failure hw (o hw/sw)
    es. batteria bassa, accelerazione massima (ovvero caduta libera del tuo device), vita massima dei pulsanti etc.. in particolare c'è da porre attenzione ai dispositivi di interfaccia e input/output
-failure sw
   puoi provare a generare tutti gli input possibili e vedere come risponde il tuo programma, in casi reali si generano sistematicamente dei subset abbastanza reali di tutti i possibili input in maniera automatizzata visti gli innumerevoli casi
- experience
  ovvero quanto è facile usare il tuo dispositivo, puoi condurre dei test con persone facenti parte del target del tuo prodotto, in genere si effettuano in una stanza con telecamere e vetri trasparenti da un lato opachi dall'altro e si osservano gli utilizzatori, puoi farlo in maniera anche più casareccia

Diciamo che la lista non è finita ma è solo un esempio
Ciao

Go Up