Go Down

Topic: Economica stand alone programmabile USB (Read 14639 times) previous topic - next topic


ma la metaboard no vi piaceva? infondo cos'ha in più, solo lo stadio di alimentazione...

visto che è la prima volta che sentoqusto porgetto, se non ho capito male si può collegare direttamenet l'usb al 328p ed emulare la seriale?

Michele Menniti



ma la metaboard no vi piaceva? infondo cos'ha in più, solo lo stadio di alimentazione...

visto che è la prima volta che sentoqusto porgetto, se non ho capito male si può collegare direttamenet l'usb al 328p ed emulare la seriale?

hai letto che l'ho definita "chimera"? Nello specifico il termine indica qualcosa di utopistico, irraggiungibile; abbiamo fatto bagni di sangue nel tentativo di raggiungere questo obiettivo, niente da fare. Il lavoro di Niki diciamo che è unidirezionale, nel senso che permette di inviare sketch ma non di far dialogare il micro col PC, lascia perdere ;)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html




ma la metaboard no vi piaceva? infondo cos'ha in più, solo lo stadio di alimentazione...

visto che è la prima volta che sentoqusto porgetto, se non ho capito male si può collegare direttamenet l'usb al 328p ed emulare la seriale?

hai letto che l'ho definita "chimera"? Nello specifico il termine indica qualcosa di utopistico, irraggiungibile; abbiamo fatto bagni di sangue nel tentativo di raggiungere questo obiettivo, niente da fare. Il lavoro di Niki diciamo che è unidirezionale, nel senso che permette di inviare sketch ma non di far dialogare il micro col PC, lascia perdere ;)

si lascio perdere per l'ennesiam volta; ma sappi che sono sempre in agguato per questo  :smiley-yell:

niki77

Una piccola precisazione... la USB non la si può utilizzare solo per caricarci gli sketch, come ho detto, io la uso come emulazione hid nel programma principale.
È che non si può usare alla stessa maniera di Arduino per poi scambiare i dati in emulazione seriale durante l'esecuzione dello sketch.
Pero qualcosa di simile anche se limitato mi pare di aver capito si possa fare,devo indagare...
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

niki77


cos'è il ratnes? allora li collego con un ponticello?


No, ratnest è un comando di eagle, praticamente una volta disegnato un piano di massa (dovrebbeesserlo già stato fatto) premendo quel bottone ti riempie gli spazi vuoti con il piano di massa, ovviamente isolato dalle piste di segnale.

Avendo realizzato quel pcb per essere scontornato a cnc mi viene pensato che forse il ground plane potrebbe non esserci, in quel caso tutti i in sconnessi vanno portati a massa.
Domani do un occhiata.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Michele Menniti


Una piccola precisazione... la USB non la si può utilizzare solo per caricarci gli sketch, come ho detto, io la uso come emulazione hid nel programma principale.
È che non si può usare alla stessa maniera di Arduino per poi scambiare i dati in emulazione seriale durante l'esecuzione dello sketch.
Pero qualcosa di simile anche se limitato mi pare di aver capito si possa fare,devo indagare...

sì, più o meno diciamo la stessa cosa, quello che intendevo io è che il tuo lavoro è un ottimo punto di partenza per la bidirezionalità proprio per il lavoro che hai fatto con l'emulazione hid; il fatto che tu possieda un PCB bell'è fatto ti aiuterà moltissimo nei test; come ho detto, nel caso della bidir i segnali diventano delicatissimi, e su bread non c'è verso di farli andare, perfino una millefori non garantisce. Io, partendo dal tuo lavoro spero di arrivare fino in fondo, e sono fiducioso, perché ho un progetto "nascosto" buttato in una cartella sempre nella speranza che un giorno sarei riuscito a superare il problema bidir.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html



Una piccola precisazione... la USB non la si può utilizzare solo per caricarci gli sketch, come ho detto, io la uso come emulazione hid nel programma principale.
È che non si può usare alla stessa maniera di Arduino per poi scambiare i dati in emulazione seriale durante l'esecuzione dello sketch.
Pero qualcosa di simile anche se limitato mi pare di aver capito si possa fare,devo indagare...

sì, più o meno diciamo la stessa cosa, quello che intendevo io è che il tuo lavoro è un ottimo punto di partenza per la bidirezionalità proprio per il lavoro che hai fatto con l'emulazione hid; il fatto che tu possieda un PCB bell'è fatto ti aiuterà moltissimo nei test; come ho detto, nel caso della bidir i segnali diventano delicatissimi, e su bread non c'è verso di farli andare, perfino una millefori non garantisce. Io, partendo dal tuo lavoro spero di arrivare fino in fondo, e sono fiducioso, perché ho un progetto "nascosto" buttato in una cartella sempre nella speranza che un giorno sarei riuscito a superare il problema bidir.

fammi un fischio quando risplovererai la cartella  :smiley-sweat:

niki77

Allego il pdf del circuito stampato.

Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.


BrainBooster

se non vi piace il termine metaboard c'è anche questa :D
http://www.makehackvoid.com/group-projects/mhvboard-arduino-clone

leo72


se non vi piace il termine metaboard c'è anche questa :D
http://www.makehackvoid.com/group-projects/mhvboard-arduino-clone

.... uh....
Quote
The MHVBoard is a low cost Arduino clone, based off the Metaboard.

No no, non è una Metaboards... no no  :smiley-yell:

BrainBooster

... ma il nome è differente :D :D
io ci scherzo sù, ma questo mi pare un argomento ampiamente affrontato, sul quale ciclicamente si ritorna per poi arrivare alle solite conclusioni e relegare questo tipo di sistemi ad applicazioni specifiche o comunque molto semplici per via dell'uso di risorse del vusb sottratte al micro (porteseriali,spazio, memoria, interrupts ecc...), a meno che non ci sia qualcosa di nuovo che mi sfugge...

Michele Menniti


... ma il nome è differente :D :D
io ci scherzo sù, ma questo mi pare un argomento ampiamente affrontato, sul quale ciclicamente si ritorna per poi arrivare alle solite conclusioni e relegare questo tipo di sistemi ad applicazioni specifiche o comunque molto semplici per via dell'uso di risorse del vusb sottratte al micro (porteseriali,spazio, memoria, interrupts ecc...), a meno che non ci sia qualcosa di nuovo che mi sfugge...

non ti sfugge niente, la storia è sempe la stessa, però questo lavoro è sicuramente funzionante e avendo almeno questo come base di partenza si può provare ad osare qualcosa in più, e poiché il buon Niki ha messo a disposizione perfino il PCB monofaccia, domani mi tocca stirare :smiley-mr-green: perché a questo punto faccio direttamente la scheda senza bassare dalla bread che credo sia molto critica per queste sperimentazioni.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html



... ma il nome è differente :D :D
io ci scherzo sù, ma questo mi pare un argomento ampiamente affrontato, sul quale ciclicamente si ritorna per poi arrivare alle solite conclusioni e relegare questo tipo di sistemi ad applicazioni specifiche o comunque molto semplici per via dell'uso di risorse del vusb sottratte al micro (porteseriali,spazio, memoria, interrupts ecc...), a meno che non ci sia qualcosa di nuovo che mi sfugge...

non ti sfugge niente, la storia è sempe la stessa, però questo lavoro è sicuramente funzionante e avendo almeno questo come base di partenza si può provare ad osare qualcosa in più, e poiché il buon Niki ha messo a disposizione perfino il PCB monofaccia, domani mi tocca stirare :smiley-mr-green: perché a questo punto faccio direttamente la scheda senza bassare dalla bread che credo sia molto critica per queste sperimentazioni.

eheh prof  :smiley-mr-green:

valvale97

guardate proprio ieri ho fatto il mio primo PCB provando con il metodo dell'acido muriatico + H2O2 più carta patinata (strappata dalla catalogo di futura elettronica :smiley-yell:) è uscito abbastanza bene considerando che era il primo PCB e che non ho mai provato la soluzione con percloruro di ferro. allora avendo a casa 5 atmega 328 (con i rispettivi condensatori, quarzi e socket) volevo provare a fare il PCB monofaccia dell'arduino che per un principiante come me è abbastanza complicato, grazie a Niki77 non avrei, se il tutto funziona ]:), più il problema dell'adattatore USB->Seriale. Appena arrivo a casa provo realizzare il PCB.
Spiegatemi una cosa, a che serve il jumper6 ? sinceramente non sò neanche a che servano i jumper  :smiley-red:

Go Up