Go Down

Topic: Allarme con vibrazione (Read 113 times) previous topic - next topic

Gagge89

Buona sera,
avrei intenzione di creare un sistema di allarme che intervenga nel caso in cui subisca del movimento (non come PIR che vede ma proprio vibrazione fisica).
La cosa sarebbe :
Un arduino che controlli un sensore di gravità (tipo accelerometro). Nel momento in cui non subis e più movimento memorizzi la sua posizione attuale e con uno scarto di qualche movimento se il movimento è molto maggiore (rispetto un delta fisso tipo oltre i +10 su ogni asse) allora dia un segnale ad arduino il quale faccia partire una sirena.
Il tutto ovviamente controllato da accensione e disalimentazione tramite telecomando.

Mi dite cosa mi servirebbe, tutta la componentistica e altro? Grazie!

uwefed

Non ho capito cos'é quel sensore di gravitá e come potrebbe essere influenzato da una persona.
Ciao Uwe

Gagge89

#2
Today at 12:18 am Last Edit: Today at 12:26 am by Gagge89
Nn da una persona.. ossia ti spiego..sarebbe da mettere in auto come antifurto.
Se la macchina subisce un'inclinazione, o una botta o uno scrollone vorrei un modulo che lo rilevasse e inviasse valori ad Arduino es imponendo che per valori pee esempio fino a 100 non succeda niente mentre da 101 in poi arduino dia in output un segnale che attraverso un relè alimentà una sirena.
Il tutto alimentabile e disalimentabile con un telecomando.

Sapresti indicarmi che componentistica prendere?

Ho visto sia l'accelerometro MPU-6050 (che sarebbe molto più preciso se impostato a dovere xchè ha 3 assi di movimento) sia un modulo di sensore di vibrazione SW-420..
Cosa consigliate?

uwefed

Lascia stare e comprati un prodotto comerciale e fattelo installare da un professionista perché la Tua soluzione o non funziona oppure produce troppi alarmi falsi. L'assicurazione non considererá una soluzione fai da te e si rifiuterá a pagare.
Ciao Uwe

Gagge89

Eh...ma ce ne fossero! Cioè per un dispositivo simile a quello che vorrei creare io, magari con qualche componentistica migliore e qualche filtro per pulizia e precisione è capace di costare più di 100-150 euro, quando alla fine quello che cambia è solamente la programmazione dell'oggetto che in questo modo non andrei a pagare più di 10 euro tutto compreso credo :(

gpb01

#5
Today at 09:03 am Last Edit: Today at 10:51 am by gpb01
Io, per tutt'altro scopo, ma sempre con l'intento di rilevare il movimento della vettura, ho usato un comunissimo ADXL335, accelerometro a 3 assi con 3 uscite analogiche ...

... dato che NON mi interessa sapere la direzione del movimento, ne la precisa accelerazione, non faccio altro che leggere le tre uscite, calcolare la differenza tra la lettura attuale e la precedente, verificare se tale differenza è maggiore di un limite prefissato e se SI, incrementare un contatore ... se il contatore supera un certo valore, vuol dire che, nell'intervallo di tempo in esame, c'è stato un movimento degno di nota.

Come vedi DUE meccanismi per minimizzare false rilevazioni, primo la tolleranza dello scostamento tra due letture successive, secondo la somma degli eventi di scontamento in un dato periodo ;)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

uwefed

Secondo me ci arrivi pure Tu abbondantemente ai 150€ perché devi pensare sia al alimentazione, involucro e sirena. Poi come vuoi attivare e disattivare il dispositivo?

Ciao Uwe

Gagge89

Io, per tutt'altro scopo, ma sempre con l'intento di rilevare il movimento della vettura, ho usato un comunissimo ADXL335, accelerometro a 3 assi con 3 uscite analogiche ...

... dato che NON mi interessa sapere la direzione del movimento, ne la precisa accelerazione, non faccio altro che leggere le tre uscite, calcolare la differenza tra la lettura attuale e la precedente, verificare se tale differenza è maggiore di un limite prefissato e se SI, incrementare un contatore ... se il contatore supera un certo valore, vuol dire che, nell'intervallo di tempo in esame, c'è stato un movimento degno di nota.

Come vedi DUE meccanismi per minimizzare false rilevazioni, primo la tolleranza dello scostamento tra due letture successive, secondo la somma degli eventi di scontamento in un dato periodo ;)

Guglielmo
Ciao Guglielmo,grazie della risposta.
Ieri sera nel frattempo guardavo su internet e avevo trovato anche come possibilità il modulo di vibrazione SW-420 ( http://www.ebay.it/itm/MODULO-SENSORE-DI-VIBRAZIONE-TILT-SW420-Vibration-sensor-ARDUINO-PIC-LM393-420-/122498046946?hash=item1c8573dbe2:g:6bcAAOSwX9FZGd61) che, semplicemente agendo sul potenziometro, mi da in uscita sull'Arduino un segnale digitale 0 o 1.
Avevo infatti pensato pure io di metterne 2 posizionati a 30 cm uno dall'altro in modo che Arduino inviasse in uscita un OUPUT che ecciterebbe un Relè che farebbe suonare la sirena SE E SOLO SE Arduino riceveva entrambi entrambi gli INPUT dei 2 sensori.

Questo sensore di vibrazione mi sembra più semplice da settare, per l'accelerometro che hai usato tu invece serve qualche competenza in più?

Secondo me ci arrivi pure Tu abbondantemente ai 150€ perché devi pensare sia al alimentazione, involucro e sirena. Poi come vuoi attivare e disattivare il dispositivo?

Ciao Uwe
Ho fatto 2 conti e
- 1 x Arduino Micro Pro 3,50€
- 2 x Sensore Vibrazione 4,00€
- 1 x Sirena 10,00 €
- 1 x Telecomando 433 MHz per relè 8,00 €

Con meno di 30,00 € ho un sistema che controllo a mio piacimento.
Senza contare che con Arduino volessi aggiungerci altri sensori in futuro potrò farlo. Mi sembra abbastanza buono, no?

gpb01

Ho fatto 2 conti e ....
.... e ... stai dimenticando le infinite problematiche di alimentazione di Arduino in una autovettura !

Fossi in te mi studierei bene QUESTO thread ... ::)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Gagge89

#9
Today at 01:19 pm Last Edit: Today at 01:24 pm by Gagge89
.... e ... stai dimenticando le infinite problematiche di alimentazione di Arduino in una autovettura !

Fossi in te mi studierei bene QUESTO thread ... ::)

Guglielmo
Per alimentazione non dovrei avere problemi dato ke ho già in auto questo Dc-Dc converter 8-40V a 12V fissi
Dc modulo buck-boost converter 8-40 v a 12 v 1a step imbottiture/up convertitori di corrente dc 12 v a 12 v regolatore impermeabile
https://www.dfrobot.com/product-504.html

gpb01

Ok, poi comunque dopo ti serve uno step-down per alimentare Arduino ed i sensori.

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Go Up