Go Down

Topic: Sistema di cronometraggio (Read 3 times) previous topic - next topic

Dany_XIII

Up!


Qualcuno ha risposte in merito alle mie ultime domande?

Grazie e scusate l'UP.

Brunello

Come ti hanno gia' detto, gli RFID non sono adatti a questo uso.
Se passi a 80kmh, sono 22mt/sec.
Impossibile riconoscere un TAG RFID a questa velocita'

Dany_XIII

Salve ragazzi,

Alla fine ho deciso di iniziare con un sistema a fotocellula giusto per cominciare a buttare giù uno sketch e un progetto di massima semplificando di molto le cose (spero XD).
Come fotocellula pensavo di utilizzare un laser che illumina una fotoresistenza appositamente intubata per non essere infastidita dalla luce solare.
Quando l' auto interrope il fascio laser il valore della foto resistenza dovrebbe variare di molto dato che passa da un illuminazione completa ad una semi penombra dandomi quindi del margine per regolare un eventuale tolleranza di rilevazione.
Ora devo scegliere il tipo di laser da utilizzare.
Avevo pensato ad uno tipo quelli delle bancarelle, molto economico, ma con sufficente luce.
Su internet ho trovato questo http://it.rs-online.com/web/p/diodi-laser/7133911/
Può andar bene?
200 mW dovrebbero essere abastanza e 280 mA dovrebbe essere un consumo abbstanza contenuto, l' unica cosa che mi lascia un attimo in dubbio è la luce emessa e la sua lunghezza d' onda.
Nel datasheet è riportato un valore di 0.2 nm e nel titolo dell' oggetto è scritto infra-red, quindi vorrei sapere se la luce emessa è visibile oppure no....( scusate la banalità della domanda...).

Anticipatamente grazie per le risposte.

flz47655

Con Tx su automobilina e Rx su pista risolvi egregiamente

Ogni macchinina può trasmettere un suo codice univoco, considerando che gli IR lavorano in genere sui 38 KHz hai un tempo di circa 27 uS tra due picchi del segnale modulato, se usi un TSSOP in genere puoi raggiungere con PCM (pulse code modulation) un bitrate di 2400bps che sarebbero 0.416 bit ogni millisecondo, in pratica per trasmettere un bit servirebbero almeno 3ms. In base alla velocità massima raggiunta dalle macchinine puoi riuscire a trasmettere più bit per identificare l'automobilina. Importante secondo me usare un codice CRC per controllare se il codice della macchinina è stato rilevato correttamente.

Ciao

PaoloP


Salve ragazzi,

Alla fine ho deciso di iniziare con un sistema a fotocellula giusto per cominciare a buttare giù uno sketch e un progetto di massima semplificando di molto le cose (spero XD).
Come fotocellula pensavo di utilizzare un laser che illumina una fotoresistenza appositamente intubata per non essere infastidita dalla luce solare.
Quando l' auto interrope il fascio laser il valore della foto resistenza dovrebbe variare di molto dato che passa da un illuminazione completa ad una semi penombra dandomi quindi del margine per regolare un eventuale tolleranza di rilevazione.
Ora devo scegliere il tipo di laser da utilizzare.
Avevo pensato ad uno tipo quelli delle bancarelle, molto economico, ma con sufficente luce.
Su internet ho trovato questo http://it.rs-online.com/web/p/diodi-laser/7133911/
Può andar bene?
200 mW dovrebbero essere abastanza e 280 mA dovrebbe essere un consumo abbstanza contenuto, l' unica cosa che mi lascia un attimo in dubbio è la luce emessa e la sua lunghezza d' onda.
Nel datasheet è riportato un valore di 0.2 nm e nel titolo dell' oggetto è scritto infra-red, quindi vorrei sapere se la luce emessa è visibile oppure no....( scusate la banalità della domanda...).

Anticipatamente grazie per le risposte.


Veramente io leggo 808 nm.  :smiley-sweat:
Comunque si è proprio al limite del visibile, direi già infrarosso.
Forse un leggero puntino rosso per il puntamento riesci a vederlo.
Code fast. Code easy. Codebender --> http://codebender.cc/?referrer=PaoloP

Go Up