Go Down

Topic: Arduino mega 2560 MINIMAL (Read 11 times) previous topic - next topic

brexino

Aug 14, 2012, 11:20 am Last Edit: Aug 14, 2012, 11:49 am by brexino Reason: 1
Salve ragazzi, volevo chiedervi se era possibile realizzare un circuito standalone (ovviamente con pcb) per fare funzionare un atmega2560 e di programmarlo con l ide di arduino, proprio come se fosse un arduino mega.
Ho già realizzato un arduino standalone atmega 328, e riesco a programmarlo con l ide, ma per i componenti base ( quarzo resistenze ecc...) per rendere minimal un arduino mega, non so proprio dove guardare. In rete nessuno sembra aver tentato l impresa.

Spero di essermi spiegato bene

Un saluto a tutti.

cyclone

In tutto questo la cosa più complesa è realizzare il PCB e saldare il chip sul pcb visto che si tratta di un 100pins TQFP (ti dovresti attrezzare per bene).
Tutto dipende da cosa vuoi fare... vuoi fare un arduino compatibile o una schedina embedded di tua nuova concezione e per una applicazione dedicata appunto?
Se vuoi potresti anche saldare il chip su un adattatore TQFP (comprato) e poi montare l'adattatore su un secondo PCB meno complesso che potresti realizzare in casa.
Tutti i componenti li trovi senza problemi su RS o Farnell  e poi hai bisogno di un programmatore ISP tipo AVR-mKII o per programmare il chip in ISP o per scaricargli il Boot-Loader per renderlo IDE-arduino dipendente.

ciao

brexino

#2
Aug 14, 2012, 11:43 am Last Edit: Aug 14, 2012, 11:48 am by brexino Reason: 1
Vorrei proprio realizzare una mega molto minimal... Per il pcb, non è un problema, il problema è sapere lo schema dei componenti necessari per realizzare un mega funzionante con il minor numero di componenti possibile, la USB non mi interessa.

Ma per il bootloader, non si può caricare tramite un arduino come arduinoISP?

cyclone

per fare ciò hai bisogno del chip atmega2560... ,
un quarzo da 16Mhz
2 capacità da 22pF ceramici e qualche Header streap-line per le connessioni e per la programmazione
un regolatore di tensione a 5 volt tipo 7805 e qualche condensatore da 100uF e qualcuno da 100nF sparsi sui pin delle alimentazioni.

hai terminato. con questi componenti hai la tua schedina pronta e funzionante.

brexino

Ok, pero resta il problema dei collegamenti, capisci non sono molto pratico in elettronica, non c'è magari uno schema che mostra i collegamenti?

cyclone

ma scusa per questo basta scaricare lo schema elettrico dell'arduino 2560-r3 ed eliminare le cose che non ti interessano............

BrainBooster


brexino

Ripeto che per il pcb, non è un problema.
Per il discorso di eliminare le cose che non mi servono, come detto prima, non sono un elettronico, non posso sapere cosa serve e cosa no.


cyclone

Ho capito che non sei un elettronico.... ma è sempre questa allora la mia perplessità su chi realizza oggetti elettronici per gli scopi più vari.
Allora quando dici il PCB non è un problema.... cosa intendi... da moltissimi anni che mi dedico a queste tematiche ho pensato sempre che realizzare un PCB era materia di masteristi specializzati o progettisti elettronici, ingegneri non di altre professioni..... Per realizzare un PCB bisogna almeno interpretare uno schema elettrico , o no?

BrainBooster

cyclone ti ha detto qualche post sopra quello che serve, solo l'unità di clock (quarzo o risuonatore) e uno stadio di alimentazione.

astrobeed


Ripeto che per il pcb, non è un problema.


Trovo "sconcertante" una simile affermazione fatta da uno che ammette di non essere un elettronico.
Realizzare un pcb per un ic con case LQFP100 è sempre una cosa delicata e abbastanza complessa da affrontare sia come disegno delle piste che come realizzazione reale del pcb.
Tocca pure essere capaci di saldare un LQFP100, il che presuppone il possesso dell'adeguata attrezzatura e la relativa abilità manuale, ma anche l'esperienza, per utilizzarla.

brexino

Sconcertante? Io intendo che sono in grado di realizzare il pcb fisico, ovvero di trasferirlo sul rame, inciderlo, e saldarlo anche con ic di quelle dimensioni. Non sono in grado di progettarlo, che è cosa completamente diversa.

Michele Menniti

beh certo che è una situazione strana, uno che arriva ad incidere e riesce a saldare un formato di quel genere senza sapere nulla di elettronica è davvero un controsenso, non riesco a capire come tu sia arrivato fino a tanto senza aver mai letto uno schema elettrico. A meno che quando dici "sono in grado" tu non ri riferisca al fatto di avere qualcuno a disposizione, esperto in materia, in grado di farti questo service.
Ciò significherebbe (ma è unìipotesi) in parole povere che stai chiedendo che ti si faccia il disegno dello schema elettrico e del PCB e poi qualcun altro si preoccuperebbe del resto, un hobby senza fatica :D
Quello che ti si sta dicendo, in forma più o meno velata, è che spiegare le cose come stanno realmente aiuta ad aiutarti, qui ci sono fior di Professionisti, disposti ad aiutare chiunque lo chieda, facendo perfino sacrifici, ma vogliono anche capire chi stanno aiutando e per quale motivo, in caso contrario dubito fortemente che ti vedrai postare anche il solo schema elettrico della Mega r3 che peraltro puoi benissimo scaricare da solo.
Rifletti e capirai bene cosa intendo dire.
Ciao
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

stefanolavori

#13
Aug 14, 2012, 01:45 pm Last Edit: Aug 14, 2012, 01:48 pm by stefanolavori Reason: 1
E' lo stesso procedimento per l'atmega328.

Innanzitutto prendi lo schema dell'atmega2560. Poi sui pin xtal 1 e 2 metti un quarzo da 1/8/16/20 Mhz e i relativi condensatori.


Non era difficile, no?

Edit: dato che partecipa anche michele mennitti, ne approfitto per fare i complimenti per la guida alla programmazione e caricamento bootloader dell'atmega328.
L'ho letta e utilizzata con successo. Grazie per questo incredibile lavoro.

cyclone

#14
Aug 14, 2012, 01:52 pm Last Edit: Aug 14, 2012, 01:59 pm by cyclone Reason: 1
scusa brexino,
ma se si così bravo a fare i circuiti stampati potresti instaurare un servizio PCB su ordinazione, che ne dici?
anche perchè per realizzare i PCB di cui parli, almeno dual-layer FR4, norme UL, con 6-7 mils di isolamento, piste larghe 8-9 mils e anche meno, fori passanti metallizzati con foro 0.4mm ed altro dovresti avere una attrezzatura capace di fare ciò, magari aggiungi layer per il solder, serigrafia e laminatura..... pick and place.....
Inoltre,
Per la realizzazione del master inoltre è necessario un ottimo Cad che, a queste frequenze, deve poter simulare con i parametri IBIS l'integrità dei segnale ed eventualmente anche eye-diagram.
Anche quello non è un problema?

ben per te,
che ne pensate?

Go Up