Go Down

Topic: Lo shield WIFI è tra noi ... (Read 5743 times) previous topic - next topic

AnTrea

#15
Aug 17, 2012, 01:06 pm Last Edit: Aug 17, 2012, 01:09 pm by Trisonic Reason: 1


Che intendi per NON aver bisogno di Arduino?

Si puo' bacchettare un prof per non aver letto la documentazione ?
La tentazione e' forte :-D


Eheheheh

Mi è parso di capire che può essere utilizzata anche senza Arduino sotto...

Cito dal post del blog ufficiale:
"skilled C developers can re-program the shield to operate as a standalone device without the need of an Arduino connected to it"
Arduino, MODs e DIY: blackstufflabs.com

acik


Però davvero non riesco a capire come facciano le wifi usb a costare 1/4 di queste cifre...

Un router WiFi costa un quarto.
Una scheda USB costa un decimo.


PS: ho appena comperato un router ADSL WiFi Belkin in offerta a 11Euro...

acik


Eheheheh

Mi è parso di capire che può essere utilizzata anche senza Arduino sotto...



Infatti e' cosi'.

lesto


Che intendi per NON aver bisogno di Arduino? pensavo che essendo uno shield e non una scheda Arduino sia indspensabile, oltretutto vedo che c'è il connettore ISP nella parte inferior, come per l'ethernet. Forse ti riferisci al fatto che non sottrae risorse al micro di Arduino ed al fatto che quella porta USB sembra dire che si possa programmare direttamente e non via ISP?


il chip che monta sotto è un avr-32 se non ho capito male.
Sta di fatto che il codice è open-source, quindi basta aggiungere il proprio codice a quello fornito, e poi flashare la scheda come se fosse un aggiornamento del firmware (che poi è quello che facciamo tutti i fiorni con arduino, più o meno).
Certo, probabilmente non hai le librerie precottecome quelle arduino e devi giocare spesso e volentieri con i registri... infatti come cita trisonic:

Quote
"skilled C developers can re-program the shield to operate as a standalone device without the need of an Arduino connected to it"
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Michele Menniti



Che intendi per NON aver bisogno di Arduino?

Si puo' bacchettare un prof per non aver letto la documentazione ?
La tentazione e' forte :-D

e te la devi tenere a freno la tentazione ]:D. Nel mio primo post in quest Topic ho detto chiaramente che non ho mai messo mano a questo specifico mondo, quindi le mie sono pure curiosità e deduzioni riguardo ciò che vedo nelle immagini.
Io sono uno che studia e studia sodo, ma riguardo ciò che faccio, non ciò che non faccio; mi riferisco tranquillamente anche al mondo Arduino. Infatti su ciò che finora ho fatto difficilmente mi cogli impreparato ;). Come dicevo prima vorrei che le giornate fossero di 50-60 ore per poter avere il tempo che vorrei dedicare allo studio di questo mondo ed alla relativa sperimentazione, ormai per me è una grande passione, ma il tempo che devo dedicarci è sempre quello "libero"....
Vedi è come se io mi facessi venire la tentazione di bacchettare un mio studente del primo anno perché non si è ancora preparata la materia che avrà con me al terzo anno, ti pare una cosa da dire? I wish you were here in my clutches ]:D
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72



Michele Menniti

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

jumpjack

Buffa questa cosa che uno smartphone con millemila funzioni costa 100 euro e uno shield GSM ne costi 99, e che una chiavetta wifi costi 20 euro mentre uno shield wfi ne costi 70.
Prezzi misteriosi.

Grandissimi invece quelli che hanno trovato un modo per collegare chiavette bluetooth da 5 euro ad Arduino, invece di comprare ridicoli shield da 50 euro! Bisogna farlo pure col WiFi!

superlol


Buffa questa cosa che uno smartphone con millemila funzioni costa 100 euro e uno shield GSM ne costi 99, e che una chiavetta wifi costi 20 euro mentre uno shield wfi ne costi 70.
Prezzi misteriosi.

Grandissimi invece quelli che hanno trovato un modo per collegare chiavette bluetooth da 5 euro ad Arduino, invece di comprare ridicoli shield da 50 euro! Bisogna farlo pure col WiFi!

è relativo alla quantità di produzione..

e comunque uno smarphone da 100€ non ha questi chip sopra... inoltre se ti riferisci a samsung è ovvio che abbia prezzi bassi visto che i chip se li produce lei  XD
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

pitusso

Ciao

Quote
Grandissimi invece quelli che hanno trovato un modo per collegare chiavette bluetooth da 5 euro ad Arduino


ehm, non si tratta di chiavette ma di modulini  :P
Il discorso è che se devi giocarci o usarli tu stesso, vanno benissimo.
Nel momento in cui devi farli usare a qualcun'altro o magari farci un progetto per terzi replicabile (dai terzi  :smiley-mr-green:), il modulino inizia a mostrare i proprio limiti.
Limiti non funzionali, ovviamente, ma legati al livello tecnico richiesto per (esempio) la saldatura, la connessione hw, la configurazione, etc.



jumpjack


Ciao

Quote
Grandissimi invece quelli che hanno trovato un modo per collegare chiavette bluetooth da 5 euro ad Arduino


ehm, non si tratta di chiavette ma di modulini  :P

mi sembrava di aver capito che sono semplici chiavette "spogliate", no? Oppure vendono moduli bluetooth sfusi a 5 euro?!?

Massimo Banzi

se cambiate argomento per favore cambiate topic.

Il prezzo è dovuto ai soliti fattori (ogni volta che esce un prodotto si rifà questo discorso)

Il modulino cinese o la chiavetta vengono prodotti in cina in milioni di pezzi in posti dove il lavoro costa praticamente zero. Il produttore ci guadagna nulla perchè fa un po di soldi sul volume. (nel picco di popolarità dei lettori DVD uno studio aveva evidenziato come i produttori cinesi ci guadagnassero 1 dollaro per lettore DVD) spesso questi modulini sono copie di altri o semplicemente la riproduzione del reference design. perciò anche i costi di sviluppo sono bassi.

Lo shield di Arduino viene prodotto in Italia in numeri molto inferiori perciò costa molto di più. Inoltre si paga anche lo sviluppo e tutto il lavoro che va dietro la documentazione ed il resto. Il prezzo è più o meno quello del Wifly di Sparkfun che è un modulino esistente piazzato su una pcb mentre noi abbiamo lavorato per fornire una piattaforma completamente open source dove è possibile imparare il più possibile su come funziona il wifi ed è possibile customizzare a tutti i livelli.




lesto

hai ragione per quanto riguarda le shield, però quello a cui mi riferivo io sono proprio i chip in se, che in teoria potrebbero benissimo essere quelli usati nelle grosse produzioni.

Certo che entra in gioco l'economia di scala, però mi sembra strano che per ora un grosso negozio/rivenditore non abbia fatto incetta di chip per pagarli poco e rivenderli a prezzo poco maggiorato, creando un boom nel settore wifi embedded.

Però chissà, forse il fatto di avere una wifi shield ufficiale creerà un nuovo standard nella creazione delle wifi shield (penso alle non-ufficiali), il che si ripercuoteà in una micro economia di scala (oddio che controsenso, si vede che non sono un economista, ma non saprei come spiegarmi meglio), che più o meno lentamente permetterà un'abbassamento dei prezzi.

o forse dovrei smetterla di pensare ai mercati e tornare al codice, che almeno quello è deterministico a livello umano  :smiley-mr-green:
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Testato

x mike, essendo programmamile il micro onboard si ci puo' scrivere da se un fw per usare lo schield standalone, ma senza ide arduinica, lo si fa con avr studio credo.

questo gioco e' sempre fattibile in teoria su ogni scheda che comprende un micro

logicamente si perde cio' che ci ha portato tutti qui, un ide con delle funzioni semplici e delle librerie semplici e testate, eccecc
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Go Up