Go Down

Topic: x ADMIN: Un quesito su possibili riferimenti a Topic del Forum (Read 3126 times) previous topic - next topic

Testato

infatti, il dominio e' per questioni finanziarie credo, si sfrutta il made in italy, ma si pagano le tasse all'estero ? spero di no
un .IT per arduino sarebbe stato molto piu' gradito
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Madwriter


infatti, il dominio e' per questioni finanziarie credo, si sfrutta il made in italy, ma si pagano le tasse all'estero ? spero di no
un .IT per arduino sarebbe stato molto piu' gradito

se è cosi non li giudico affatto tutte le grandi società fanno cosi,se ti metti a pagare le tasse italiane muori di fame o fallisci :D
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

Testato

se i tedeschi non avessero pensato a salvare la loro povera patria (piu' volte nell'ultimo secolo) avrebbero fatto una brutta fine
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

flz47655


infatti, il dominio e' per questioni finanziarie credo, si sfrutta il made in italy, ma si pagano le tasse all'estero ? spero di no
un .IT per arduino sarebbe stato molto piu' gradito


Ma dai.. il dominio è CC solamente perché è COOL, non centra niente con le questioni finanziare, li conta la sede legale dell'azienda e non il dominio del suo sito

Testato

???
ed in cosa sarebbe cool scusa ?
al primo impatto sembra un suffisso cinese, che non e' certo una buona pubblicita' per un sito di elettronica.
ci sarebbe stato bene un org, o un com (piu' adatto tecnicamente), ma la sua morte e' un .IT visto che si sfrutta molto l'italianita' del prodotto.
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH


Testato

chiediti il perche', guarda che un dominio non e' che non significa nulla.
prendere un .it e metterci sopra uno store ti lega in qualche modo (non so di preciso) alla Repubblica Italiana
cmq con questo non voglio dire che ci sia nulla di strano, io avrei fatto Arduino.it senza ombra di dubbio, piu' il .com come redirect
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

flz47655

Era già preso, ai fini fiscali vedrai che avrò PI registrata in Italia

pelletta

Comunque arduino.it c'è già, se lo vogliono $) $) $)

Testato

che coincidenza proprio cinesi  :smiley-yell:
mi sa che e' li' solo per tentare di venderlo, nelle news de sito c'e'
Quote
28.04.2012
Forza ITALIA


brutto brutto  :)
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Federico Vanzati


modalita' Tutela estrema on  :)
questo discorso delle CC non e' da prendere alla leggera.
Io sono o no proprietario delle mie foto che ho postato ? dei miei scritti, delle mie idee ? Ho diritto di scegliere la licenza che voglio io per esse ?
Scegliere di mettere il forum sotto CC vuol dire obbligare tutti a sottostare a tale regola.
A questo punto potrei anche decidere di non partecipare al forum.
modalita' Tutela estrema off


giusto per dire che non e' semplice come si vuol far credere, io sono d'accordo con la licenza CC per il forum, ma non sarebbe corretto ad esempio applicarla a posteriori, si dovrebbero informare tutti gli iscritti e dargli la possibilita', in un click, di cancellare tutti i propri messaggi nel caso non si fosse d'accordo con la modifica di licenza.



Il forum di arduino è pubblico, avrai notato che è accessibile anche ai non iscritti, mi sembra una cosa lampante. Quindi ogni volta che premi il pulsante "Post" per intervienire in risposta a qualcuno o aprire una nuova discussione sei consapevole che ciò che hai scritto sta per diventare di dominio pubblico. Ciò che si intendeva dire con applicare la licenza CC-BY-SA è che il contenuto del forum non è soggetto a nessun copyright da parte di Arduino e che essendo materiale deliberatamente di dominio pubblico è fruibile liberamente. Dal mio punto di vista, regolamentare il forum sotto quella licenza è un passo avanti verso la salvaguardia della proprietà intellettuale di ciò che si pubblica. Qualora qualcuno fosse interessato ad usare parti di discussioni sul forum per pubblicare lavori (commerciali e non) può farlo gratuitamente ma è obbligato a citare le fonti e usare la stessa licenza. Basta leggere i termini della licenza.

Poi credo non ci siano problemi se a volte alcuni dei contenuti (librerie, progetti, software...) siano protetti da altre licenze.

Quello espresso è il mio parere personale.


Il Top Level Domain o dominio di primo livello è solo un'estensione del nome che non necessariamente può essere un'estensione geografica, esistono anche altre categorie. E' stato scelto .cc perchè è l'acronimo di Creative Commons, lo stesso acronimo viene usato anche per i Club di Ciclismo e Chiesa Cattolica (fonte: Wikipedia). Che io sappia non ti impone nessun vincolo legale anche l'estensione geografica di fatto è solo una categoria.
F

leo72

@testato:
Il discorso del dominio .cc fu chiarito tempo fa dallo stesso Banzi.

@Federico:
io appoggio la scelta della licenza CC. E' quella con cui anch'io rilascio gli articoli sul mio forum ma vedo che è molto usata anche su altri siti. Permette a tutti di fruire liberamente dei contenuti di un sito senza però fare i furbetti (attribuirsi la paternità di quel che si trova sul sito) né di poterci lucrare sopra (non essendo frutto del proprio ed ora voglio usarla anche ma di altrui sudore) o di incorporare il materiale in prodotto protetti da una licenza differente (magari chiusa).

Massimo Banzi

@flz47655
Il .cc lo abbiamo reso di moda noi per i progetti open.. quando abbiamo registrato il dominio tutti gli altri arduino. decenti erano già presi. Allora David Cuartuelles ha pensato che .cc come creative commons fosse adatto a noi.

per il resto l'italianità di arduino è solo parziale. è un progetto mondiale con gente che ci lavora in molti paesi diversi. anche noi fondatori siamo di 3 nazonalità diverse e viviamo in giro x il mondo. Per adesso riusciamo a mantenere la produzione in Italia e finchè ci riusciamo ci fa piacere, ma Arduino è un progetto mondiale.

detto questo possiamo smetterla di andare in off topic con ste storie di tasse e altre cavolate.

testato solleva un problema interessante. secondo me quando posti qui assumi la licenza cc-sa-by che ti protegge in qualche modo da gente che prende i messaggi del forum e magari ci fa un libro senza citare nessuno.

m




Go Up