Go Down

Topic: Consiglio su realizzazione stazione di foratura (Read 2 times) previous topic - next topic

niki77


Salve gente,

avrei bisogno di un consiglio su un'applicazione che vorrei realizzare. In pratica ho due assi (X,Y) sui quali voglio far muovere un trapano come mostrato nell'immagine allegata  (in modo approssimato).

Tenendo presente che il trapano da muovere pesa circa 10 KG, che tipo di motori dovrei scegliere per poter fare ciò? E inoltre mi basta arduino con dei relè oppure ho bisogno di altro? Come motori ho pensato a degli stepper...  :smiley-roll:


Ciao, ma la stazione di foratura la faresti per i pcb?
In tutti i casi dipende da cosa vuoi forare, se quello che devi forare è più leggero del trapano ti conviene fare il contrario, blocca il trapano e sposta il pezzo!
Motori più leggeri,meccanica più leggera, minor corrente massima necessaria per i driver alimentatore etc etc, velocità di traslazione maggiore,   esborso del portafoglio meno consistente!
Praticamente fai una tavola a croce motorizzata, e automatizzi il processo  di discesa del trapano.

Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

nagy

Ciao,

non avevo pensato a questa soluzione  :)
Però il mio è un progetto diciamo di sperimentazione quindi il primo step che voglio raggiungere è quello di capire come gestire i motori passo-passo e quale driver utilizzare.
Nella seconda fase terrò presente il tuo consiglio   :smiley-surprise:

niki77

#17
Sep 11, 2012, 12:05 pm Last Edit: Sep 11, 2012, 12:07 pm by niki77 Reason: 1

Ciao,

non avevo pensato a questa soluzione  :)
Però il mio è un progetto diciamo di sperimentazione quindi il primo step che voglio raggiungere è quello di capire come gestire i motori passo-passo e quale driver utilizzare.
Nella seconda fase terrò presente il tuo consiglio   :smiley-surprise:


Ciao, bhe se ci dici anche qual'è il tuo obiettivo non ci dispiace lo stesso, e non c'è niente di male in tutti i casi nel voler sperimentare una cosa , immagino nuova per te.

Io ti posso dare delle indicazioni in merito, sia mirate che generali, ho costruito alcune cnc hobbystiche per la lavorazione di vari materiali, e di schede di controllo, driver motori e azionamenti ne ho provati diversi.
Non temere a chiedere anche le cose apparentemente più banali .
La sete di cultura va sempre saziata!  :smiley-mr-green:
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

nagy

Code: [Select]

Non temere a chiedere anche le cose apparentemente più banali .
La sete di cultura va sempre saziata! 

Sono d'accordo  :)
Allora sarò breve e diretto.
Voglio realizzare una stazione di foratura come da titolo per impiegare per un progetto sperimentale.
Il driver che ho postato prima è adatto a far muovere un motore passo-passo tramite arduino?

niki77

#19
Sep 11, 2012, 12:55 pm Last Edit: Sep 11, 2012, 01:00 pm by niki77 Reason: 1
Incominci a delineare le cose, e diventa tutto più semplice.
QUindi sarà un arduino programmato in maniera consona a pilotare i motori, non sarà un pc collegato ad una scheda apposita a muovere tutto l'insieme?
Parli di  sperimentale mi viene da pensare che il pc non c'entri , non lo hai mai nominato, pertanto mettiamolo da parte!

I motori passo passo, più comunemente chiamati 'stepper':
Ne esistono sostanzialmente di 2 tipi, unipolari e bipolari.
Dove stà la differenza? A fini pratici nessuna, entrambi se pilotati correttamente si muovono nel verso desiderato per il numero di passi richiesto.
Però a livello hardware la scheda di pilotaggio non è la stessa, quindi senza scendere nel dettaglio considera che non puoi scegliere la scheda se prima non scegli la tipologia di motore che adotterai.
Io consiglio la tipologia bipolare, offrono innumerevoli vantaggi a livello elettromeccanico, di contro,  richiedono  una metodologia di pilotaggio più complessa.
C'è anche da dire però che la larga diffusione di questi ultimi ha portato ad una forte riduzione dei costi di detti 'driver' pertanto la differenza economica alla fine è minore.
Quindi, scelta la tipologia di motore, qualunque essa sia, prenderai il suo driver specifico.

Quindi a livello elettrico/elettronico non abbiamo alla fine grossi problemi a trovare l'hardware che ti serve, la cosa più complicata da calcolare è la forza che ti serve per spostare tutta la tua attrezzatura, pesi ,attriti, inerzia e tutto il resto.
In questo io non posso eccessivamente aiutarti in quanto mi sono sempre regolato su base spannometrica, a volte anche sbagliando(infatti nella mia ultima cnc ho dovuto sostituire un motore perchè quello che avevo previsto non era in grado di generare la forza necessaria a supportare gli spostamenti di quell'asse adeguatamente)
In base a questo sceglierai un motore che sarà in grado di generare una determinata coppia espresso in NM ad un determinato numero di 'giri' (parlare di giri è inappropriato, sarebbe più corretto parlare di frequenza), e quest'ultimo avrà delle determinate caratteristiche elettriche . Quelle più importanti da tenere in considerazione per la scelta del driver sono, la corrente per fase e la tensione.
Il valore di tensione è ingannevole, perchè  generalmente al driver viene fornita una tensione pari a minimo 10 e massimo 20 volte il valore di targa del motore (non spiego in dettaglio per 2 motivi, 1 ci vorrebbe una vita, 2 non conosco profondamente la materia tanto da poter evitare possibili gaff), mentre la corrente massima a fase ci indica quanta corrente dovrà essere in grado di gestire il driver per pilotare correttamente alla massima coppia il nostro motore.
Quindi se abbiamo un motore che di targa specifica 2v , 4A fase dobbiamo munirci di un driver che possa gestire fino a 40v 4A a fase.

Una volta scelto il motore adeguato e fornito di una scheda di controllo (driver) per lo stesso adeguatamente dimensionata sia nella modalità di pilotaggio che nella corrente/fase erogabile possiamo passare a spiegare come questo si interfaccerà con arduino.

Gli unici punti di contatto che vi sono tra l'arduino e la scheda di controllo motore sono 2:
1 il pin che controlla la direzione di rotazione del motore (in base a come è configurata la scheda variando il livello logico di quest'ultimo varia il senso di rotazione del motore)
2 il pin di pulse, pin attraverso il quale ad ogni variazione del suo stato logico ( passaggio da 0 ad 1 ma anche viceversa) il driver permette al motore di compiere lo spostamento per un passo (questo poi è relativamente vero in quanto alcuni driver consentono il pilotaggio in micropasso, pertanto  ad ogni impulso corrisponderà lo spostamento impostato sul driver)

Questo è in linea di massima, spero di non averti confuso le idee, in caso contrario, come già detto, non esitare a chiedere


Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

nagy

Wow che mega consiglio!
Oggi sono dovuto scappare per lavoro e tra poco finirò.
Appena arrivo a casa mi leggo tutto con calma  :)

nagy

Dunque.. il PC per ora non c'è, ma ci sarà in un passo successivo. Per ora quello che voglio fare è solo utilizzare i motori step con arduino.
Ho controllato il driver che ho linkato in precedenza e c'è scritto che è idoneo per motori bipolari quindi comprerò un motore bipolare  :) La corrente per fase è di 2.5 A, penso che possa bastare. Per quanto riguarda la questione pesi, attriti, ecc. vorrei poter muovere un peso di max 10 Kg ma tuttavia per ora non mi interessa sapere con precisione questo dato. Il primo motore, con relativo driver, che comprerò mi servirà per fare delle prove per capirne il funzionamento.

Quote

Questo è in linea di massima, spero di non averti confuso le idee, in caso contrario, come già detto, non esitare a chiedere


Non mi hai confuso per niente, anzi sei stato di grande aiuto ti ringrazio.
Penso a questo punto di poter procedere all'acquisto di quel driver che ho visto, appena ci saranno news vi farò sapere...

niki77

#22
Sep 11, 2012, 10:04 pm Last Edit: Sep 12, 2012, 10:31 am by niki77 Reason: 1
Bhe come ti ho detto la corrente è sempre relativa alla tensione e  cmq per darti un esempio io ho dei motori sanyo  denki da 2 amper a fase alimentati a circa 40 volt , secondo i datasheet hanno una coppia di picco di 1,8 newton/metro che applicati ad una vite tpn dal passo di 4mm generano una forza incredibile, molto al di sopra di quanto ti serve.
Io fossi in te per giochicchiare pero non prenderei quel driver, ne prenderei uno semplicissimo basato su l6208 ,economico ma funzionale e con tutto quello che serve e che in caso di guasto puoi anche riparare da  solo, abbinato a dei motori minibea  che si trovano alle fiere di elettronica a 2 lire e vanno benissimo.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

nagy


Io fossi in te per giochicchiare pero non prenderei quel driver, ne prenderei uno semplicissimo basato su l6208 ,economico ma funzionale

Potresti indicarmene uno? Ho fatto una ricerca su 'l6208' ma trovo solo il chip non riesco a trovare il driver  :smiley-roll:
Oppure basta solo il chip?

z3us

Link

ne uso una simile! Cineseeeee, ma funziona senza problemi!

niki77

Il problema di quella scheda è che una volta che fai fuori anche una parte devi cambiare tutto il chip.
Per fare esperimenti ti consiglio un azionamento (driver) singolo.
In effetti col 6208 di fatto da comprare bello e pronto non si trova granchè
Puoi andare con questa :

http://www.ebay.it/itm/L298N-Dual-Stepper-Motor-Driver-Controller-Board-Module-5V-For-Robot-Smart-Car-/320951747891?pt=UK_Computing_Other_Computing_Networking&hash=item4aba370533

Basata sulla coppia l293-l294, anche qui in caso di guasto puoi sostituire direttamente tu il componente guasto, ed è una scheda molto semplice da utilizzare.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

nagy

Quest'ultimo che mi hai linkato lo posso usare o con 2 motori DC o con un motore stepper bipolare giusto? Penso proprio che questo possa andare dato che ha anche una corrente di 2A...

niki77

In realtà vedendola bene non è esattamente quella che volevo consigliarti, infatti non ha tutto quello che ti serve.


http://www.ebay.it/itm/2-Phase-2A-Speed-Ajustable-CNC-Stepper-Motor-Driver-Control-Board-6-Lead-4-Lead-/290773309859?pt=LH_DefaultDomain_2&hash=item43b37099a3#ht_5987wt_1069

Questa è quella che intendevo!
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

nagy

Mi fido, da come la vedo mi sembra anche abbastanza facile da utilizzare  :)

niki77

Si è semplice
C'è l'alimentazione della logica +5v e gnd, poi c'è l'alimentazione motori (è a parte come vedi) e poi i classici pin di controllo , step,dir ed enable.
In questa scheda ci sono anche dei pratici pulsantini per mouvere il motore avanti ed indietro senza collegare lo stadio pilota.

Una sola raccomandazione per quella scheda, ma che è valida per tutti  i tipi di driver per passo passo.
Mai fornire l'alimentazione motori prima di aver fornito l'alimentazione logica.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Go Up