Go Down

Topic: ULN2004 Input Voltage (Output On) (Read 961 times) previous topic - next topic

flz47655

Ciao a tutti,
Su internet ho visto tantissimi schemi di circuiti con Arduino ed ULN2004, leggendo il datasheet scopro però che..
Per accendere i transistor in modo completo e sicuro servono almeno 6 volt  :smiley-eek:
Volevo azionare un motorino stepper da 24v, dite che è sicuro utilizzare 5v per accendere i transistor? I 6 volt sono per il caso limite di carichi a 50v?

Ciao e grazie a tutti

cyclone

#1
Sep 08, 2012, 10:30 am Last Edit: Sep 08, 2012, 10:40 am by cyclone Reason: 1
Proprio così,
La famiglia ULN2004 non va bene per essere pilotata a 5Volt, al loro posto, se ti devi interfacciare ai micro atmega ti consiglio l'uso di ULN2003A che hanno una R sulla base di 2.7K
Gli ULN200X hanno solo 7 Transistor Darlington, se vuoi la versione a 8 Tr utilizza gli ULN2803A.
Poi magari lo colleghi lo stesso e funziona.... ma il costruttore es TI non ne garantisce il funzionamento a quelle tensioni.


Questo è quello che riportano i DS.
Code: [Select]
The ULN2002A is designed specifically for use with 14-V to 25-V PMOS devices. Each input of this device has a
Zener diode and resistor in series to control the input current to a safe limit. The ULN2003A and ULQ2003A have
a 2.7-k? series base resistor for each Darlington pair for operation directly with TTL or 5-V CMOS devices. The
ULN2004A and ULQ2004A have a 10.5-k? series base resistor to allow operation directly from CMOS devices
that use supply voltages of 6 V to 15 V. The required input current of the ULN/ULQ2004A is below that of the
ULN/ULQ2003A, and the required voltage is less than that required by the ULN2002A.

flz47655

Ciao,
Grazie per la risposta, per fortuna ho dei ULN2003A in casa, nel datasheet http://www.st.com/internet/com/TECHNICAL_RESOURCES/TECHNICAL_LITERATURE/DATASHEET/CD00001244.pdf non ho trovato un limite massimo al prelievo totale di corrente, teoricamente potrei prelevare 0.5*7=3.5A ma mi sembrano un pò troppi per un DIP16 senza dissipazione.. Data la VCEsat(ON) di 1.3v il chip dovrebbe dissipare 1.3*3.5=4.55W..  :smiley-eek:

tonid

Quote
Ciao,
Grazie per la risposta, per fortuna ho dei ULN2003A in casa, nel datasheet http://www.st.com/internet/com/TECHNICAL_RESOURCES/TECHNICAL_LITERATURE/DATASHEET/CD00001244.pdf non ho trovato un limite massimo al prelievo totale di corrente, teoricamente potrei prelevare 0.5*7=3.5A ma mi sembrano un pò troppi per un DIP16 senza dissipazione.. Data la VCEsat(ON) di 1.3v il chip dovrebbe dissipare 1.3*3.5=4.55W.. 


Effettivamente il ds dice che ogni canale ha una corrente nominale di 500mA ed arriva a picchi di 600mA.....sembra che sia proprio così come hai fatto i conti....

Quote
The ULN2001, ULN2002, ULN2003 and ULN
2004 are high voltage, high current Darlington
arrays each containing seven open collector
Darlington pairs with common emitters. Each
channel rated at 500 mA and can withstand peak
currents of 600 mA. Suppression diodes are
included for inductive load driving and the inputs
are pinned opposite the outputs to simplify board
layout.

astrobeed

La corrente massima globale è data dalle caratteristiche termiche del case, 70 C°/W per il DIP 16 e 120 C°/W per il SO16.
Ipotizzando l'uso del DIP16, che dissipa quasi il doppio del calore, e prendendo come Vcesat il valore tipico di 1.3V a 350 mA ne deriva che con tale corrente l'IC deve dissipare circa 1.3*0.35 = 0.455 W, se vogliamo tenere la temperatura del IC sotto i 100°, ipotizzando Ta 25°, il limite di corrente è dato da (100-25)/70 = 1.07 W dissipabili -> 1.07/0.455 * 350 mA= 2.3 * 350 mA = 823 mA continui, controprova 1.07W/1.3V =  823 mA, in caso di PWM si prende in considerazione il valore RMS della corrente.
Nel caso di case SO16 il limite, per tutto l'IC, diventa solo 470 mA, cioè meno della corrente massima per singola porta.

tonid

Quote
La corrente massima globale è data dalle caratteristiche termiche del case, 70 C°/W per il DIP 16 e 120 C°/W per il SO16.
Ipotizzando l'uso del DIP16, che dissipa quasi il doppio del calore, e prendendo come Vcesat il valore tipico di 1.3V a 350 mA ne deriva che con tale corrente l'IC deve dissipare circa 1.3*0.35 = 0.455 W, se vogliamo tenere la temperatura del IC sotto i 100°, ipotizzando Ta 25°, il limite di corrente è dato da (100-25)/70 = 1.07 W dissipabili -> 1.07/0.455 * 350 mA= 2.3 * 350 mA = 823 mA continui, controprova 1.07W/1.3V =  823 mA, in caso di PWM si prende in considerazione il valore RMS della corrente.
Nel caso di case SO16 il limite, per tutto l'IC, diventa solo 470 mA, cioè meno della corrente massima per singola porta.


Ciao,
quindi è meglio fare i conti seguendo sempre ciò che dicono i grafici.....

flz47655


La corrente massima globale è data dalle caratteristiche termiche del case, 70 C°/W per il DIP 16 e 120 C°/W per il SO16.
Ipotizzando l'uso del DIP16, che dissipa quasi il doppio del calore, e prendendo come Vcesat il valore tipico di 1.3V a 350 mA ne deriva che con tale corrente l'IC deve dissipare circa 1.3*0.35 = 0.455 W, se vogliamo tenere la temperatura del IC sotto i 100°, ipotizzando Ta 25°, il limite di corrente è dato da (100-25)/70 = 1.07 W dissipabili -> 1.07/0.455 * 350 mA= 2.3 * 350 mA = 823 mA continui, controprova 1.07W/1.3V =  823 mA, in caso di PWM si prende in considerazione il valore RMS della corrente.
Nel caso di case SO16 il limite, per tutto l'IC, diventa solo 470 mA, cioè meno della corrente massima per singola porta.


Ok, grazie, in questo caso il package DIP è molto vantaggioso :)
Peccato che non hanno messo la Vcesat @ 500mA nel datasheet.. questa mancanza in realtà mi "puzza" un pò e mi fa pensare che sia molto elevata (es. 1.7v tipici) non capisco altrimenti perché non indicarla.. sarebbe stato un parametro apprezzabile per un progettista..

Ciao

Go Up