Go Down

Topic: Arduo Memory Reminder Medicine (Read 19579 times) previous topic - next topic

Giuseppe G.

;) Ok.

Aspetto un tuo feedback. Grazie.
Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

tuxduino

La cosa mi ha preso un po' la mano... ;-)

Il programma è ancora poco "pulito" e incompleto per mancanza di tempo. Descrivo brevemente le features attuali.

Impostazione dell'ora tramite seriale con comando "T". Esempio:

Code: [Select]

T2012-11-13 18:16:00


Imposta data e ora al 13 novembre 2012, ore 18 e 16 e 0 secondi.
Se si collega l'RTC ai pin opportuni e si de-commenta il #define HAS_RTC nella parte iniziale dello sketch, mantiene data e ora indefinitamente.

Inserimento degli allarmi tramite seriale con comando "A". Esempio:
Code: [Select]

A18:15P01M02


Imposta un allarme giornaliero alle 18:15, per il paziente 01 e la medicina 02.
Sul display vengono mostrati il nome del paziente e il nome della medicina.
Questi nomi attualmente sono fissati nel codice. In futuro dovranno essere gestibili in modo dinamico come gli allarmi (impostabili da seriale) e memorizzabili su eeprom.
Premendo il puslante di ack l'allarme sparisce dal display.

Elenco degli allarmi: L
Cancellazione degli allarmi: C
Caricamento degli allarmi da eeprom: R (non necessario comunque perché li ricarica ad ogni avvio o reset)
Salvataggio degli allarmi su eeprom: S
Elenco degli allarmi in formato "macchina", per una futura lettura su PC: D

Quindi ricapitolando per memorizzare una serie di allarmi su eeprom si fa così:
1) inserire uno ad uno gli allarmi desiderati con il comando A descritto prima
2) una volta terminato, mandare il comando S per salvarli in eeprom.
3) Fatto: d'ora in poi gli allarmi verranno letti da eeprom.

Si possono memorizzare più allarmi con gli stessi valori ora:minuto.

Note hardware:
il mio "pulsante" è un tastierino analogico, quindi per me la condizione di "premuto" significa che leggendo il canale A0 leggo un valore al di sotto di una certa soglia. Nel caso di un pulsante digitale bisogna modificare la funzione ackButtonPressed() in modo che legga lo stato alto o basso di un pin digitale (se si usa una resistenza di pullup lo stato premuto è LOW).

La segnalazione di un allarme avviene per ora soltanto tramite una scritta sul display. Ovviamente in futuro bisognerà copiare il codice del programma originale che interagisce con i led e i buzzer...

Note software:
l'allarme è una struct, l'elenco degli allarmi è un array di struct, intorno al quale però ho costruito una classe per rendere il codice più maneggevole. L'ho scritto un po' di fretta, quindi se avrò più tempo nei prossimi giorni cercherò di migliorarlo.
Ho cercato di abbondare con i commenti per rendere il tutto più comprensibile.

Giuseppe G.

:smiley-eek:  wow! da paura!

Dalle descrizioni che dai, hai dedicato un bel pò di tempo al progetto! Bravo!
Darò un'occhiata e se riesco provvedo all'inserimento del codice su A.M.R. R05d con l'implementazione del comando dei led.

Ciao.
Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

tuxduino

Preso dall'entusiasmo, temo di essere entrato un po' troppo "a gamba tesa"  :P
Il fatto è che avevo scritto qualcosa di simile l'anno scorso, per cui oltre a qualche idea nuova ho riciclato anche qualche "pensata" vecchia ma implementata in modo nuovo...

Credo che potrei essere maggiormente d'aiuto, almeno ora, con piccole migliorie mirate al tuo codice, e/o rispondendo a tue domande specifiche...

(ho comunque intenzione di portare avanti il codice che ho appena postato :) )

Giuseppe G.

Quote
(ho comunque intenzione di portare avanti il codice che ho appena postato smiley )


Ciao tuxduino.  :smiley-mr-green:

Intanto ottimo lavoro scrupoloso che determina interesse al progetto ArduoMemoryReminder. Grazie!

La "gamba tesa" spesso è fonte di miglioramento, come credo in questo caso.

Osservando il tuo post, ed in particolare il codice fornito, occorre chiarire e determinare lacuni aspetti del progetto.

1) La programmabilità del device, che dovrà essere di semplice intuizione, possibilmente senza PC (il PC si userà solo per verifiche e/o programmazione)
2) La funzionalita e la comprensione del device che verrà utilizzato da persone con problemi di varia natura
3) Lo spazio disponibile per il codice hex da caricare su arduino Uno.


Premessa:
Comincio con il chiederti se hai postato tutto correttamente o se manca qualcosa, perchè caricandolo sull'IDE 1.0.1, compreso le librerie "Alarms" e "Alarm" mi dà errore su:

// Oggetto che gesetisce l'elenco degli allarmi.
Alarms alarms;

Segnalando:
LCDDailyAlarmClock:446: error: 'alarms' was not declared in this scope

"Ricorda che non sono esperto nell'utilizzo di librerie ed IDE"


In riferimento al Punto 1:
"Poco rilevante al momento, il codice non prevede ancora una cfg dei parametri"

In riferimento al Punto 2:
"Tenere presente che una volta funzionante, il dispositivo sarà utilizzato da persone diversamente abili o con problemi di memoria, quindi il paziente non dovrà preoccuparsi di fare nulla al di fuori della pressione del pulsante ACK per consentire al device di memorizzare l'assunzione del medicinale."

In riferimento al Punto 3:
"Con la gestione delle variabili char, sei sicuro che la UNO supporti almeno 64 di queste da 10-15 caratteri ciascuna + codice + eventuali implementazioni?"


Una volta definita la modalità di gestione di questi tre punti, si può procedere con l'upgrade al codice.

Sono sicuro che saprai già come gestire eventualmente il tutto.

Intanto ancora grazie per il lavoro svolto. E' bello vedere che esiste ancora qualcuno disponibile a partecipare a qualcosa di creativo ed utilie a tutti, specialmente a chi ne ha veramente bisogno.

PS.: Sei d'accordo se inserisco il tuo nickname nel progetto postato al FABLAB come (main software developer), questo invoglierebbe altri a partecipare al progetto ed a uno scambio di opinioni credo interessanti anche di un certo livello?

Giuseppe G.
Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

leo72

Ho dato una scorsa al progetto.
Bravi ad entrambi  :P

Volevo suggerire solo una risposta al problema del reset dell'Arduino.
Esso avviene sempre, a meno che:
1) non interrompi la pista RES-EN, però poi devi resettare la scheda a mano ogni qual volta la devi riprogrammare
2) non riflashi l'Atmega8U2: http://arduino.cc/forum/index.php/topic,130621.0.html

tuxduino

Quote
Intanto ottimo lavoro scrupoloso che determina interesse al progetto ArduoMemoryReminder. Grazie!


Grazie a te per l'apprezzamento :)

Quote
Intanto ancora grazie per il lavoro svolto. E' bello vedere che esiste ancora qualcuno disponibile a partecipare a qualcosa di creativo ed utilie a tutti, specialmente a chi ne ha veramente bisogno.


Non vorrei sembrarti cinico ma confesso -per onestà- che programmare mi diverte un sacco  :P

Veniamo ora ai contenuti...

Quote
Comincio con il chiederti se hai postato tutto correttamente o se manca qualcosa.


A casa l'ho pure caricato sulla scheda per provarlo... probabilmente ho fatto qualche errore nel caricamento dell'allegato... Controllerò meglio.

Quote
"Ricorda che non sono esperto nell'utilizzo di librerie ed IDE"


Lo diventerai  8)

Quote
1) La programmabilità del device, che dovrà essere di semplice intuizione, possibilmente senza PC (il PC si userà solo per verifiche e/o programmazione)

Poco rilevante al momento, il codice non prevede ancora una cfg dei parametri.


Come ti dicevo ho buttato giù lo sketch in fretta, per cui risultava più semplice implementare la programmazione via seriale che gestire tasti e display.
Ho comunque già qualche idea in merito...

Il mio keypad è analogico (5 tasti che provocano letture diverse su A0 quando premuti), non so che tastiera usi tu (appena ho tempo lo guardo sul sito). Considero questa differenza di hw un incentivo a mantenere il codice "bello pulito" e modulare in modo che cambiando una semplice #define sia possibile utilizzare diverse "tastiere" (o per meglio dire "pulsantiere").

Comunque la programmazione senza PC mi pare di capire che al momento è poco prioritaria. Anche perché non è affatto banale da implementare...

Quote

2) La funzionalità e la comprensione del device che verrà utilizzato da persone con problemi di varia natura

Tenere presente che una volta funzionante, il dispositivo sarà utilizzato da persone diversamente abili o con problemi di memoria, quindi il paziente non dovrà preoccuparsi di fare nulla al di fuori della pressione del pulsante ACK per consentire al device di memorizzare l'assunzione del medicinale.


L'ultima parola ovviamente spetta a te, in particolare su questo punto, per valutare se un certo modo di operare del device sia idoneo o meno a quello che tu immagini essere l'utente finale tipico.

Il fatto che ci sia solo un grosso pulsante di conferma comunque semplifica non poco la situazione.

Quote

3) Lo spazio disponibile per il codice hex da caricare su arduino Uno.

Con la gestione delle variabili char, sei sicuro che la UNO supporti almeno 64 di queste da 10-15 caratteri ciascuna + codice + eventuali implementazioni?


Per il mio sketch occupa metà flash rom. Confido si possa ottimizzare, soprattutto perché nella Time.h ci sono molte stringhe...
Comunque no, non sono sicuro ci stia tutto. Ma la "premature optimization" è Male(TM), quindi chi vivrà vedrà... :)


Quote
PS.: Sei d'accordo se inserisco il tuo nickname nel progetto postato al FABLAB come (main software developer)


Ne sarei onorato... Ma così mi tocca poi finire il lavoro!  :D

tuxduino

Quote
LCDDailyAlarmClock:446: error: 'alarms' was not declared in this scope


Posta l'errore completo.

Sospetto che ci sia un baco in Time.cpp: prova ad inserire queste righe prima di #include "Time.h":

Code: [Select]
#if ARDUINO >= 100
#include <Arduino.h>
#else
#include <WProgram.h>
#endif

Giuseppe G.

;) Ok!

Quote
Sospetto che ci sia un baco in Time.cpp: prova ad inserire queste righe prima di #include "Time.h":

Code:

#if ARDUINO >= 100
#include <Arduino.h>
#else
#include <WProgram.h>
#endif


Ma perchè accade questo ?
PS: Mi piacerebbe capire perchè. C' e un link dove viene spiegato ? O è un problema della libreria non aggiornata?



:) Ciao Leo72,

Quote
Ho dato una scorsa al progetto.
Bravi ad entrambi  smiley-razz

Volevo suggerire solo una risposta al problema del reset dell'Arduino.
Esso avviene sempre, a meno che:
1) non interrompi la pista RES-EN, però poi devi resettare la scheda a mano ogni qual volta la devi riprogrammare
2) non riflashi l'Atmega8U2: http://arduino.cc/forum/index.php/topic,130621.0.html


Grazie per l'info utile per poter implementare l'eventuale SW per gestire la visone/programmazione dei parametri.

Scusa per la domanda banale, ma basta il ponticello HD o bisogna inserire anche le parti del SW ?
Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

leo72


Scusa per la domanda banale, ma basta il ponticello HD o bisogna inserire anche le parti del SW ?

Il ponticello funziona grazie alle modifiche SW  ;)
Va quindi modificata prima la scheda per saldare il connettore ICSP, poi va cambiato il firmware all'Atmega e poi si può utilizzare il ponticello.

tuxduino

Quote
Ma perchè accade questo


Le versioni di Arduino precedenti alla 1 includevano WProgram.h. E' un dettaglio tecnico dovuto al fatto che Arduino è basato un progetto precedente denominato Wiring. Nel passaggio alla 1.0 hanno rinominato il .h principale in Arduino.h. Le librerie non aggiornate per la 1 hanno un problema, perché WProgram.h è sparito. Grazie alla #define ARDUINO è possibile "capire" in che ambiente stiamo compilando, e comportarsi di conseguenza.

Giuseppe G.

;)
Bene! Al momento dell' inserimento del SW per la gestione dal PC ne terrò presente.

Grazie.
Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

Giuseppe G.

Ma non basterebbe inserire una patch nella libreria per sistemare il problema ?  :smiley-roll:
Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

tuxduino


Ma non basterebbe inserire una patch nella libreria per sistemare il problema ?  :smiley-roll:


E' proprio quella che ti ho postato prima ;-)

Time.h, come molte altre, non è una libreria "core", mantenuta dal team di Arduino. L'aggiornamento ad Arduino 1 sta al buon cuore e alla vonlontà dellos viluppatore / manutentore della libreria...

leo72



Ma non basterebbe inserire una patch nella libreria per sistemare il problema ?  :smiley-roll:


E' proprio quella che ti ho postato prima ;-)

Non è così semplice!  :D
Quel sistema regola solo l'include del core di Arduino in base alla versione dell'IDE. Ma non fa nient'altro.
Dall'IDE 002x sono cambiate tantissime cose a livello di librerie per cui non è detto che con quel semplice trucco tutto funzioni sempre.

Go Up