Go Down

Topic: Schema mini alimentatore pic 220v 5v (Read 5 times) previous topic - next topic

leo72

I regolatori della serie 78xx introducono un dropout di circa 2V per cui per avere 5V stabili devi fornirgliene almeno 7.

Segui un consiglio. Prendi l'alimentatore da 5,35V che hai e metti all'ingresso un diodo Schottky, che abbassa la tensione di circa 0,3V e sei a posto. I 5V non devono essere precisi al centesimo di volt, sono accettate delle tolleranze, ed il funzionamento è identico sia a 4,9 che a 5,1V.

Se non hai esperienze con la corrente alternata, io non mi metterei a giocare con i 230V di casa...

liso

ho letto i datasheet i 78xx hanno una caduta di 2v circa, i lm317 di 3
Quindi o cerchi un alim più alto e poi lo riduci...oppure usi quello da 5,3 V che quando lo attacchi vedrai cala a 5V! tanto non è che le tensioni devono essere precise al millivolt

aventrax


Segui un consiglio. Prendi l'alimentatore da 5,35V che hai e metti all'ingresso un diodo Schottky, che abbassa la tensione di circa 0,3V e sei a posto. I 5V non devono essere precisi al centesimo di volt, sono accettate delle tolleranze, ed il funzionamento è identico sia a 4,9 che a 5,1V.


Grazie leo72, il diodo per abbassare la tensione l'ho sentito varie volte ma non ho mai visto uno schema (sarà che è troppo semplice da fare?). Devo metterlo sull'uscita fra un polo e l'altro e con catodo verso il negativo e anodo verso il positivo? Che diodo poi? Se usassi l'alim da 6.16 (che è piu piccolo) e un diodo di quelli che droppano 0.7v? In casa ho dei 1N4007 e 1n4148 mi pare...


Grazie a tutti
M

leo72

6,16-0,7=5,4V è un po' troppo vicino al limite max dei 5,5V supportati dall'Atmega.

Meglio fare come ti ho detto, 5,35-0,3=5,05V
Devi usare un diodo Schottcky, un 1N5819 va benissimo. A differenza dei normali diodi al silicio che introducono una caduta di tensione di 0,7V, gli Schottky ne introducono solo 0,3V.
Basta montarlo in serie sulla linea positiva dell'alimentazione: anodo verso il trasformatore, catodo (il lato dove c'è la linea bianca sul corpo del diodo) verso il tuo circuito. In questo modo sei protetto anche da inversioni di alimentazione.

aventrax


6,16-0,7=5,4V è un po' troppo vicino al limite max dei 5,5V supportati dall'Atmega.

Meglio fare come ti ho detto, 5,35-0,3=5,05V
Devi usare un diodo Schottcky, un 1N5819 va benissimo. A differenza dei normali diodi al silicio che introducono una caduta di tensione di 0,7V, gli Schottky ne introducono solo 0,3V.
Basta montarlo in serie sulla linea positiva dell'alimentazione: anodo verso il trasformatore, catodo (il lato dove c'è la linea bianca sul corpo del diodo) verso il tuo circuito. In questo modo sei protetto anche da inversioni di alimentazione.



Grazie mille .. purtroppo l'alim da 5.35v non lo posso usare perché è di un centimetro troppo grande e anche come forma nn va bene.
Quindi ho provato il 6.16 con 2 diodi  come mi hai indicato e sono a 5.3v (non ho idea del perché riducono così poco, non dovevano togliere 1.4v in due?).Riguardo alla tensione max dell'atmega, vi dico solo che l'alim intermedio (quello da 5.47v), l'ho usato dando per scontato che se c'era scritto 5v fosse veramente 5.0v.. e l'arduino mini non ha fatto una piega.. avrà funzionato 24h direi..


Ah ultima cosa leo, questo piccolo "tarocco" del diodo può funzionare costantemente? Questo mio progettino sarebbe attivo 24/7, che ne dici?

Go Up