Pages: [1] 2 3   Go Down
Author Topic: MEDICAL ARDUINO #1 : ELETTROTERAPIA  (Read 4890 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
italy
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 18
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Salve, stiamo sviluppando una serie di apparecchiature elettromedicali per fisioterapia basate su arduino 2009/UNO ed abbiamo scelto, coerentemente con lo spirito opensouce di rilasciare gratuitamente gli schematici di alcune apparecchiature per la community di arduino, al fine di diffondere informazioni tecniche e scientifiche utili...
In allegato lo schematico della prima apparecchiatura per ELETTROTERAPIA.
EDIT: aggiunto il file schematico in .pdf ed in .emf, visibile con EAGLE.
Bye

« Last Edit: September 30, 2012, 03:46:47 am by conenna » Logged

Global Moderator
Offline Offline
Newbie
*****
Karma: 13
Posts: 13
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao conenna
Ho sbloccato il tread per permettere una discussione.
Ho provato di aprire lo schema allegato ma non mi si apre. Eagle (versione gratuita) da un messaggio di errore. Potresti controllare e se il file é difettoso ricaricarlo?
Ciao Uwe
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 46
Posts: 5881
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

inoltre se non c'e' il sorgente del micro c'e' poco da vedere lo schema  smiley
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 329
Posts: 22782
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Confermo che non si apre:
Code:
Loading /home/leo/Desktop/medical shield for arduino-elettroterapia 4 canali.sch ...

Error:

line 1, column 1: Start tag expected.
Logged


Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Chiedo scusa se mi intrometto, ma non sarà un pochino "pericoloso"???

Intendo sia per problemi di sicurezza "intrinseci" (isolamento & C.) sia perchè questi apparecchi non dovrebbero avere l'efficacia che diconodi avere.
Ricordo che ci furono polemiche quando Nuova Elettronica si mise a pubblicare schemi di una quantità industriale di apparecchiature elettromedicali la cui efficacia ... come dire... lasciava molto a desiderare (anche se costruite con tutti i "crismi elettronici")?
Sarà meglio rivolgersi ad un medico e ad apparecchiature testate?
Logged

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 329
Posts: 22782
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Lo schema non si apre ma, vedendo scritto "4 canali" mi viene da pensare che sia un elettrostimolatore.
Logged


italy
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 18
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Buongiorno, rispondiamo a tutti...
Dunque, per quanto concerne lo schematico, si può tranquillamente utilizzare DESIGNSPARK, un OTTIMO cad elettronico che potete scaricare gratuitamente dal link: http://www.designspark.com/pcb?utm_source=dscaro&utm_medium=dscaro&utm_campaign=dscaro
Ve lo consigliamo perchè pur essendo un pò più "difficile di EAGLE è GRATIS, senza le limitazioni di dimensioni di EAGLE.
Inoltre l'autorouter integrato permette di sbrogliare efficacemente lo schema ottenendo degli ottimi pcb (su internet ci sono vari siti che permettono con poche decine di euro di avere una scheda incisa e pronta all'uso a livello professionale) :-P
Quanto sopra per il discorso di vedere, editare e modificare lo schematico ed il relativo pcb.
La nostra idea è di "stimolare" la cultura e diffusione dell'home made e della sperimentazione relativa a queste apparecchiature partendo da dispositivi semplici per poi arrivare ad apparecchi complessi e ben più prestazionali; ecco perchè non abbiamo rilasciato il sorgente, per far si che insieme si sviluppino funzioni e caratteristiche aggiuntive. Vorremmo innanzitutto dare attenzione alla sicurezza elettrica imposta (GIUSTAMENTE) dalle vigenti norme (CE, 62.5, etc...) per poi sviluppare apparecchi utili a tutti.
Siamo SEMPRE a disposizione per chiarimenti, ovviamente.
Bye
Logged

italy
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 18
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Lo schema non si apre ma, vedendo scritto "4 canali" mi viene da pensare che sia un elettrostimolatore.
Ciao, ti spiego la differenza tra elettroterapia ed elettrostimolatore :-)
la elettroterapia è un apparecchio elettromedicale che genera ed applica al corpo impulsi elettrici di vario tipo (alternati o continui) con vari effetti, quali:
 elettrostimolazione muscolare, elettrostimolazione antalgica o TENS, jonoforesi (solo in questo caso si usa una tensione continua dell'ordine di circa 80-100 V, e POCHI milliAmpere), etc...anche di tipo estetico!
La appareccahitura denominata elettrostimolatore è una elettroterapia con la solo funzione di erogare impulsi elettrici alternati che fanno contrarre i muscoli; i parametri solo tali da limitarne l'uso a questo singolo effetto...
Bye
Logged

italy
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 18
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Chiedo scusa se mi intrometto, ma non sarà un pochino "pericoloso"???

Intendo sia per problemi di sicurezza "intrinseci" (isolamento & C.) sia perchè questi apparecchi non dovrebbero avere l'efficacia che diconodi avere.
Ricordo che ci furono polemiche quando Nuova Elettronica si mise a pubblicare schemi di una quantità industriale di apparecchiature elettromedicali la cui efficacia ... come dire... lasciava molto a desiderare (anche se costruite con tutti i "crismi elettronici")?
Sarà meglio rivolgersi ad un medico e ad apparecchiature testate?

Ciao, sono ben lieto di "intromissioni", lo scopo dei forum è proprio questo, giusto? :-)
Innanzitutto per chi non volesse o potesse scaricare designspark, vi allego il file in .pdf ed in .emf, sperando di essere di aiuto
Per quanto concerne la sicurezza è implementata sia in hardware che in software, imponendo limiti di frequenza, corrente e durata degli impulsi, oltre che impiegando come già detto alimentazione a bassa tensione tramite sole batterie ricaricabili e non tramite alimentatori da rete, cosa fattibile, ma con costi elevati (normalmente un alimentatore medicale da 12v 30 watt costa circa 50 euro...), inoltre i trasformatori elevatori finali sono dotati di isolamento...
Il discorso degli elettromedicali di Nuova Elettronica è un pò particolare e da persona che li conosce MOLTO bene, vorrei chiarire una cosa, ovvero che, indipendentemente da quello che dicono, le loro apparecchiature elettromedicali sono pur sempre dei kit elettronici,  FUNZIONANTI ed EFFICACI, al pari se non più di molte apparecchiature che nel mio lavoro riparo ogni santo giorno.
C'è da dire che il costo degli apparecchio è basso, come dovrebbe esserlo anche nel caso degli elettromedicali utilizzati dai professionisti, ma poi si entra in discorsi OFFTOPIC, da chiarire altrove...
Altri chiarimenti?
Saluti

Logged

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 329
Posts: 22782
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Buongiorno, rispondiamo a tutti...
Dunque, per quanto concerne lo schematico, si può tranquillamente utilizzare DESIGNSPARK, un OTTIMO cad elettronico che potete scaricare gratuitamente dal link: http://www.designspark.com/pcb?utm_source=dscaro&utm_medium=dscaro&utm_campaign=dscaro
Ve lo consigliamo perchè pur essendo un pò più "difficile di EAGLE è GRATIS, senza le limitazioni di dimensioni di EAGLE.
Peccato che giri solo sotto Windows, e qui ci sono tanti utenti Linux e Mac che non possono usarlo. Eagle invece non ha questa limitazione.

Quote
Inoltre l'autorouter integrato permette di sbrogliare efficacemente lo schema ottenendo degli ottimi pcb (su internet ci sono vari siti che permettono con poche decine di euro di avere una scheda incisa e pronta all'uso a livello professionale) :-P
Quanto sopra per il discorso di vedere, editare e modificare lo schematico ed il relativo pcb.
La nostra idea è di "stimolare" la cultura e diffusione dell'home made e della sperimentazione relativa a queste apparecchiature partendo da dispositivi semplici per poi arrivare ad apparecchi complessi e ben più prestazionali; ecco perchè non abbiamo rilasciato il sorgente, per far si che insieme si sviluppino funzioni e caratteristiche aggiuntive. Vorremmo innanzitutto dare attenzione alla sicurezza elettrica imposta (GIUSTAMENTE) dalle vigenti norme (CE, 62.5, etc...) per poi sviluppare apparecchi utili a tutti.
Siamo SEMPRE a disposizione per chiarimenti, ovviamente.
Bye
Siamo... vogliamo.... abbiamo... siete più di uno? Siete una ditta? State pubblicizzando un prodotto che vendete anche? Avete un sito dove uno che non può aprire il vostro schema può vedere l'oggetto?
Logged


italy
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 18
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Buongiorno, rispondiamo a tutti...
Dunque, per quanto concerne lo schematico, si può tranquillamente utilizzare DESIGNSPARK, un OTTIMO cad elettronico che potete scaricare gratuitamente dal link: http://www.designspark.com/pcb?utm_source=dscaro&utm_medium=dscaro&utm_campaign=dscaro
Ve lo consigliamo perchè pur essendo un pò più "difficile di EAGLE è GRATIS, senza le limitazioni di dimensioni di EAGLE.
Peccato che giri solo sotto Windows, e qui ci sono tanti utenti Linux e Mac che non possono usarlo. Eagle invece non ha questa limitazione.

Quote
Inoltre l'autorouter integrato permette di sbrogliare efficacemente lo schema ottenendo degli ottimi pcb (su internet ci sono vari siti che permettono con poche decine di euro di avere una scheda incisa e pronta all'uso a livello professionale) :-P
Quanto sopra per il discorso di vedere, editare e modificare lo schematico ed il relativo pcb.
La nostra idea è di "stimolare" la cultura e diffusione dell'home made e della sperimentazione relativa a queste apparecchiature partendo da dispositivi semplici per poi arrivare ad apparecchi complessi e ben più prestazionali; ecco perchè non abbiamo rilasciato il sorgente, per far si che insieme si sviluppino funzioni e caratteristiche aggiuntive. Vorremmo innanzitutto dare attenzione alla sicurezza elettrica imposta (GIUSTAMENTE) dalle vigenti norme (CE, 62.5, etc...) per poi sviluppare apparecchi utili a tutti.
Siamo SEMPRE a disposizione per chiarimenti, ovviamente.
Bye
Siamo... vogliamo.... abbiamo... siete più di uno? Siete una ditta? State pubblicizzando un prodotto che vendete anche? Avete un sito dove uno che non può aprire il vostro schema può vedere l'oggetto?
Eravamo semplicemente in due a rispondere dallo stesso account...
Lavoro per una azienda che ripara apparecchiature elettromedicali, oltre a progettarne di fascia professionale e nelle "pause caffè" abbiamo deciso, secondo lo spirito opensource, di rilasciare progetti di apparecchiature più alla portata degli hobbisti e sperimentatori...oltre che a chiarire i tanti lati tecnici e scientifici legati alle tecnologie elettromedicali...
Bye
Logged

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 329
Posts: 22782
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Capito. Mi spiace solo di non poter vedere gli schemi. Ma non potete esportarli in formato PDF o JPG?
Logged


Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Chiedo scusa se mi intrometto, ma non sarà un pochino "pericoloso"???

Intendo sia per problemi di sicurezza "intrinseci" (isolamento & C.) sia perchè questi apparecchi non dovrebbero avere l'efficacia che diconodi avere.
Ricordo che ci furono polemiche quando Nuova Elettronica si mise a pubblicare schemi di una quantità industriale di apparecchiature elettromedicali la cui efficacia ... come dire... lasciava molto a desiderare (anche se costruite con tutti i "crismi elettronici")?
Sarà meglio rivolgersi ad un medico e ad apparecchiature testate?

Ciao, sono ben lieto di "intromissioni", lo scopo dei forum è proprio questo, giusto? :-)
Innanzitutto per chi non volesse o potesse scaricare designspark, vi allego il file in .pdf ed in .emf, sperando di essere di aiuto
Per quanto concerne la sicurezza è implementata sia in hardware che in software, imponendo limiti di frequenza, corrente e durata degli impulsi, oltre che impiegando come già detto alimentazione a bassa tensione tramite sole batterie ricaricabili e non tramite alimentatori da rete, cosa fattibile, ma con costi elevati (normalmente un alimentatore medicale da 12v 30 watt costa circa 50 euro...), inoltre i trasformatori elevatori finali sono dotati di isolamento...
Il discorso degli elettromedicali di Nuova Elettronica è un pò particolare e da persona che li conosce MOLTO bene, vorrei chiarire una cosa, ovvero che, indipendentemente da quello che dicono, le loro apparecchiature elettromedicali sono pur sempre dei kit elettronici,  FUNZIONANTI ed EFFICACI, al pari se non più di molte apparecchiature che nel mio lavoro riparo ogni santo giorno.
C'è da dire che il costo degli apparecchio è basso, come dovrebbe esserlo anche nel caso degli elettromedicali utilizzati dai professionisti, ma poi si entra in discorsi OFFTOPIC, da chiarire altrove...
Altri chiarimenti?
Saluti

Non metto in dubbio che Voi abbiate la capacità di progettare e costuire apparecchiature funzionanti e sicure dal punto di vista elettrico.
Però mi risulta che tali apparecchiature debbano venire certificate per l'uso sul corpo umano. E dubito che nelle "pause caffè" uno possa avere tempo, voglia, soldi di provvedere a tutte le certificazioni richieste.
Lo stesso vale per le apparecchiature di Nuova Elettronica.
Permettimi di dire però che la comprovata efficacia di tali strumentazioni è per lo meno alquanto dubbia:
http://medbunker.blogspot.it/2010/07/le-bufale-estetico-sportive.html

Quello che mi premeva sottolineare è che uno non dovrebbe autoprescriversi una "cura" con queste cose senza controllo medico.
Magari uno ha una patologia e con quelle "scossette" peggiora...
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 264
Posts: 21626
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Buongiorno, rispondiamo a tutti...
Dunque, per quanto concerne lo schematico, si può tranquillamente utilizzare DESIGNSPARK, un OTTIMO cad elettronico che potete scaricare gratuitamente dal link: http://www.designspark.com/pcb?utm_source=dscaro&utm_medium=dscaro&utm_campaign=dscaro
Ve lo consigliamo perchè pur essendo un pò più "difficile di EAGLE è GRATIS, senza le limitazioni di dimensioni di EAGLE.
Inoltre l'autorouter integrato permette di sbrogliare efficacemente lo schema ottenendo degli ottimi pcb (su internet ci sono vari siti che permettono con poche decine di euro di avere una scheda incisa e pronta all'uso a livello professionale) :-P
Quanto sopra per il discorso di vedere, editare e modificare lo schematico ed il relativo pcb.
La nostra idea è di "stimolare" la cultura e diffusione dell'home made e della sperimentazione relativa a queste apparecchiature partendo da dispositivi semplici per poi arrivare ad apparecchi complessi e ben più prestazionali; ecco perchè non abbiamo rilasciato il sorgente, per far si che insieme si sviluppino funzioni e caratteristiche aggiuntive. Vorremmo innanzitutto dare attenzione alla sicurezza elettrica imposta (GIUSTAMENTE) dalle vigenti norme (CE, 62.5, etc...) per poi sviluppare apparecchi utili a tutti.
Siamo SEMPRE a disposizione per chiarimenti, ovviamente.
Bye
Perché non crei un PDF dello schema?
Visto la difficoltá (burocrazia e impegno finanziario) di ottenere la certificazione CE secondo la 93/42 e la 2007/47 (i dispositivi di elettroterapia sono dispositivi che non cadono nella classe 1 (autocertificazione) ma in una delle altre classi che devono essere certificata da un ente notificata) e costruito a regola d'arte (che si puó presuppore é dato quando si ha seguito le normative in vigore CEI 62-5 - EN 60601-1 - Fascicolo 1445 Apparecchi elettromedicali. Parte 1: Norme generali per la sicurezza; da appliare la versione 2 o 3 in funzione delle versioni delle altre norme applicabili,  CEI 62-24 - Apparecchi elettromedicali. Norme particolari di sicurezza per gli stimolatori neuromuscolari, forse anche CEI 62-39 -Apparecchi elettrici per uso estetico. Guida generale per la sicurezza). Si puó avere la sicurezza che nessuno modifichi i schemi e peggora la sicurezza dela apparecchio.

Ah dimenticavo: le normative non le trovate su internet, sono a pagamento e costano anche molto. 250€, 22€ e 89,32€ http://www.ceiweb.it/struttura/body-ws-cei-webstore.html

Tanti saluti Uwe
« Last Edit: September 30, 2012, 04:14:03 am by uwefed » Logged

Global Moderator
Offline Offline
Newbie
*****
Karma: 13
Posts: 13
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Eravamo semplicemente in due a rispondere dallo stesso account...
Lavoro per una azienda che ripara apparecchiature elettromedicali, oltre a progettarne di fascia professionale e nelle "pause caffè" abbiamo deciso, secondo lo spirito opensource, di rilasciare progetti di apparecchiature più alla portata degli hobbisti e sperimentatori...oltre che a chiarire i tanti lati tecnici e scientifici legati alle tecnologie elettromedicali...
Bye
Non credo che sia un problema insormontabile farsi un secondo utente in modo che ognuno abbia il suo. Per favore fatelo!

Tanti saluti
Uwe Federer
Moderatore
Logged

Pages: [1] 2 3   Go Up
Jump to: