Go Down

Topic: Costruire un bromografo (Read 3 times) previous topic - next topic

superzaffo

Bello vedere il costo di 300 L. Altri tempi !!  :~
A parte questo.. Pelletta, vuoi dire che togliendo piano piano la stagnola, avrò un estremo in cui è stata sovraesposta per tutto il tempo e l' altra che sarà stata esposta all' uv solo 15 sec e nel mezzo tutti i vari step di 15 sec.. quindi poi quando la sviluppo, dove esce meglio sarà il tempo corretto.. Giusto ?

pelletta

#36
Oct 04, 2012, 06:01 pm Last Edit: Oct 04, 2012, 06:04 pm by Pelletta Reason: 1
Mad, mi sono fermato alla carta carbone... temevo che più in là avrei trovato il sangue di capra per qualche passaggio  XD

@Michele: su un tuo vecchio post mi hai già detto "porta rispetto ragazzo... ai miei tempi non c'erano le laser", ti risparmio la fatica di riscrivermelo  :smiley-mr-green:

@superzaffo: giusto

gingardu


leggete questo http://www.introni.it/pdf/Quattrocose%201966_05.pdf  :smiley-eek-blue:


madooo    allucinante  sembra quasi nuova elettronica (dalla grafica)  del nonno,
 te li davano loro i multiscrato ]:D  

mah avevo provato il metodo "frega smalto alla fidanzata"
alla "terza" fidanzata ho smesso

nastro carta  adesivo  (tipo carrozziere) messo sulla basette   taglierino/bisturi   incidevo il nastro e lo asportavo portando le piste a nudo   mettevo lo smalto unghie  sulle piste ,  levavo il nasto mentre lo smalto era quasi asciutto   e voila  toner tranfert  (con possibilita di divorzio)  a smalto asciutto incisione
e poi con l'acetone via lo smalto   ]:D
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

pelletta

Mi sa non avevi calcolato nemmeno i residui di colla della carta adesiva sul rame...

gingardu

anche li c'èra l'ottimizzazione  se il nastro appiccicava troppo   lo appiccicavo su qualcos'altro prima  ]:D

ha ha
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

Go Up