Go Down

Topic: scaricare sketch da arduino (Read 6873 times) previous topic - next topic

gingardu


È possibile in qualche modo recuperare uno sketch  caricato su Arduino uno?


bisogna vedere ol motivo per cui lo fai,

se è perche vuoi copiare meglio che lasci stare subito    chiunque sa abbastanza di programmazione
riesce a far fare ad arduino  qualsiasi cosa,   anche perche cercare di comprendere a "crudo"  un sofware sconosciuto è quasi impossibile,


se invece e un tuo software  che hai cancellato    =(    il sistema piu valido che conosco  sono la copia  su dvdrw+verifica che i dati sono veramente scritti,  le cose veramente importanti faccio copia e conservo in stanza diversa

tutti gli altri sistemi sono una mezza incognita   hard disk  nuovi che fanno finta di salvare i dati  che li corrompono o che smettono di girare   all'improvviso  ci sono
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

ale92


@pitusso:
stasera provo InSynch sulla mia Arch per usare Google Drive.

EDIT:
non mi convince la licenza di Google Drive. Leggo:
Quote
Quando carica o invia in altro modo dei contenuti ai nostri Servizi, l'utente concede a Google (e a coloro che lavorano con Google) una licenza mondiale per utilizzare, ospitare, memorizzare, riprodurre, modificare, creare opere derivate (come quelle derivanti da traduzioni, adattamenti o modifiche che apportiamo in modo che i contenuti dell'utente si adattino meglio ai nostri Servizi), comunicare, pubblicare, rappresentare pubblicamente, visualizzare pubblicamente e distribuire tali contenuti. I diritti che concede con questa licenza riguardano lo scopo limitato di utilizzare, promuovere e migliorare i nostri Servizi e di svilupparne di nuovi. Questa licenza permane anche qualora l'utente smettesse di utilizzare i nostri Servizi (ad esempio nel caso di una scheda di attività commerciale aggiunta a Google Maps).

Insomma, gli concedo di accedere ai miei file e di sbirciarci dentro. Non è bello


si l'avevo letto tempo fa su un sito che parlava di android e google...ma più che altro da quello che ho capito è perchè ora google ha tutti i servizi unificati (youtube, gmail ecc) e questa sbirciatina dovrebbe servire a darti un servizio più personalizzato...però hai ragione tu...non è il massimo
avevo letto così se poi c'è una ragione più oscura questo non lo so  :D

leo72

Cmq puoi sempre fregarli  ;)
Basta montare la cartella condivisa con EncFS o Truecrypt e così gli spedisci i file crittati ed inaccessibili  :P

Testato

#18
Oct 03, 2012, 11:46 pm Last Edit: Oct 03, 2012, 11:48 pm by Testato Reason: 1
skydrive ha 25GB gratuiti non 7

per il discorso di perdere  dati, e' vero che se salta uno dei pc, o addirittura il server google o altri, tu non perdi i dati perche' sono anche in locale sugli altri tuoi pc, ma se sbagli ad editare un file e non te ne accorgi, tipo cancelli una bella parte di codice da un listato, questo verra' sincronizzato su tutti i pc.

il vecchio sistema, come fa menny, ti garantisce anche da questo errore perche' se sincrnizzi una volta a settimana, magari il giorno dopo ti accorgi dell'errore ed hai una copia buona nel disco non sincronizzato

anche io uso Gdrive, ma la licenza non l'avevo letta, e' impressionante  :smiley-eek-blue:
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Michele Menniti

Il rischio dell'eventuale errore che verrebbe trasmesso istantaneamente è reale, ma sono tante le possibilità di errore. Io uso il PC tutti i giorni, il NB del LAB solo quando ci vado (ultimamente ogni decina di giorni), quello dell'UNI in realtà lo uso quasi solo per consultazione, le uniche variazioni sono quando faccio esami, perché segno gli esiti; quindi il rischio è calcolato. Skydrive è quello di MS, a quanto pare è il migliore, non ho letto la licenza, ma MS non mi sembra "tipa" da chiedere/fare condivisioni :)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

@Testato:
SkyDrive ha 7 GB
http://windows.microsoft.com/it-IT/skydrive/compare
Dov'è che hai letto che ne offre 25?

astrobeed

Il cloud è comodo per avere sempre sottomano i propri file indipendentemente da dove ti trovi e quale macchina usi, però non è affidabile sotto il profilo backup, sopratutto quando parliamo di sorgenti software visto che se per sbaglio cancelli dei file o li alteri non recuperi nulla.
Sotto il profilo sviluppo software è meglio usare un sistema version control, che può essere sia in cloud che locale, che ti permette sempre di recuperare la versione precedente del software.
Il backup di sicurezza è sempre meglio farlo su almeno due dispositivi fisici diversi, p.e. due dishi usb esterni, con cadenza regolare, parlando di sorgenti software e lavori con applicativi vari raramente servono più di qualche Giga il che rende possibile fare il backup su due key usb di buona qualità (= affidabilità).


ale92


@Testato:
SkyDrive ha 7 GB
http://windows.microsoft.com/it-IT/skydrive/compare
Dov'è che hai letto che ne offre 25?


c'era un'offerta quest'estate se non sbaglio...se avevi già un account hotmail ti venivano dati 25 GB al posto di 7 o una cosa del genere...però mi sembra che quest'offerta non valga più...infatti sul sito di skydrive c'è scritto 7GB

Madwriter


Il cloud è comodo per avere sempre sottomano i propri file indipendentemente da dove ti trovi e quale macchina usi, però non è affidabile sotto il profilo backup, sopratutto quando parliamo di sorgenti software visto che se per sbaglio cancelli dei file o li alteri non recuperi nulla.
Sotto il profilo sviluppo software è meglio usare un sistema version control, che può essere sia in cloud che locale, che ti permette sempre di recuperare la versione precedente del software.
Il backup di sicurezza è sempre meglio farlo su almeno due dispositivi fisici diversi, p.e. due dishi usb esterni, con cadenza regolare, parlando di sorgenti software e lavori con applicativi vari raramente servono più di qualche Giga il che rende possibile fare il backup su due key usb di buona qualità (= affidabilità).

Qui nel mio ufficio facciamo cosi(o almeno io faccio cosi) ho il file in locale,copie su 3 macchine unix e storage mail di outlook è praticamente impossibile perdere un file  :smiley-mr-green:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

uwefed

Come giá detto il problema maggiore non é perderli ma sovvrascriverli con una modifica non funzionante o in un secondo momento non voluta e poi non piú ritrovare la versione precedente.
Ciao Uwe

leo72

Se sono file sorgenti si può usare anche un server GIT, serve per la cooperazione e la distribuzione dei sorgenti ma questi server tengono anche le vecchie copie. L'unica rottura di scatole è che il server va sincronizzato manualmente con appositi comandi (o via GUI) a differenza dei sistemi di clouding che hanno client che sincronizzano in automatico.

Un'alternativa più economica è salvare il lavoro con numeri progressivi in modo da avere sì 10/20 copie dello stesso programma ma ognuna di esse contenente le modifiche via via apportate. Oppure commentare ciò che si cambia senza cancellarlo materialmente.

Io se devo cambiare radicalmente uno sketch uso la numerazione progressiva, dandogli il numero 2, 3, 4 ecc..

astrobeed


Io se devo cambiare radicalmente uno sketch uso la numerazione progressiva, dandogli il numero 2, 3, 4 ecc..


Murphy non perdona, puoi numerare i file come ti pare, ma la perdita totale e definitiva di tutto il tuo lavoro è solo questione di tempo  :smiley-mr-green:

Madwriter



Io se devo cambiare radicalmente uno sketch uso la numerazione progressiva, dandogli il numero 2, 3, 4 ecc..


Murphy non perdona, puoi numerare i file come ti pare, ma la perdita totale e definitiva di tutto il tuo lavoro è solo questione di tempo  :smiley-mr-green:

Dare nomi a caso alle cartelle in cui salvi i file non aiuta a ritrovarli tenetelo sempre bene in mente  :smiley-mr-green:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

astrobeed


Dare nomi a caso alle cartelle in cui salvi i file non aiuta a ritrovarli tenetelo sempre bene in mente  :smiley-mr-green:


Indubbiamente, io uso il versioning, in particolare subversion perché è supportato direttamente dagli ambienti di sviluppo che utilizzo, in locale proprio per non avere problemi con le modifiche fatte al volo che incasinano tutto  :D

uwefed


Se sono file sorgenti si può usare anche un server GIT, serve per la cooperazione e la distribuzione dei sorgenti ma questi server tengono anche le vecchie copie. L'unica rottura di scatole è che il server va sincronizzato manualmente con appositi comandi (o via GUI) a differenza dei sistemi di clouding che hanno client che sincronizzano in automatico.

Un'alternativa più economica è salvare il lavoro con numeri progressivi in modo da avere sì 10/20 copie dello stesso programma ma ognuna di esse contenente le modifiche via via apportate. Oppure commentare ciò che si cambia senza cancellarlo materialmente.

Io se devo cambiare radicalmente uno sketch uso la numerazione progressiva, dandogli il numero 2, 3, 4 ecc..


In teoria sí in pratica non avrai memorizzato quella copia che funzionava ma quelle prima che non avevi finito e quelli dopo nelle quali ai introdotto un nuovo errore. Ricorda la sfiga vede benissimo.
Ciao Uwe

Go Up