Go Down

Topic: Camme elettroniche (Read 3 times) previous topic - next topic

Janos

Qualcuno ha qualche idea o ha mai utilizzato Arduino per realizzare camme elettroniche pilotando i motori in posizione o in velocità?

uwefed

Devo confessare la mia ignoranza in materia: cosa sono camme elettroniche?
Ciao Uwe

Janos

Cavolo, è difficile da spiegare per iscritto...  :smiley-sweat: Ci provo...
L'esempio classico di una camma (partiamo da quelle meccaniche) è il movimento biella-manovella. Volendo si può descrivere una legge matematica che lega la posizione dell'asse master (in questo caso l'asse rotante) con la posizione dell'asse slave (il postone). Una volta descritta la legge, per ogni posizione dell'asse master è identificata la posizione dell'asse slave, quindi facendo girare il master lo slave si muove di conseguenza.
Bene, adesso pensa che l'asse rotante e il pistone siano movimentati da due motori brushless separati: te descrivi la legge matematica che deve legare i due assi e poi facendo muovere il master lo slave deve muoversi di conseguenza.
Un altro esempio potrebbe essere il far disegnare un cerchio a due motori che muovono una ipotetica penna uno sull'asse x e l'altro sull'asse y. In questo caso il master sarà un terzo asse (magari virtuale, ovvero che esiste a livello di programma ma che non esiste fisicamente) ed una volta descritta la legge con sui si devono muovere gli assi basta far girare l'asse master. Più gira velocemente il master, più girano velocemente gli slave. Se il master gira al contrario, gli slave percorrono la traiettoria programmata alla rovescia.
La traiettoria degli slave viene sempre descritta per posizioni crescenti del master, il che non vuol dire che il master non possa girare alla rovescia...  ;)

Un video di un esempio di camma elettronica potrebbe essere questo: http://www.youtube.com/watch?v=BnhD_YBYwKk. L'asse master potrebbe essere la stella che preleva i bicchieri dal nastro, lo slave il braccio che li impila.

uwefed

Allora dici che hai un movimento di una parte meccanica e a secondo della sua posizione un secondo parte meccanica pilotato da uno o piú motori deve essere un una ben determinata posizione. Una sorta di telecomado allora.

Penso che farlo con un arduino é possibile solo per movimenti lenti e con risoluzione non troppo alta.
dicciamo che sono 2 motori A e B. B deve andare in una posizione in funzione della posizione angolare di A.

Su A devi mettere un encoder rotativo (se il movimento é rotatorio) o un altro sensore di posizione (nel caso che il moto é diverso da una rotazione) Poi con arduino devi calcolare/prendere da una tabella la posizione dove deve andare B e pilotarlo.
Ciao Uwe

BrainBooster

Scusate, ma alla fine il tutto non si traduce in uno "scostamento" fisso fra la posizione del motore master e quello slave?
cioè (avendo i 2 motori con encoder) basterebbe dire che la posizione del motore B è uguale alla posizione del motore A + lo scostamento previsto.

Go Up