Pages: [1]   Go Down
Author Topic: Ir Led e invio segnale, quanto è "veloce"? - Dubbi.  (Read 1019 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Montalbano Jonico
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 1
Posts: 284
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao a tutti, ho un dubbio e so che qui troverò risposta smiley
Allora, mi ritrovo una reflex, è da tempo che un po' alla volta lavoro ad una sorta di PhotoTool (così l'ho chiamato smiley ) che mi dia la possibilità di fare foto in diverse occasioni, passaggio laser, sensore movimento, intervallometro, tutto funziona bene! Ora stavo provando il sensore di suono, praticamente il problema della mia reflex è che l entrata del jack per il telecomando remote è danneggiata quindi si. dall'inizio ho adottato la soluzione di inviare il segnale tramite un segnale IR!
Dovendo quindi ora provare il sensore di suono (scoppio di un palloncino, bicchiere che si rompe) stiamo parlando di elevate velocità, premetto che ho appena finito il sensore di suono e solo domani farò qualche esperimento ma ora mi chiedevo, di quanto il segnale IR è più lento (se lo è) rispetto all'utilizzo del classico cavetto?! Il tempo di risposta della reflex è più lento o meno utilizzando l'invio di un segnale IR giusto? E se si, esistono magari frequenze di invio maggiori riguardo i segnali IR?
Scusate le mille domande ma ho questo dubbio e sono curioso!:)

Grazie mille!!
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 234
Posts: 20193
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

La luce IR si propaga con la velocitá della luce.
I tempi effettivi tra inizio segnale IR e scatto dipendono dal codice IR che invii, il tempo di decodifica e elaborazione della macchina fotografica e il tempo di scatto della meccanica. Sono tutte cose che non so riponderti perché non ho le informazioni.

Questo tipo di foto normalmente viene fatta a otturatore aperto e la foto viene sacattata facendo partire il flash e non facendo fare uno scatto alla macchina fotografica.

Ciao Uwe

 
Logged

Montalbano Jonico
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 1
Posts: 284
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

La luce IR si propaga con la velocitá della luce.
I tempi effettivi tra inizio segnale IR e scatto dipendono dal codice IR che invii, il tempo di decodifica e elaborazione della macchina fotografica e il tempo di scatto della meccanica. Sono tutte cose che non so riponderti perché non ho le informazioni.

Questo tipo di foto normalmente viene fatta a otturatore aperto e la foto viene sacattata facendo partire il flash e non facendo fare uno scatto alla macchina fotografica.

Ciao Uwe

 

Non vorrei andare OT ma sto cercando un po di informazioni! Riguardo questo tipo di fotografia ce chi dice di usare la modalità bulb (quindi l'otturatore aperto) oppure ce chi dice di mettere il più basso tempo di scatto nel mio caso quindi ho una 400d e dovrei utilizzare 1/200 di secondo.. Tu hai esperienza in merito? Nel caso rispondimi in privato così non andiamo OT!:) Grazie!
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 234
Posts: 20193
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non ho esperienza diretta e parlo per una foto tipo questa: http://www.fototeam.de/src/img/portfolio/ballon-platzen.jpg

Lo scatto di una foto di una macchina fotografica comporta dei movimenti meccanici
Dai dati tecnici della Canon D400 risultano:
ritardo si scatto 0,03 s
e 3 foto al secondo.
Tra una foto e l'altra deve essere caricato la molla che fa aprire la prima tendina e chiudere la seconda tensina dell'otturatore.
Dei ritardi ci sono anche dal fatto che il segnale IR viene codificato con delle tempistiche e piú caratteria a piú bit.
Se prendi come esempio http://www.bigmike.it/ircontrol/ (vale per Nikon e non ho in questo momento tempo per cercare piú aprofondito in intenet) la sequenza dura ca 36 ms
se consideriamo per Canon delle tempistiche simili abbiamo un ritardo di scatto di ca 65ms.

Non é tanto, ma a differenza di un sensore ottico che puó essere montato in posizione anticipata rispetto l' evento da fotografare (per esempio goccia che cade), con un scatto acustico non si ha questa possibilitá quando il rumore da trigherare viene prodotto dal evento da fotografare stesso (per esempio palloncino scoppiante).

Con una posa B e il scato del flash questi 2 tempi si possono ridurre quasi a zero. 

Adesso non so dirti quanto tempo serve alla gomma del palloncino dal momento di rottura al momento di un immagine bella.

Sicuramente con la posa B e lo scatto del flash sei piú libero nella scelta del ritardo di scatto.

Ho trovato anche questa foto che é stata fatta con 4 esposizioni sulla stessa foto facendo scattare 4 volt il flash a intervalli di 50mS (20Hz) http://de.123rf.com/photo_4242052_ein-ballon-platzen-ein-blitz-verwendet-wurde-um-4-forderungen-auf-dem-gleichen-rahmen-mit-einer-freq.html
riempendo il palloncino di acqua diventa lo scoppio piú lento http://home.fotocommunity.de/lieblingsfotos/index.php?id=766052&d=15917535

Ciao Uwe

Logged

Pages: [1]   Go Up
Jump to: