Go Down

Topic: !!!Progetto di un cronografo con arduino!!! (Read 247 times) previous topic - next topic

dodobardo

Buonasera a tutti, dopo il progetto non tanto fattibile di un antifurto, su consiglio di mio padre ho in mente di creare un cronografo per proiettili calibro 9 mm... ho già buttato giù un abbozzo creato con Fritzing, e sto creando lo sketch, l'unico problema è che i rilevatori di prossimità umana detti anche PIR, non credo siano abbastanza veloci da far partire e far fermare il timer per misurare il tempo che impiega il proiettile.
Su visione di altri thread ho capito che l'unico modo per far partire il cronometro è usare una fotocellula, sorvolando il prezzo un po' elevato avevo pensato a questa, http://www.ebay.it/itm/Sensore-a-riflessione-fotocellula-IR-infrarosso-arduino-pic-ART-CE10-/231044424221?pt=Componenti_elettronici_passivi&hash=item35cb52221d&_uhb=1
secondo voi è fattibile?

cyberhs

Se non ricordo male, la velocità di uscita di un proiettile dalla canna si aggira sui 300-400 km/h.
Questo significa che percorre in un secondo circa 83-111 m.
Perciò se si inseriscono due sensori (uno a fine canna ed uno ad 1m di distanza) tra i due impulsi passano circa 0.01s = 10ms
I due sensori devono però essere veloci, devono cioè avere ritardi minimi o comunque costanti.
Quello da te indicato non fornisce alcuna informazione a riguardo e potrebbe essere inadatto.

Brunello

Quote
Se non ricordo male, la velocità di uscita di un proiettile dalla canna si aggira sui 300-400 km/h.

Forse i fucilini del lunapark tirano cosi' piano.

cyberhs

Brunello hai ragione!

La velocità è sui 330-390 m/s secondo i grammi di peso (e non km/h).

Ma il ragionamento resta valido, con un tempo tra i due impulsi di 1/330 = 3 ms  oppure  1/390 = 2.6 ms

dodobardo

Ora la mia domanda è: i sensori sono buoni?, ho già buttato giù uno sketch, ma non riesco a capire come usare l'evento timer, con vb era molto semplice, ma con questo linguaggio mi ci trovo un pò scomodo, io vorrei solo applicare la legge fisica v=s/t, il tempo è dato dal tempo misurato dal sensore più indietro - quello più avanti, così da dare il tempo in cui il proiettile è passato al centro, poi con uno spazio costante tra i due sensori potrei calcolare la velocità

gpb01

Di solito questo genere di misure NON si fanno con sensori a riflessione, ma con sistemi ad interruzione di fascio ...
... tipicamente laserino da una parte, fotodiodo dall'altra.

Un paio di interrupt, si leggono i micros() alla prima interruzione, si rileggono alla seconda interruzione e si fa la differenza.

Il problema più grosso è la meccanica ed il fissaggio di tutti gli oggetti, compresa l'arma da fuoco.

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

dodobardo

Nono, per il supporto ha detto mio padre ( guardia giurata) che non ci sono problemi, quando andiamo all'area di tiro mettiamo su un supporto di legno e testiamo il tutto
Grazie a tutti per la risposta

Go Up