Go Down

Topic: Frequenzimetro (Read 6314 times) previous topic - next topic

astrobeed


quoto astrobeed su tutto :) , non sarebbe carino se il sw capisse in che ordine di grandezza ci si trova ed utilizzasse il metodo migliore?


Tutti i frequenzimetri fatti bene passano da un modo all'altro automaticamente, la scelta avviene in base alle caratteristiche tecniche dell'apparato e alla frequenza del segnale in ingresso, dal punto di vista software è una cosa banale da gestire :)

BrainBooster

...però questa soluzione non l'ho vista applcata in giro nelle varie librerie apposite o in altri sw simili, nonostante il problema sia noto, come mai? il massimo che ho visto fare per ridurre questo tipo di errore è l'adattamento del tempo di gate delle misure.

astrobeed


...però questa soluzione non l'ho vista applcata in giro nelle varie librerie apposite o in altri sw simili, nonostante il problema sia noto, come mai?


Io sto parlando di frequenzimetri veri, non di librerie per Arduino.

BrainBooster

no no, io invece parlo proprio di quelle :)

astrobeed


no no, io invece parlo proprio di quelle :)


Questo lo so, manda una bella mail agli autori delle librerie e digli che non hanno le idee chiare su come deve essere fatto un frequenzimetro  :D

BrainBooster

:P.... dai, non ci credo, io ho "toccato" l'argomento frequenzimetro solo perchè aveva un punto di tangenza con un'altra cosa che sto costruendo, e qui, dopo qualche post e qualche prova fessa fessa è venuto subito fuori il problema della granularità delle misure e delle differenti tecniche di acquisizione dei dati, dici che non c'è qualche altro motivo per aver preso la strada unica al posto di quella adattiva?

astrobeed


  dici che non c'è qualche altro motivo per aver preso la strada unica al posto di quella adattiva?


La butto li, ma non credo di essere lontano dalla verità, tutti quelli che hanno realizzato una libreria frequenzimetro per Arduino non hanno mai visto un vero frequenzimetro, inteso come strumento di misura, in vita loro, si sono limitati ad implementare il minimo indispensabile per risolvere le loro esigenze.

BrainBooster

la morale della favola è sempre quella....
se vuoi fare una casa puoi usare un prefabbricato, ed hai finito subito, ma devi adattarti a quello che è
oppure puoi usare i mattoni e fartela come meglio credi, ci metti di più, ma alla fine fà esattamente quello che volevi senza e compromessi.
proseguendo nel paragone edile...
se ti serve un tetto sulla testa per emergenza và bene anche il prefabbricato
ma se ci devi vivere dentro allora meglio quella di mattoni(alla lunga lo sforzo in più, si ripaga)

astrobeed

Mi sono appena ricordato che diversi anni fa ho realizzato un frequenzimetro per dsPIC, all'epoca per la serie 30, in grado di misurare da 0 a 40 MHz direttamente, non serve nessun prescaler, con risoluzione fino a 0.01 Hz per le basse frequenze e 1 Hz per quelle alte, utilizzavo tutti e due i sistemi in automatico ed era prevista sia la funzione frequenzimetro che quella periodimetro, il time base era selezionabile tra 0.1 e 1 Hz, non serviva il 10 Hz perché le cifre visualizzate erano otto coprendo tutto il range di misura.
Tra le funzioni accessorie c'era pure la misura one shot per bloccare un singolo impulso, molto utile per misurare eventi occasionali, e il trigger esterno per far partire l'acquisizione in funzione di un segnale di sincronismo.
Devo ritrovarlo in mezzo ai  backup dei lavori e vedere se è possibile fare un porting su Arduino, non è semplice perché la gestione gate e misura è strettamente legata all'hardware che su i dsPIC è molto diverso da quello degli AVR.

BrainBooster

come utilizzavi entrambi i sistemi in autmatico?

astrobeed


come utilizzavi entrambi i sistemi in autmatico?


Semplicemente con una soglia prestabilita sulla frequenza di ingresso, a seconda se è maggiore o minore si usa un sistema o l'altro in modo da ottenere la lettura con la maggior risoluzione possibile, va da se che la modalità operativa deve comunque poter essere selezionata dall'utente.

BrainBooster

Quote
va da se che la modalità operativa deve comunque poter essere selezionata dall'utente.

intendi la selezione della base dei tempi?

astrobeed


intendi la selezione della base dei tempi?


Intendo tutti i  modi operativi del frequenzimetro, il che include la base dei tempi, valido solo in modalità conteggio impulsi, il modo operativo tra frequenzimetro e periodimetro, nel secondo caso viene visualizzato il periodo tra due impulsi e non la frequenza, e come acquisire la frequenza, ovvero solo conteggio impulsi, solo misura periodo, cambio automatico tra i due modi.

BrainBooster

azz... praticamente hai riprodotto un frequnzimetro vero via sw.
siii dai!, portalo su arduino  :)

lesto

non puoi semplicemente sdoppiare l'ingresso su due pin, e su uno leggi i tempi e sull'latro conti gli impulsi effettivi?
Così hai sempre il meglio dai due metodi  :D
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Go Up