Go Down

Topic: Primo Drone Solare home-made al mondo, Ardupilot-based (invito a tutti voi) (Read 8679 times) previous topic - next topic

Ludo91

Cari smanettatori arduinici,

Come alcuni (pochissimi a dire il vero  :P) di voi gia sapranno orami dal 2010 (tesina di maturita`) con un amico sto sviluppando un Aeromodello Drone a energia solare, il primo al mondo costruito ed effettivamente funzionante al di fuori di progetti di ricerca.
Lo abbiamo costruto "ground up", le uniche cose utilizzate senza modifiche sono state motore, ESC e servi. Un lavoro mastodontico ma che ha dato decisamente i suoi frutti, con 2 ore e 20 di volo autonomo e possiblita verificare per superare abbondantmetne le 3.

Sicuro dell` interesse di molti di voi verso l` oggetto del messaggio, ho aperto questo topic per invitarvi tutti a venire a vedere il modello in esposzione alla fiera di milano, il 9-10-11 Novembre, PAD 8.


Qui trovate l` evento FB https://www.facebook.com/events/441435249236444/
il gruppo di "fan" dell` aereo https://www.facebook.com/LUSAonline
e l` articolo dedicatoci dagli organizzatori della fiera http://www.makersitaly.it/index.php?option=com_content&view=article&id=120&Itemid=113

Sicuro di fare cosa gradita segnalando a tutti, anche ai non assidui frequentatori della sezione volo elettrico,  la possibilita di vedere un oggetto unico nel suo genere e di aprlare con i suoi progettisti/costruttori,
saluti e buon codice



leo72


astrobeed


sto sviluppando un Aeromodello Drone a energia solare, il primo al mondo costruito ed effettivamente funzionante al di fuori di progetti di ricerca.


Quanta energia ricavi effettivamente dalle celle e quanto pesano in totale ?
L'autonomia deriva da un sistema misto batteria + energia solare o solo dall'energia solare ?

Madwriter

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

Simoneaudi93

dalle foto su facebook si vede un xbee, quindi deduco sia radiocomandato  :) comunque bel lavoro ragazzi ;)

astrobeed


dalle foto su facebook si vede un xbee, quindi deduco sia radiocomandato  :)


La presenza di un Xbee non significa che sia radiocomandato, anche perché si fa prima, e viene meglio, ad usare un normale radiocomando per aeromodelli, semmai significa che c'è un datalink con una stazione al suolo per la telemetria e per inviare eventuali comandi operativi all'autopilota.

Ludo91

Spero di non perdere nessuna domanda!

L` aereo e` autonomo nel senso che vola affidato ad ardupilot (solo un autopilota e` in grado di mantenere l assetto con precisione tale da non uscire dagli stringenti parametri operativi dell` ala) ma decollo e atterraggio sono fatti manualmente e volendo in qualunque fase del volo puo essere ripreso il controllo manuale, sia via il MUX integrato di ardupilot sia via un nostro switch logico di sicurezza. Diciamo che su cose cosi complicate la ridondanza e` una necessita`. La radio usata e` una Futaba FASST, dalal quale si possono controllare motore, superfici mobili, odalita dell autopilota, esclusione maniale di emergenza dell autopilota e percentuale di intervento della batteria sul rail di potenza principale. l` xbee e` li solo per scopi telemetrici/di sicurezza, in futuro avra pero` un ruolo piu importante per la gestione del sistema elettrico di bordo.

Imbarchiamo una batteria che serve per la salita e come backup nel caso di momenti d` ombra o assetti tali da oscurare le celle solari, in condizioni  ottimali l` aereo e` in grado di reggersi in volo solo con la luce del sole (25-28 watt), ma  qua in lombardia le giornate estive splendenti corrispondono semprea  a forte vento quindi abbiamo quasi sempre un marginale (4 o 5 watt) intervento della batteria.

l intenzione per l` anno prossimo e`, dopo aver "rinfrescato! i sistemi elettrici di bordo, portarlo nel sud italia per godere di un sole piu a picco (fondamentale per ridurre il riflesso del trasparente) e di condizioni di cielo terso senza forte vento.

PS: giocate con ardupilot, e` un CAPOLAVORO!

lesto

quindi se ho capito bene, finchè c'è luce diciamo di "mezzogiorno", l'aereo sarebbe in grado di volare per tempo indefinito?

sarebbe bello avere qualche informazione in più, in particolare che tipo di celle e con che rendimento (teorico e reale), se siete partiti da un modello di glider esistente o è un custom (magari disegnato pure da voi!)

forse un giorno avrò tempo anche per gli aerei, chissà  :smiley-mr-green:
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Ludo91

Si con un bel sole pugliese di mezzogiorno estivo potrebbe volare per tempo indefinito!

L` aereo e` del tutto custom made, progettato dal mio socio come tesina di perito aeronautico usando XFLR5 per l aerodinamica e solidworks per la struttura, realizzato poi tutto in fibra e balsa. :)

I pannelli sono 24 celle in configurazione 12s2p, con vari magheggi per avere solo due fili che vanno alla coda (in pratica la coda 2s2p e` connessa in serie alle due ali da 10celle messe a loro volta in parallelo), i pannelli sono policristallini caseless (senza vetro, dei sottilissimo fogli di silicio che si rompono solo a guardarli) montati su un sottilissiimo supporto di poliuretano ancorato a un asta di carbonio flottante nell` ala. Hanno rendimento 16%.
Il problema principale e` rappresentato dalla copertura dell` ala, che e` estremametne trasparente ma appean l angolo di incidenza del sole aumenta inzia a riflettere troppo.

lesto

uhmm mi sembra di aver già visto da qualche parte la costruzione di quest'ala... forse sul baorne rosso? ma taanto tempo fa.

il fatto che la coda sia in serie, non vuol dire che se la coda non è ben assolata blocca anche la produzione delle ali?
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie


marcocorbetta

Complimenti per la realizzazione!!

Una domanda: come mai avete montato le celle sotto la protezione e non sopra come se fossero parte dell'ala?

marco

Ludo91

Possibile che tu lo abbia visto sul Barone, avevo caricato li delel foto quando lo avevamo costruito.

Le celle sono sotto il trasfarente perche` non e` possibile avere profili con una cosi grande parte piatta sul dorso che mantengano efficienze accettabili ;) Oltretutto sono cosi fragili che se non fossero coperte e su un supporto flottante si distruggerebbero alla minima manovra un po "cattiva"

La coda non va mai in ombra, perche` e` sopra il timone, abbiamo fattoun a "T tail" apposta  :)

lesto

più che l'ombra in se pensavo che virando cambia l'inclinazione del sole e quindi la produzione e quindi si comporta da utilizzatore. ma in realtà questa inclinazione varia pure sulle ali quindi penso che si compensi
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

ratto93

Tanto di cappello, davvero bravi !  :)

Un video però non guasterebbe ;)
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Go Up