Go Down

Topic: Differenza tra cavi Seriali (Read 1 time) previous topic - next topic

f.schiano

Cioe' devo inserire la puntina del tester ad esempio nel pin 3 e nel pin 2 e poi? Se ho un corto circuito da cosa me ne accorgo?
Scusate l'ignoranza ma con queste cose sto davvero messo male. :(
L'impossibile...richiede solo piu' tempo!

astrobeed


Mi potreste spiegare un attimo meglio come fare queste prove?


Prendi un tester, impostalo sulla scala ohm più piccola, prova a collegare un puntale sul pin 2 di un connettore e l'altro puntale sul pin 2 del secondo connettore, se il tester segna 0 ohm è un cavo diretto, se invece segna 0 ohm toccando il pin 2 di un connettore e il pin 3 del secondo connettore è un cavo nullmodem.


f.schiano

#7
Nov 20, 2012, 07:02 pm Last Edit: Nov 20, 2012, 07:24 pm by f.schiano Reason: 1
ce l'ho fatta!!! Forse ne ho trovato uno adatto a me

Grazie ancora per l'aiuto
L'impossibile...richiede solo piu' tempo!

uwefed

#8
Nov 20, 2012, 08:20 pm Last Edit: Nov 20, 2012, 08:22 pm by uwefed Reason: 1
Per la precisione parliamo di un interfacia RS232 che puó essere realizzato con connettori Canon o D-Sub di 25 poli o di 9 poli sia maschio che femmina a secondo dell' uso.

Comunque un cavo null modem incrocia i segnali RX e TX di un connettore al altro ma riporta i segnali RTS a CTS (pin 7 con 8 sul conettore 9 pin) e DTR a DSR e DCD (pin 4 con 6 e 1) sul connettore medesimo. percui un apparecchio vede se stesso pronto.
http://it.wikipedia.org/wiki/Null_modem Null modem a 3 fili con handshaking locale asincrono

La specifica RS232 conosce inizialmente dispositivi DTE e DCE (data terminal equipment ovvero PC e data communication equipment ovvero all inizo Modem comunque che riceve i dati).
Inizialmente venivano collegato un DTE ad un DCE e le connessioni erano collegate 1 a 1.
Per collegare tra di loro 2 DTE devono essere incrociati diversi segnali. Per far parlare 2 DTE che in parte usano un protocollo di flusso (segnalazione che i 2 dispositivi sono pronti per ricevere e pronti per spedire) si usa spesso un cavo o adattatore NULL MODEM per non avere problemi con protocolli differenti. Una volta era importante il protocollo di flusso (handshaking) perché le periferiche che ricevevano i dati non erano cosí veloci da poter sostenere un flusso di dati a piena Baudrate (immaginate una telescrivente o un accoppiatore acustico a 300baud).

http://en.wikipedia.org/wiki/Flow_control_%28data%29
http://www.luigilamberti.it/Scuola/Reti/RS232.htm collegamento segnali tra 2 pc

Visto che la RS232 puó essere usata in diverse configurazioni serve un tester. Quello piú semplice consiste di diversi LED bicolori a 2 piedini, normalmente rosso-verde (oppure 2 led di diversi colori messi in antiparalello) e resistenzeda 1kOhm. Si collega il LED al pin RX e con la resistenza al massa. Stessa cosa con TX.
http://www.seekic.com/circuit_diagram/Measuring_and_Test_Circuit/ULTRA_SIMPLE_RS232_TESTER.html
Se si vuole avre un tester piú completo si fa la stessa cosa con i pin RTS, CTS, DTR, DSR e DCD oppure con tutti i pin.  Con questi tester si puó anche capire se c'é flusso di dati perché i LED lampeggiano nei 2 colori in caso che vengono spedito dei dati.

e scheda nuda che si vede com' é fatta:
http://lookingforsolutions.com/RS232-BB.htm

Ciao Uwe




f.schiano

Uwe non ti smentisci mai :) Un pozzo di scienza :) Grazie.
L'impossibile...richiede solo piu' tempo!

Go Up