Pages: [1] 2 3   Go Down
Author Topic: Primo progetto,forse ambizioso :P - Sensori RF 433Mhz, modulo relay, cancello  (Read 4457 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Siena
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 16
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao a tutti! Visto che nella sezione generale non si possono aggiungere topic, nemmeno quelli di presentazione.. mi presento al volo qui smiley
Simone, impiegato bancario ma perito informatico appassionato di informatica (ma va? smiley-razz ), hi-tech, elettronica ed in genere di tutto cio' che è attraversato da corrente con un chip on board smiley-grin

Vengo subito al sodo.. Ho in casa una centralina di allarme cinesissima smiley a cui sono collegati x sensori (433mhz, chip HS1527 e parenti vari, sia PIR che reed per le porte/finestra ) e telecomandi per l'attivazione/disattivazione.
Mi sono chiesto se fosse possibile interfacciarla in qualche modo da web.. e la risposta è venuta con Arduino.. secondo me si puo' fare.
Mi sono documentato un po' e non dovrebbe essere difficile leggere il segnale proveniente dai sensori con i vari rx 433 da due soldi interfacciabili ad arduino (china 4 ever smiley-razz ).. avro' solo da studiarci un po'; stesso dicasi per emulare il segnale dei radiocomandi. Per questo non dovrei avere problemi troppo grossi.. servirà solo pazienza per imparare il mondo arduino.
Anche dal lato interfacciamento web.. wshield w5100 con SD.. e via di piccolo webserver accessibile da remoto.. anche qui sono a posto o perlomeno, anche se sono un po' arrugginito dalle pratiche bancarie, dovrei farcela (al massimo ci risentiremo smiley-razz smiley-razz).

Ecco il mio cruccio.. dove onestamente non so che strada prendere (RF, Xbee, piccione viaggiatore..).
Il cancello automatico ce l'ho a 45mt dall'abitazione, sul confine.. e vorrei comandare pure quello.. fin qui tutto semplice.. una bella scheda relay, connetto i fili in abitazione che vanno alla centralina (tanto sono semplici dry contacts, niente tensione) e comando il cancello automatico A DUE ANTE.
Qui viene il bello. Prima di azionare una o entrambe le ante del cancello (e magari la luce..) dovrei conoscerne lo stato.
In centralina  ho un contatto che butta fuori 24v (per uan spia) quando il cancello è aperto.. ma non mi basta.
Voglio mettere 4 reed filari sulle ante (un fine corsa in apertura e un fine corsa in chiusura per ogni anta, così da conoscere lo stato di ogni anta (ed anche una eventuale apertura parziale di una sola anta. Direte.. embè?
Embè.. il mio arduino sarà in casa a 45 mt di distanza smiley-sad

Posso secondo voi collegare via radio con qualche scheda i reed in questione?
Al limite, se esistesse, potrei pensare ad una scheda relay con annessi input digitali da piazzare dentro al box ip 65 della centrale del cancello.. ma il problema è sempre quello.. come arrivo dal mio arduino?
Una scheda I2C con le caratteristiche di cui sopra (esiste?) e poi stendo i fili necessari per 45 mt fino a casa? La vedo dura con 5v di tensione..

Insomma.. mi sto infognando nelle idee più varie.. e sto iniziando a confondermi.

Qualche dritta che mi riporti sulla retta via?

Thanks!

Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 39
Posts: 3389
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Una scheda I2C con le caratteristiche di cui sopra (esiste?) e poi stendo i fili necessari per 45 mt fino a casa? La vedo dura con 5v di tensione..
Visto che l'intenzione di portare un cavetto c'è, stendi un cavo di rete e metti tutto dentro una cassetta di derivazione da esterno IP65 in prossimità del cancello, con lo stesso cavo di rete (visto che le coppie usate per il transito dati sono 2) ci inserisci anche  l'alimentazione POE.
Lascia perdere i 433, primo perchè sono troppi segnali, secondo dovresti usare i Rolling Code per evitare interferenze con altre frequenze e duplicati, terzo romperesti le balle a mezzo quartiere con queste frequenze radio continuate.

Quote
impiegato bancario. Ho in casa una centralina di allarme cinesissima
Metti qualcosa di più serio e fai lavorare anche l'Italia.
 
« Last Edit: November 07, 2012, 12:25:00 pm by pablos » Logged

no comment

Siena
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 16
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Una scheda I2C con le caratteristiche di cui sopra (esiste?) e poi stendo i fili necessari per 45 mt fino a casa? La vedo dura con 5v di tensione..
Visto che l'intenzione di portare un cavetto c'è, stendi un cavo di rete e metti tutto dentro una cassetta di derivazione da esterno IP65 in prossimità del cancello, con lo stesso cavo di rete (visto che le coppie usate per il transito dati sono 2) ci inserisci anche  l'alimentazione POE.
Lascia perdere i 433, primo perchè sono troppi segnali, secondo dovresti usare i Rolling Code per evitare interferenze con altre frequenze e duplicati, terzo romperesti le balle a mezzo quartiere con queste frequenze radio continuate.

Dunque.. l'intenzione di stendere il cavo c'è se non posso farne a meno, ma questo significherebbe portare l'arduino dentro il box ip65 della centrale di comando del cancello.. il che mi taglierebbe fuori l'altra parte del progetto, che poi era il punto di partenza di tutto (il cancello si è aggiunto dopo).
Posso condividere il discorso 433 che per trasmettere a 50mt forse necessiterebbero di troppa potenza con il rischio di sforare e rompere le balle.. ma andando a lavorare su Xbee, ad esempio? si potrebbe fare?
A dire la verità un cavo dovrò comunque stenderlo per installare un videocitofono 2 fili.. potrei sfruttare alcune coppie ritorte per il videocitofono e il restante per una scheda i2c che possa servire al mio scopo (l'alimentazione non è un problema, sul cancello c'è la 220v per cui..). Mi sapresti indirizzare sul lato scheda i2c relay+ingressi per i reed?

Quote
impiegato bancario. Ho in casa una centralina di allarme cinesissima
Metti qualcosa di più serio e fai lavorare anche l'Italia.
 

[OT section]
Sul qualcosa di serio condivido in pieno.. già da tempo guardavo centrali Bentel e similari.. mi sono studiato manuali, modalità di installazione, preventivi etc etc ma al momento devo tirare la cinghia e aspettare tempi migliori.
Sono un impiegato bancario, è vero, ma lavoro a 1000€ e spiccioli al mese come tanti (i tempi d'oro son finiti anche in banca da un bel pezzo).. Sposato da poco, bimbo/a in arrivo e di "regalare" i soldi in giro proprio non me lo posso permettere.
Per quello che mi riguarda compro quasi tutto dall'estero, preferibilmente in UE, perchè decisamente più conveniente. In Italia siamo sommersi dai furbi e basta e con me i furbi non campano, mi dispiace. Giusto a titolo di esempio: un ampli onkyo nuovo preso in germania a 390€ spedito a casa.. contro i 560€ per lo stesso modello in italia (miglior prezzo). Dopo due anni e 2 settimane si è guastato un finale ed in italia tutti hanno alzato le mani: "ah lo hai preso all'estero" - "Ah, è fuori garanzia" (che poi tecnicamente non è vero) - "ah me lo porti però bisognerà cambiare x y z".. contattato il venditore tedesco (ufficiale onkyo), lo ha accettato in garanzia previa autorizzazione onkyo, spedito con 34€, riparato e rispedito a me a SUE spese.. al netto del problema ho risparmiato comunque 140€. Perchè comprare in ItagGlia? Per regalare soldi ai furbi, perchè tanto è quasi sempre così.. no grazie.
amen smiley-grin
[fine sezione OT] smiley-razz

Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 46
Posts: 5836
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao extreme,

non ho capito bene la situazione.
Perche' parli di interfacciarti con i sensori allarmi ? Intendi eliminare la centralina ?
Perche' parli di sensori sulle ante cancello, intendi motorizzarlo tu ? o e' gia' motorizzato ?

Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Siena
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 16
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao extreme,
non ho capito bene la situazione.
Perche' parli di interfacciarti con i sensori allarmi ? Intendi eliminare la centralina ?
Perche' parli di sensori sulle ante cancello, intendi motorizzarlo tu ? o e' gia' motorizzato ?

Ciao a te!

Dunque.. probabilmente sono stato un po' confusionario come al solito nella spiegazione  smiley-lol
Sezione allarmi
Non intendo eliminare la centralina (almeno finchè non muore di sua spontanea volontà smiley-grin ) ma semplicemente avere un metodo alternativo di monitoraggio sensori e attivazione / disattivazione allarmi. L'idea finale è: monitorare gli esistenti sensori (indipendentemente dalla centralina allarmata o meno) per ricevere una notifica push su smartphone, del tipo "Porta principale aperta!" senza necesseriamente avere la centrale allarmata, ed inoltre permettermi di armare e disarmare la centralina sempre da web/smartphone nel caso mi dimenticassi di farlo e/o non potessi farlo con i telecomandi per qualche motivo. Poi in ottica evolutiva potrei anche pensare di tagliare fuori la centralina.. ma vabbè.. sarebbe solo per il gusto di farlo.

Parte cancello.
L'automazione è già presente, è un cancello battente pesante a doppia anta comandato da una centrale Prastel con i suoi radiocomandi rolling etc etc.
Soltanto che anche qui vorrei poter ricevere una notifica push quando il cancello viene aperto (o poter monitorare su richiesta lo stato dell'automazione) e poterlo comandare sempre da remoto per ovviare ad una mancanza di chiave e/o radiocomando (o anche per poter aprire il cancello ad un corriere se nessuno è a casa, per dire.

Insomma l'appetito vien mangiando.. come si dice smiley
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 46
Posts: 5836
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

capisco, non vedo veloce e semplice la situazione, una cosa e' appunto remotizzare i comandi gia' esistenti, quindi con dei semplici rele' andare a cmandare il cancello ed ad attivare la centralina, cosi' come anche farti arrivare la segnalazione che l'allarme e' attivo.
Altro e' andare ed intercettare tutti i segnali di ogni sensore, riconoscendoli uno per uno, e riceverli lato arduino.
Che poi onestamente ma a che serve questa complicazione ? a te interessa sapere se l'allarme sta suonando, e magari staccarlo da remoto o appunto inserirlo da remoto, ma che ti arrivano dei segnali di quando si apre la porta, non capisco. Ogni giorno ti arriverebbero decine di segnali porta, finestra, balcone. Infiniti segnali di cancello aperto chiuso
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Siena
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 16
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

capisco, non vedo veloce e semplice la situazione, una cosa e' appunto remotizzare i comandi gia' esistenti, quindi con dei semplici rele' andare a cmandare il cancello ed ad attivare la centralina, cosi' come anche farti arrivare la segnalazione che l'allarme e' attivo.
Altro e' andare ed intercettare tutti i segnali di ogni sensore, riconoscendoli uno per uno, e riceverli lato arduino.
Che poi onestamente ma a che serve questa complicazione ? a te interessa sapere se l'allarme sta suonando, e magari staccarlo da remoto o appunto inserirlo da remoto, ma che ti arrivano dei segnali di quando si apre la porta, non capisco. Ogni giorno ti arriverebbero decine di segnali porta, finestra, balcone. Infiniti segnali di cancello aperto chiuso

Infatti l'automazione del cancello è la cosa più semplice in se.. il difficile è solo che i 4 reed sul cancello (per i fine corsa in apertura e chiusura) sono a 50mt da casa dove starebbe l'arduino (i fili per il comando li potrei intercettare dentro casa..).

Per il discorso allarme voglio ottenere il monitoraggio continuo di tutto anche perchè fondamentalmente non c'è molto traffico in casa (e poi le notifiche in push potrei sempre disattivarle).
Direi che il lato sensori mi preoccupa fino ad un certo punto, sarà sufficiente scrivere una routine di learn dei sensori memorizzando il segnale di ogni singolo sensore nella eeprom (un po' quello che fa la centrale allarme), ed una routine di learn di un telecomando per poterlo emulare inviando con il tx lo stesso segnale di uno dei telecomandi.
Sicuramente ci sarà da bestemmiare in lingue antiche, sopratutto per essere il rpimo approccio con arduino.. ma per quelle ho una fervida fantasia smiley-grin smiley-grin smiley-grin
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 39
Posts: 3389
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Come installatore comprendo bene quello che stai chiedendo, se dovesse domani chiedermi un cliente di farlo, prenderei un interfaccia a 8 input e 8 output digitali con protocollo 485 e stenderei un cavo a 2x0.75+4x0.50 schermato (il classico cavo per allarme) centralina in casa + un espansione di 8 input e 8 output per fare le altre cose accessoriato di modulo di rete, modulo gsm ecc insomma tutto quello che occorre senza badare a spese smiley .

Ora qui si tratterebbe di replicare una cosa simile con arduino e diventa un po' più complessa, ma non impossibile, bisogna raccogliere un po' di schemi in giro e lavorarci su.

Ti dico che I2c non lo puoi fare su 40-50 mt di cavo, qualcuno dice che funziona anche su 10mt ma non è consigliato.
Nemmeno su seriale 232 puoi fare questa distanza gli errori sulla linea sarebbero troppi sempre che arrivi qualcosa

Chiedi se Xbee può andare, si potrebbe andare anche se 50mt sono tanti, qui ti può rispondere chi lo ha già fatto, però il modulino lo devi comunque montare su un arduino sempre in prossimità del cancello e un altro arduino dentro casa se dici che devi fare anche altre cosette dentro. Poi dovresti vedere se tutto sta nella cassetta del cancello che è  appena sufficiente per la sua centralina.

Per questo ti dicevo di usare un cavo di rete per semplificare, ma anche in questo caso avresti 2 arduini (uno dentro e uno fuori) però li puoi controllare entrambi con un unica pagina web.

Dovresti farti un conto di quanti segnali ti servono tra in e out e valutare, se devi passare un cavo per il video aggiungi un multicoppia citofonoco 6 coppie - 8 coppie - 10 coppie ... collegandoci i contatti I/O e monti un solo arduino dentro casa.
Ultimamente su questo forum sembra essere di grande interesse il modbus, dagli un occhiata magari ti viene qualche ispirazione

ciao
« Last Edit: November 07, 2012, 05:40:04 pm by pablos » Logged

no comment

Siena
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 16
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Come installatore comprendo bene quello che stai chiedendo, se dovesse domani chiedermi un cliente di farlo, prenderei un interfaccia a 8 input e 8 output digitali con protocollo 485 e stenderei un cavo a 2x0.75+4x0.50 schermato (il classico cavo per allarme) centralina in casa + un espansione di 8 input e 8 output per fare le altre cose accessoriato di modulo di rete, modulo gsm ecc insomma tutto quello che occorre senza badare a spese smiley .
Ora qui si tratterebbe di replicare una cosa simile con arduino e diventa un po' più complessa, ma non impossibile, bisogna raccogliere un po' di schemi in giro e lavorarci su.

Bè ovvio.. sicuramente qualche soluzione di impianto di allarme che fa cio' che voglio ottenere (o che almeno metta a disposizione delle interfacce già pronte per essere usate) esiste sicuramente.. ma vuoi mettere la soddisfazione di farlo con arduino e smadonnarci sopra per farlo? hehehe smiley-grin smiley-grin

Ti dico che I2c non lo puoi fare su 40-50 mt di cavo, qualcuno dice che funziona anche su 10mt ma non è consigliato.
Nemmeno su seriale 232 puoi fare questa distanza gli errori sulla linea sarebbero troppi sempre che arrivi qualcosa

Infatti immaginavo che 50 mt fossero un po' troppini smiley-razz

Chiedi se Xbee può andare, si potrebbe andare anche se 50mt sono tanti, qui ti può rispondere chi lo ha già fatto, però il modulino lo devi comunque montare su un arduino sempre in prossimità del cancello e un altro arduino dentro casa se dici che devi fare anche altre cosette dentro. Poi dovresti vedere se tutto sta nella cassetta del cancello che è  appena sufficiente per la sua centralina.

Quello potrebbe essere relativametne un problema.. un arduino mini o uno o altro sul cancello, e uno dentro sperando che il segnale arrivi. Lo spazio non è un problema.. posto in abbondanza.

Per questo ti dicevo di usare un cavo di rete per semplificare, ma anche in questo caso avresti 2 arduini (uno dentro e uno fuori) però li puoi controllare entrambi con un unica pagina web.

Immagino uno in modalità client e uno server, diciamo così.. domani darò un'occhiata se trovo qualcosa qui o su san google smiley

Dovresti farti un conto di quanti segnali ti servono tra in e out e valutare, se devi passare un cavo per il video aggiungi un multicoppia citofonoco 6 coppie - 8 coppie - 10 coppie ... collegandoci i contatti I/O e monti un solo arduino dentro casa.
ciao

mmmm dunque il videocitofono che voglio mettere  necessita di soli due fili 2.. ridondiamo e mettiamo 4.
4 reed per le ante.. se sulla centrale ci fosse una +5 o +3.. potrei portare un singolo filo per sensore (quindi 4) fino ad arduino e sfruttare gli ingressi digitali. High=reed chiuso -> Low=reed aperto. Al limite se trovo una +12 mi attacco li, porto la tensione a 5 e buonanotte (vabbè problema minore).
Il cavo mi arriverebbe giust'appunto in zona arduino.. mmm bello il multicoppia dove far passare tutto mi piace.
Con un 10coppie ci starei dentro sicuro.. ci studio su smiley
Ovviamente altre idee sono ben accette smiley

Ultimamente su questo forum sembra essere di grande interesse il modbus, dagli un occhiata magari ti viene qualche ispirazione

Domani ci guardo.. non ho idea di cosa sia smiley-razz

Adesso mi metto in stand-by.. l'ora non consente più ragionamenti logici smiley-razz
Grazie per la collaborazione  e..

have a good night!
« Last Edit: November 07, 2012, 05:50:36 pm by extreme79 » Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 39
Posts: 3389
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Con le onde convogliate potresti usare anche la rete senza passare fili i classici Powerline (li uso da molti anni e funzionano bene, certo non è una rete 100/1000), il 10 coppie telefonico da esterno costa un pochetto.

notte
Logged

no comment

Siena
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 16
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Con le onde convogliate potresti usare anche la rete senza passare fili i classici Powerline (li uso da molti anni e funzionano bene, certo non è una rete 100/1000), il 10 coppie telefonico da esterno costa un pochetto.
notte

Mha guarda mi andrebbe bene anche da interno perchè ho delle forassiti interrate dove potrei passare anche io che sono attualmente vuote smiley-grin
Vediamo quanto viene a costare, ma già se mi dici così mi preparo la flebo accanto smiley-razz smiley

Avevo pensato in effetti anche al powerline.. era una delle soluzioni che mi ero appuntato, tanto anche se fosse una 10 stra-avanzerebbe (e non costerebbero neppure uno sproposito).
Pero' sempre in ottica di usare due arduini ed in questo caso separati.. uno per il cancello.. uno per l'interno. Oppure avevi in mente qualcosa di diverso che mi sfugge?
Logged

Cagliari, Italy
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 112
Posts: 7079
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Per l'esterno puoi creati uno standalone con un 328 o con un tiny8x, collegato mediante rs485<-->rs485 con l'Arduino interno.
Si tratta solo di scegliere i componenti, fare uno schemino e saldare su millefori.  smiley-mr-green
Lato software ti crei un piccolo protocollo per capire lo stato delle ante del cancello e comandare il relè.
Logged

Code fast. Code easy. Codebender --> http://codebender.cc/?referrer=PaoloP

Siena
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 16
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Mi si è accesa una lampadina.. anzi un faro!

Arduino con ethernet shield sul cancello dentro l'ip65. Scheda relè con previsti anche ingressi. Magari anche un arduino nano potrebbe andare (ho visto che ci osno shiled eth anche per lui.
Powerline.
Abbiamo così un bell'arduino in rete.. mi implemento un mini webservice o qualcosa di simile.. che mi risponda tipo in formato json a varie richieste, dallo stato delle ante, stato dei relay, esecuzione di switch dei relay e così via.

In casa metto un bel secondo arduino +eth shield+RF tx rx per la gestione dei sensori allarme (senza scheda relay per il momento) con la sua bella interfaccina web ajax che mi interroga lo stato degli ingressi e mi consente di interagire con l'arduino posto fuori (tramie richieste json).
Io girero' la porta xxx dellì'ip pubblico sull'aurduino che sta in casa.. e tramite il webserver di questo, comando e ricevo dati da quello fuori.. io dico che funzionerebbe!

Alla fine credo che la cosa venga costosetta se mi metto a farla.. ma credo che possa poi tornarmi utile.. e alla fine con lo stesso metono posso aggiungere altri arduini e pilotarli dal principale con lo stesso metodo.

che ne pensate?
Logged

Dueville (VI)
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 28
Posts: 1745
http://cesarecacitti.wordpress.com/
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Mi si è accesa una lampadina.. anzi un faro!

Arduino con ethernet shield sul cancello dentro l'ip65. Scheda relè con previsti anche ingressi. Magari anche un arduino nano potrebbe andare (ho visto che ci osno shiled eth anche per lui.
Powerline.
Abbiamo così un bell'arduino in rete.. mi implemento un mini webservice o qualcosa di simile.. che mi risponda tipo in formato json a varie richieste, dallo stato delle ante, stato dei relay, esecuzione di switch dei relay e così via.

In casa metto un bel secondo arduino +eth shield+RF tx rx per la gestione dei sensori allarme (senza scheda relay per il momento) con la sua bella interfaccina web ajax che mi interroga lo stato degli ingressi e mi consente di interagire con l'arduino posto fuori (tramie richieste json).
Io girero' la porta xxx dellì'ip pubblico sull'aurduino che sta in casa.. e tramite il webserver di questo, comando e ricevo dati da quello fuori.. io dico che funzionerebbe!

Alla fine credo che la cosa venga costosetta se mi metto a farla.. ma credo che possa poi tornarmi utile.. e alla fine con lo stesso metono posso aggiungere altri arduini e pilotarli dal principale con lo stesso metodo.

che ne pensate?
Penwso che venga una cosa piuttosto costosa smiley-grin visto che con l'ethernet lato cancello devi fare poco niente potresti optare per uno shield con ENC28J60 (costano 3 euro), il codice è un po' più ostico da scrivere ma se devi solo mandare i dati dei REED ti fa risparmiare.
Lato casa metterei un arduino con shield ufficiale visto che ci devi fare le notifiche push e così ti verrebbe più semplice la programmazione.
Per i POWERLINE io gli uso per andare online dalla camera e ti dico che sono costosetti (io ho una versione da gaming per velocità elevate e vangono a costare 80 euro, ma se non ricordo male la telecom ne regala smiley-grin).
Per i sensori un modulino da 90 centesimi per ricevere credo (ma qui devi sentire gli esperti) che vada bene smiley-wink
Ciaoooooo
Logged

Arduino UNO r3, Arduino MEGA 1280, adafruit motor shield, bluetooth module, enc28j60 shield.
Ultimi acquisti: un sacco di componenti elettronici, ATTEN AT 8586

Siena
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 16
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Penso che venga una cosa piuttosto costosa smiley-grin visto che con l'ethernet lato cancello devi fare poco niente potresti optare per uno shield con ENC28J60 (costano 3 euro), il codice è un po' più ostico da scrivere ma se devi solo mandare i dati dei REED ti fa risparmiare.
Lato casa metterei un arduino con shield ufficiale visto che ci devi fare le notifiche push e così ti verrebbe più semplice la programmazione.
Per i POWERLINE io gli uso per andare online dalla camera e ti dico che sono costosetti (io ho una versione da gaming per velocità elevate e vangono a costare 80 euro, ma se non ricordo male la telecom ne regala smiley-grin).
Per i sensori un modulino da 90 centesimi per ricevere credo (ma qui devi sentire gli esperti) che vada bene smiley-wink
Ciaoooooo

Mi sa che non sarà economicissima, questo si smiley-razz
ENC28J60.. mmm ora guardo.

Per gli arduini, shield, schede e sensori mi rivolgerei comunque a tutti i cloni possibili e immaginabili.. per l'interno avrei già trovato una Funduino smiley-razz 2560 (così ci rientro smiley-grin ) a meno di 20€ e shield ethernet sui 10-15€. Gli RF tx ed rx ho già visto che costano niente.
diciamo che alla fine, tutto considerato con al massimo 80-100€ farei tutto tutto tutto, ma forse anche meno.
Logged

Pages: [1] 2 3   Go Up
Jump to: