Go Down

Topic: percloruro ferrico e farmacista (Read 2859 times) previous topic - next topic

Michele Menniti

Ciao elpaso, tra 5 e dieci minuti c'è una discreta differenza, segno che il tempo non lo hai preso, però la tua prova è interessante, effettivamente si manipola materiale comunque rischioso ma molto meno di quello a più alta concentrazione. Non so se ho ancora spazio nel post sull'incisione, ti spiace se eventualmente lo aggiungo, a beneficio di tutti? (E' un Topic sulla creazione di PCB nella sezione MegaTopic)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

francesco84

Io sinceramente, preferisco il cloruro ferrico e, vi spiego pure il perchè
la soluzione acido muriatico + acqua ossigenata 130 volumi, funziona alla grande, ma quando dovete fare 4-5 pcb di fila spesso mi diventa instabile rischiando di compromettere il lavoro fatto.
Esso va bene con circuiti semplici, ma ad alta densità e con piste veramenti sottili la vedo poco adatta e, ripeto, troppo instabile
Ovviamente son solo considerazioni personali e molto dipende da cosa ci si deve fare :)

Michele Menniti

Sul discorso quantità non so dirti, considerando che chi la usa di più qui è BUD Pelletta, che dice che dopo l'incisione la soluzione va buttata, magari hai ragione, ma per il singolo PCB le foto mostrate da BUD dicono che assolutamente non ci sono problemi.
Io non l'ho mai usata, lavoro col cloruro ferrico e non mi ha mai tradito, certamente è fastidioso il fatto di stare lì in continuazione a togliere il PCB per vedere a che punto è. Mi sono ripromesso di provare l'acido muriatico, terminata la piccola scorta di cloruro lo farò, poi deciderò se cambiare definitivamente o meno.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

gingardu


Ciao,

volevo solo condividere la mia esperienza: ho fatto una prova con l'acido muriatico reperibile al supermercato (soluzione al 5-15%) per circa 0.50 €/litro e l'acqua ossigenata comune a 12 volumi (sempre reperibile al super per pochi spiccioli), ho usato una soluzione 50% - 50% dei due composti senza aggiungere acqua, ha funzionato molto bene, ci ha messo circa 5-10 minuti, agitando la soluzione, a temperatura ambiente.

Sicuramente aumentando la concentrazione diminuiscono drasticamente i tempi, ma aumenta anche il pericolo di ustioni in caso i reagenti entrino a contatto con la pelle, mentre usando soluzioni più diluite si lavora più tranquilli.

In ogni caso vanno sempre usati guanti e occhiali protettivi.

Direi che è un metodo molto economico ed efficace.


questa è una bella notizia   8)   muriatico  e ossigenata da supermercato  fifty-fifty

con 1 euro incidi   e puoi buttare tutto nel water  :)
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

leo72


e puoi buttare tutto nel water  :)

che disincrosta anche la tazza  :smiley-yell:

uwefed



Ciao,

volevo solo condividere la mia esperienza: ho fatto una prova con l'acido muriatico reperibile al supermercato (soluzione al 5-15%) per circa 0.50 €/litro e l'acqua ossigenata comune a 12 volumi (sempre reperibile al super per pochi spiccioli), ho usato una soluzione 50% - 50% dei due composti senza aggiungere acqua, ha funzionato molto bene, ci ha messo circa 5-10 minuti, agitando la soluzione, a temperatura ambiente.

Sicuramente aumentando la concentrazione diminuiscono drasticamente i tempi, ma aumenta anche il pericolo di ustioni in caso i reagenti entrino a contatto con la pelle, mentre usando soluzioni più diluite si lavora più tranquilli.

In ogni caso vanno sempre usati guanti e occhiali protettivi.

Direi che è un metodo molto economico ed efficace.


questa è una bella notizia   8)   muriatico  e ossigenata da supermercato  fifty-fifty

con 1 euro incidi   e puoi buttare tutto nel water  :)


La possibilitá pratica di buttare soluzioni liquide nel water non vuol dire che é una cosa ecologicamente giusta e sopportabile per la protezione dell ambiente. Ioni di rame sono velenosi per gran parte dei microorganismi. Il depuratore funziona male se c'é troppo rame. Inoltre dalle descrizioni che ho letto (non ho provato personalmente) aggiungendo altra acqua ossigenata prima del riutilizzo si puó riutilizzare l' acido piú volte.

Ciao Uwe

superzaffo

Io ho notato che comunque l' acqua ossigenata con il tempo (15 gg) si indebolisce...
Appena comprata l' acqua a 130 volumi ho fatto un pcb in 5-6 minuti, dopo 15 gg un pcb grande la metà del primo, ha impiegato quasi 15 min.. e naturalmente con le stesse parti e quantità di componenti.

Michele Menniti

ma usando la stessa soluzione o una nuova? Vuoi dire cioè che una volta aperta la confezione dell'acqua ossigenata perde in "potenza"?
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

pelletta

Ti hanno fregato  :P

Già usando l'acqua ossigenata a "soli" 36 volumi impiegheresti meno di 5 minuti, inoltre ho preso un flacone a 130 volumi e l'ho diluito con acqua distillata portandola a 40 volumi, sono 5 mesi ormai e ancora va benissimo.
Sei sicuro che era a 130 volumi?

francesco84

Io co.n muriatico al 33 e ossigenata. 136 impiego meno di un minuto, ma e troppo violenta la uso solo per pcb a scarsa densità

leo72


ma usando la stessa soluzione o una nuova? Vuoi dire cioè che una volta aperta la confezione dell'acqua ossigenata perde in "potenza"?

L'acqua ossigenata è H2O2 diluita in normale acqua. Col tempo la molecola di H2O2 che è instabile, tende a perdere l'atomo di O in eccesso. Siccome l'O non può stare a livello di atomo perché molto reattivo tende a combinarsi con un altro O per formare l'O2, che si separa dal liquido. Ecco perché spesso alle bottigliette di acqua ossigenata in plastica ad alto numero di volumi salta il tappo.

Go Up