Go Down

Topic: Ma lo "Starter KIT Arduino DUE"? (Read 2850 times) previous topic - next topic

Pecas

Dovendo acquistare e imparare da zero ilfunzionamento di Arduino pensavo di comprare direttamente lo starter KIT del DUE, ma ahimé non è facile da trovare... ma esiste già? Qualcuno sa dove può essere trovato e a che prezzo?

Ne ho trovato uno ma non mi pare ufficiale a 80€ offre da quel che ho capito le medesime cose del UNO R3 ma con il DUE.

Altre idee?

Grazie!

uwefed

Il Arduino DUE non é indicato ne sensato per chi incomincia. Per quello non credo che venga fatto un Starter kit ufficiale, come non esiste un starter kit con Arduino MEGA o Arduino Leonardo.
Incomincia con un Arduino UNO e quando hai la conoscenza e la necessitá passi al DUE
Ciao Uwe

PaoloP

Lo stesso Massimo Banzi ha più volte ribadito che la DUE non è una scheda per "beginners" (principianti). Percui credo che non verrà mai pubblicato uno Starter Kit con l'Arduino DUE.
Inoltre, gli utenti esperti non comprerebbero uno Starter Kit DUE perché preferirebbero scegliersi da soli i componenti per i propri progetti.

leo72


Ne ho trovato uno ma non mi pare ufficiale a 80€ offre da quel che ho capito le medesime cose del UNO R3 ma con il DUE.

Non è ufficiale=cineseria=lascia perdere  ;)
Comprati lo Starter Kit con la Uno (originale, ovviamente  ;) )

Pecas

Scusate ma perchè dite che per più esperti? Ho letto che è stato fatto il porting delle istruzioni dal UNO al DUE per supportare la diversa tecnologia del microcontrollore. Percui le istruzioni passate dovrebbero essere le stesse. A cambiare possono essere le forme dei vari pcb compatibili con UNO che non sono compatibili con DUE ma leggevo che se prendo le R3 dovrebbero andare bene. Infine cambiano i Volt in ingresso passando dai 5V di Uno ai 3.3V di Due. Qui potrei avere qualche problema con i vari componenti che richiedono almeno 5V per funzionare, corretto? E se si come risolvo?

Per il resto stiamo parlando di un processore decisamente più prestante, e talvolta anche eccessivo, ma che non dovrebbe, uso il condizionale, bloccarsi se legge 3/4 sensori insieme come ho letto lamentarsi in qualche post.

Sbaglio qualcosa?

Per quanto riguarda le cineserie beh io compro tutto Arduino compreso lo shield eth PoE tranne lo starting kit che per iniziare anche se è cinese poco importa basta che accende le lucine e fa il suo mestiere. Poi quando avrò capito come si monta anche un basilare impiantino elettrico con un paio di relé (comprati a parte e marchiati Arduino  :) ) e visto 2 o tre righe sul display e usato il webserver (che m'interessa molto), posso anche passare dalle cineserie a qualcosa di potenzialmente migliore. Si chiama starter kit apposta no?

Grazie!

uwefed


Infine cambiano i Volt in ingresso passando dai 5V di Uno ai 3.3V di Due. Qui potrei avere qualche problema con i vari componenti che richiedono almeno 5V per funzionare, corretto? E se si come risolvo?

È proprio questo uno dei problemi. Come interfacciare elettronica fatta per funzionare a 5V con entrate/uscite di 3,3 V non é una cosa semplice e risolvibile in un unico omnivalido modo.
Se hai bisogno di chiederlo vuol dire che é meglio che usi un sistema che funziona a 5V. Voler usare una DUE per essere "figo" di averne una non ha senso.
Ciao Uwe



Pecas


Se hai bisogno di chiederlo vuol dire che é meglio che usi un sistema che funziona a 5V. Voler usare una DUE per essere "figo" di averne una non ha senso.

No no se è una cosa ostica al momento è un bel problema. Pensavo solo che sarebbe stata una doppia spesa comprare un componente e poi doverne comprare un altro e ricominciare. Anche perchè io vorrei rendere gestibile tutta casa via web e gestire qualche grafico esempio via xml che è facilmente gestibile con un parsing sia via cellulare che su altre piattaforme. Se i 16Mhz non ce la fanno per gestire concretamente i sensori, la ethernet, il webserver (ricezione ed invio) e poi beh la sicurezza sia del webserver che delle trasmissioni. Io vorrei criptarle visto che un GET in chiaro è sempre un rischio no?

Ma la ETH PoE è compatibile con il DUE? Almeno per ricomprarla un giorno.

uwefed

Se vuoi gestibile tutta casa via web ti serviá una centralina ma anche dei sottocentrali che azionano le diverse cose e leggono i parametri. Non riesci a gestirlo con un unico Arduino DUE.
Visto che devi avere comunque piú Arduini come sottocentrali incomincia con un Arduino UNO.
È giusto pernsare a risparmiare, ma se vuoi gestire casa Tua via web dovvrei spendere parecche centinaia di Euro. Sei disposto a farlo?
Ciao Uwe

m_ri

ti converrebbe forse lasciare gestire TUTTa la parte web a qualcosa di esterno agli arduini,un web server o anche un routerino modificato(te la cavi già con 25€)..poi colleghi router all'arduino principale,x esempio..

se vuoi fare un progetto serio,a mio parere è meglio tenere fuori i problemi causati dal web(dato che vuoi giustamente crittografare)..avrai già problemi diversamente,senza che tu vada a unirli tutti :)

giapage

Anche io voglio iniziare a programmare con Arduino. Ho delle buone basi di sistemi embedded (ho lavorato con Microchip PIC e con Xiling FPGA) ma non ho mail lavorato con Arduino e volevo comprare direttamente Arduino Due visto che mi interessa interfacciare la mia scheda con un sistema di accesso ai dati remoto tipo SCADA ed interfacciarmi anche con device MIDI ed USB compreso il text to speech ed il riconoscimento vocale.
Avevo pensato di comprare la scheda Arduino Due perchè da quello che ho letto è molto piu prestante + il kit di Futura elettronica http://www.futurashop.it/allegato/7300-ARDUBOOK2KIT.asp?L2=ARDUINO&L1=SOFTWARE%20E%20SISTEMI%20DI%20SVILUPPO&L3=&cd=7300-ARDUBOOK2KIT&nVt=&d=134,00 poichè a differenza dello starter kit ufficiale è l'unico kit che non comprende la scheda Arduino che comprerei separatamente ed ha piu componenti.

La domanda che volevo fare inizialmente era se valeva la pena di comprare anche il libro http://www.futurashop.it/allegato/8330-ARDUADVANCED.asp?L2=LIBRI&L1=DOCUMENTAZIONE%20TECNICA&L3=ELETTRONICA&cd=8330-ARDUADVANCED&nVt=&d=22,00 visto che parla di Arduino Uno mentre io volevo comprare Arduino Due oppure se ci sono già esempi online per utilizzare le componenti di quel kit ma a questo punto, avendo letto le conversazioni precedenti la domanda è diversa: nel mio caso mi consigliate di prendere direttamente lo starter kit ufficiale con arduino uno oppure posso prendere il kit che avevo pensato?
Saluti
  GP

leo72

Ricordati che:
1) i pin della DUE erogano al max 3/5 mA (a seconda dei piedini), quindi alcune cose che con la UNO puoi pilotare direttamente, con la DUE non puoi farlo;
2) la DUE lavora a 3,3V, a differenza della UNO che lavora a 5V.

Se vuoi iniziare da zero, e sei a digiuno di elettronica (di programmazione non penso, visto che hai già lavorato con sistemi  embedded), ti consiglio lo starter kit ufficiale con la UNO. Oltretutto, ti ritrovi una quindicina di progetti sul libretto allegato con codice già presente nell'IDE, in questo modo puoi già "fare qualcosa".

Etti

Per i livelli di tensione ci sono sempre i Level Converter bidirezionali, questi sono usati in certe applicazioni anche con Arduino UNO quando è necessario avere i 3,3V invece dei 5V.
http://www.adafruit.com/blog/2011/07/15/new-product-8-channel-bi-directional-level-converter-txb0108

gpb01

#12
Jun 11, 2014, 07:23 am Last Edit: Jun 11, 2014, 07:25 am by gpb01 Reason: 1
L'avrò detto e ripetuto un'infinità di volte :

1. Arduino DUE è molto poco supportato e pochissime librerie di terze parti sono state convertite per funzionarci.

2. Molti pochi shield sono fatti per funzionare su Arduino DUE.

3. La scheda funziona esclusivamente a 3.3V e molti dei suoi pin sono in grado di dare un decimo della corrente (max 3 mA) dei pin degli  altri Arduino (max 40 mA). I rimanenti comunque non danno più di 15 mA.

4. E' sicuramente basato su un processore molto più complesso da utilizzare. Basta guardare le oltre 1400 pagine di cui è composto il datasheet (e dategliela una letta hai datasheet ogni tanto  :smiley-mr-green:)

5. Difficilmente vedrà ulteriori sviluppi dato che ... ora c'è da dedicarsi alle nuove schede.

Salvo pochissimi casi veramente specifici, suggerisco, ove occorra più memoria e più I/O di quelli disponibili su Arduino UNO, di passare ad Arduino MEGA2560 o, se le esigenze sono veramente alte ... passare a schede di fascia superiore "Linux" embedded.

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

uwefed


Per i livelli di tensione ci sono sempre i Level Converter bidirezionali, questi sono usati in certe applicazioni anche con Arduino UNO quando è necessario avere i 3,3V invece dei 5V.
http://www.adafruit.com/blog/2011/07/15/new-product-8-channel-bi-directional-level-converter-txb0108

Perché rispondi a un Tread vecchio di un anno e mezzo dove l' autore non si é fatto piú vivo da quasi 2 anni?
Ciao Uwe

Etti

Per quanto mi riguarda ho risposto solo per altri utenti che magari non sanno che esistono del convertitori di livello e che erogano anche una buona corrente alcuni pilotano anche i relè, oltre tensioni basse o alte ed bidirezionali.
Visto che mi serve più uscite e ingressi sia digitali che analogici e velocità, per un progetto, senza acquistare o mettere porte mutiplex e memoria aggiuntive alla scheda standard senza calcolare la velocità della stessa, prima di acquistare un modello evoluto sto vedendo in giro se è adatta al progetto ma anche se non mi complichi la vita, per altri utenti non rispondo.....

Go Up