Go Down

Topic: Problema alimentazione Usb  (Read 189 times) previous topic - next topic

Pikassa

Il mio Arduino Nano alimentato dalla porta usb segna 3,47 Volt nel pin 5 Volt, chi si è fottuto gli altri 1,5 Volt?  :o . Scherzi a parte, stavo saldando un motore stepper bipolare (4 fili) su pcb quando nel collaudo un maledetto filo di stagno accidentalmente ha messo in contatto la Vcc di Arduino con un pin dell'integrato L293  che era collegato al motore . Premetto che alimentadolo esternamente (9V) i 5 Volt ricompaiono tondi tondi e tutto funziona perfettamente. Ergo, si è guastato qualcosa a causa di quel contatto che ho descritto prima? Se la risposta è sì è un vero peccato ritrovarmi adesso un Arduino invalido al 75%    :(

cyberhs

Credo si sia danneggiato il diodo D1 Schottky MBR0520 che è quello usato come auto selector dei +5V della USB.

La sua caduta di tensione dovrebbe essere sui 0.3V e se segna di più dovrebbe anche essere più caldo del normale.

Per tua fortuna non è impossibile sostituirlo.

Si trova sul lato posteriore del modulo tra il pin D2 e D3.
 

Pikassa

Ai capi di quel diodo mi segna 1.5 Volt e misurandogli la febbre con una sonda ha 40°C. Con un Arduino sano
come dicevi tu segna 0.3 Volt e una temperatura di 27°C. Allora è lui il colpevole???

cyberhs


Pikassa

Grazie Cyb!
Evvai di aria calda  :smiley-yell: o è meglio il saldatore  ::)  Nel caso non riuscissi più a saldarlo quello nuovo Arduino funzionerebbe lo stesso senza diodo con l'alimentazione esterna vero?

cyberhs

Fortunatamente è un componente grosso per essere un SMD e puoi usare un saldatore normale a punta fine.

Ti dico di più: potresti anche farci stare uno Schottky trough hole da 1A o più come lo 1N5819.

Senza diodo, ovviamente, l'alimentazione USB non funzionerebbe.

Pikassa

Quindi un diodo 1N5819 calza lo stesso nonostante sia leggermente più grande del classico MBR0520?
Se è così prendo quello anche per il fatto che le sue caratteristiche dovrebbero, ma chiedo conferma, sopportare stress maggiori

cyberhs

Lo 1N5819 ha una corrente massima di 1A e una tensione massima di 40V (20V per 1N5817), mentre lo MBR0520 solo 0.5A e 20V.

Riguardo alle dimensioni circa 2.5 mm di diametro e 5 mm di lunghezza: piegando opportunamente i reofori in modo da non provocare corti, credo proprio potresti utilizzarlo.

Pikassa

In attesa che mi arrivi il pidocchio sano voglio dissaldare quello attuale e fare un ponticello per recuperare i 5 Volt e continuare ad utilizzare la scheda, ma se putacaso mi va in corto qualcosa rischio di danneggiare la Usb del PC ?

cyberhs

La USB del PC è protetta contro i corti perché interrompe l'alimentazione superati i 500mA.

Attento però a non usare in contemporanea l'alimentatore a 9V.

Pikassa

Attento però a non usare in contemporanea l'alimentatore a 9V.
Ahaha, mi hai messo la pulce nell'orecchio e adesso sono curioso di sapere cosa succede . In fondo le poche cose
che so di elettronica le ho imparate dalle mie cappelle :smiley-yell: Cioè in condizioni normali
alimentandolo esternamente si interrompe quella da usb, quindi senza il diodo...

cyberhs

Il diodo serve anche ad altro.

Supponi che la porta del PC eroghi 5.1V ed il regolatore ne eroghi 5.0V.

Con il diodo in corto è evidente che una certa corrente passerà dal PC sul regolatore, teoricamente infinita ma nella realtà limitata dalla resistenza interna del regolatore: molto bene non fa...

Pikassa

Ok, non faccio nessuna prova suicida e aspetto che mi arrivi il diodo  :smiley-wink:

Go Up
 


Please enter a valid email to subscribe

Confirm your email address

We need to confirm your email address.
To complete the subscription, please click the link in the email we just sent you.

Thank you for subscribing!

Arduino
via Egeo 16
Torino, 10131
Italy