Go Down

Topic: contachilometri digitale tramite gps (Read 3780 times) previous topic - next topic

xufu

salve a tutti :) oggi mi è venuto in mente che sarebbe carino costruire un contachilometri digitale, tipo quello che ha la delorean di ritorno al futuro.

ho visto che le props di quel contagiri sono tramite gps. ora mi chiedo... si puo fare con arduino? qualcuno può consigliarmi qualceh post o sito dove insegnano a fare una cosa del genere?

io ho trovato qualcosa dove usano lo shild gps di arduino... ma non era usato per contare i chilometri.

grazie in anticipo per l'aiuto

uwefed

Ma contagiri o contakilometri?

Il sgnale GPS da una posizione geografica e un altezza slm.
Se vuoi farlo con una precisione alta devi calcolarti la distanza di ogni posizione ( 1 volta al secondo) e sommarlo.
Credimi una conta tramite la circonferenza della ruota come nelle automobili é molto piú precisa.

Ciao Uwe

xufu

contakilometri. per la macchina. ce qualcuno che ha creato ciò con la circonferenza della ruota?

Michele Menniti

beh, certamente è meno oneroso di un gps, ed anche più preciso secondo me. Ovvio che devi smanettare, quindi avere un minimo di confidenza con la meccanica delle auto, per non combinare fesserie, creare un punto di riferimento fisso ed uno mobile nella parte interna di una ruota significa calcorare con grande facilità il numero di giri, lo moltiplichi per la circonferenza, lo relazioni al tempo, ed è cosa fatta, a quel punto visualizzi il risultatoi su un dispaly LCD o a LED o ti fai una mega barra led colorata, non ci capirai un zz ma sarai meglio attrezzato della macchina di ritorno al futuro :D
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

niki77

Le macchine moderne non utilizzano sensori su ruota per calcolare la velocità, e neanche le moto.
Viene utilizzato un sensore sull'albero del cambio.
Infatti segnalano un valore anche se la vettura o moto non tocca terra.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Michele Menniti

ma quella che lui vuole realizzare non è una macchina moderna, è una macchina del futuro!! :P :P Io non ne capisco nulla, ricordo di aver visto recentemente delle foto di qualcuno che ha realizzato una contkm del genere, proprio mettendo una coppia di sensori da qualche parte all'interno della ruota, insomma da quelle parti. A me basta e avanza quello che ho già :smiley-sweat:
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

niki77

#6
Nov 17, 2012, 10:44 pm Last Edit: Nov 18, 2012, 02:40 pm by niki77 Reason: 1
Io sinceramente non installerei proprio niente nelle ruote, non va sottovalutato che una installazione di una qualsiasi cosa non fatta a regola d'arte comporta dei rischi, dal meno rischioso che comporta la semplice rottura del sensore senza effetti collaterali,alla possibilità che il distacco dello stesso vada a danneggiare organi adiacenti, provocare una foratura, danneggiare un tubo dei freni etc etc.  che se si manifestano a non proprio basse velocità possono causare grossi problemi.
Poi ognuno fa quello che vuole ma un occhiata alla sicurezza ,mia ma anche degli altri, io non la trascurerei mai.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Michele Menniti

Se è per questo nemmeno sull'albero del cambio!! Non posso che essere assolutamente d'accordo, non si gioca con mezzi importanti come le automobili, di guai sulle strade ne succedono fin troppi, senza che ci sia bisogno di generarne di nuovi.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

astrobeed


Se è per questo nemmeno sull'albero del cambio!! Non posso che essere assolutamente d'accordo,


Infatti non serve toccare nulla del veicolo, basta collegarsi alla presa OBD del veicolo e accedere alla centralina che controlla il sensore del contakilometri e usare questo dato per visualizzare sia la velocità che i km percorsi.
Esistono IC appositi, uno dei più noti è l'ELM327, che attuano il collegamento OBD e la decodifica dei dati, si interfacciano facilmente con Arduino tramite seriale, su ebay è facile trovare kit completi del EML327, o altri ic similari, e il cavo con il connettore OBD adatto alla nostra vettura.

gingardu

nelle auto non bisogna attaccarsi a niente per avere il clock della velocita  di solito si trova attaccato all' autoradio   (che gli fa alzare il volume automaticamente in base alla velocita)

e sicuramente c' è un filo a cui collegarsi  con il suddetto clok  chi istalla navigatori fissi sulle auto puo dirvi  qual'è,  (di solito sono molti impulsi per giro ruota)
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

astrobeed


nelle auto non bisogna attaccarsi a niente per avere il clock della velocita  di solito si trova attaccato all' autoradio 


Non è detto che sia presente, anzi sulle auto più recenti dove hai una plancia di controllo unificata la connessione è tramite can bus (OBD) direttamente con le centraline.
Vado a memoria pertanto potrei anche sbagliarmi, però il segnale SVC, speed velocity control, previsto sul connettore ISO per le autoradio, ed è un segnale opzionale, non è esattamente la velocità del veicolo, è una rappresentazione di come deve cambiare il volume in funzione della velocità ed è legato alle caratteristiche del veicolo, ovvero ad una certa velocità il segnale è diverso tra due auto diverse, cosa logica visto che il rumore interno a 100 km/h non è certo lo stesso tra una fiat Punto e una Mercedes  :)
Da notare che il segnale SVC non è presente su tutti i veicoli dotati di controllo volume, esistono anche altri standard, p.e. il GALA, si interfaccia al can bus, che vengono adottati dai produttori, p.e. da Volkswagen.

gingardu

mah..   secondo me quello deve essere per forza  il segnale odometrico  (tot impulsi per giro ruota)

 poi e l'autoradio che che ha un impostazone  che tu la regoli e decidi tu quanto ti piace aumentarla diminuirla  almeno sulla mia autoradio funziona cosi

oppure  sta al navigatore fare la calibrazione tot impulsi tot metri percorsi
(gomme nuove o gomme quasi alla fine)

almeno il navigatore integrato nella autoradio  che ho montato  personalmente sulla della mia macchina funziona cosi,

in caso di assenza del segnale gps funziona lo stesso  affidandosi a quel segnale che preso semplicemente da un cavo all'interno dell'auto,  (oltre a quello anche il segnale di luce retromarcia per completezza)

e con una regolazione all'inteno dell'autoradio (tramite i menu) regolo anche quanto deve alzarsi il volume in base alla velocita  

Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

niki77

Si, il segnale nel connettore ISO è odometrico, ricordo che quando montai il mio primo navigatore becker lo utilizzai,poi nell'apparecchio si faceva una procedura per calibrarlo.
Il punto è che non sono sicuro che sia presente in tutti i veicoli, soprattutto in quelli che hanno già tutto il sistema audio integrato.
Invece via EOBD questo dato deve essere disponibile per legge su tutti i veicoli prodotti in date superiori al 2003.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

gingardu

alla fine trasferire il dato che ti serve dalla  eodb  sull'arduino   potrebbe essere un casino
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

xufu

guardate questoo http://www.janspace.com/b2evolution/arduino.php/2010/06/26/scooterputer

ma gps proprio no? cioè ok che ho un padre elettrauto, ma di sicuro prima di metter mano sulla macchina per sta cosa mi apre la testa a me :)

Go Up