Go Down

Topic: Monitoraggio ambientale, lo lasciamo solo alle istituzioni preposte? (Read 4573 times) previous topic - next topic

paolometeo2

Se la telecamera puo' essere comandata da un evento esterno e scattare solo un immagine, allora il gioco è fatto. Si può programmare la board a scattare e memorizzare l'immagine solo se l'evento si ripete dopo un tempo minimo di un tot di minuti.  Importante e' anche poter memorizzare anche la data e l'ora.
paolo
http://paolometeo.blogspot.it
www.meteoenergia.it

lesto

è una webcam, come dicevo scatta una foto ogni tot, che un software analizza e decide se salvare o scartare in base ai parametri che gli dai.

non esiste un "evento esterno", e ogni telecamera che rispetta lo standar UDV (mi pare si chiami così) è supportata di base dal kernel linux.

edit: ho capito ora quello che dici; come event esterno intendi qualche sensore estreno. La rasp ha dei pin IO che fanno i2c, usart, i2s etc, e come ti dicevo puoi collegarci l'arduino direttamente con i pin 0 e 1 via hardware serial, altri 2 pin a caso con la softserial, la i2c con i pin analog 4 e 5.

anche quì ci sono un sacco di guide.

in pratica in base ai dati rilevati dal sensore vuoi startare e stoppare il servizio motion, che scatta le foto. il tutto è molto semplice, se usi la usart (seriale) puoi addirittura fare tutto da uno script bash senza tirare in mezzo linguaggi di programmazione etc..
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

paolometeo2

OK, questa soluzione mi sembra tra le poche possibili per un sistema a basso costo. Rimane il problema del consumo che comunque c'e' solo là dove non esiste nelle vicinanze una fonte di energia. Mi piacerebbe se qualcuno sviluppasse tutto il discorso della webcam a evento. Io intanto sto alle prese con il sensore ottico di torbidità. Date le variazioni piccole di luce, devo amplificare il segnale del fotodiodo. Penso che opterò per un chip tipo INA125 tenendo ad una tensione fissa uno dei due ingressi e collegando l'altro ad un partitore formato da una resistenza e il FD. Ho provato anche un darlington MPSA13, ma poi mi ritrovo con una tensione in uscita variabile intorno ad un valore troppo alto. Un'altra soluzione potrebbe essere quella di alimentare il LED con un segnale PWM e filtrare in uscita solo quello.
paolo
http://paolometeo.blogspot.it
www.meteoenergia.it

lesto

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

paolometeo2

paolo
http://paolometeo.blogspot.it
www.meteoenergia.it

Go Up