Go Down

Topic: Differenza tra cavi Seriali (Read 1 time) previous topic - next topic

f.schiano

Ciao a tutti, abbiamo un problema in lab.

Qualcuno di voi potrebbe aiutarmi. Stiamo cercando di interfacciare questa al pc:
http://ch.mouser.com/Search/ProductDetail.aspx?R=EVB-PRM112-Rvirtualkey52610000virtualkey814-EVB-PRM112-R

Abbiamo comprato il cavo grigio in figura, che e' un cavo NULL MODEM (penso significhi CROSSED) ma non funziona.


Il cavo grigio e' questo:
https://shop.digitec.ch/de/s1/roline-kabel-nullmodem-link-9pol-bu-bu-18m-unkategorisiertes-kabel-243008
Mentre con quello nero funziona alla perfezione. Quali possono essere le differenze? Sono entrambi cavi seriali (non e' possibile che il cavo grigio sia non funzionante).

Grazie per l'aiuto,
Fab.
L'impossibile...richiede solo piu' tempo!

astrobeed

Con i cavi seriali è sempre un rebus, tutto dipende da come è configurata la porta seriale del dispositivo, ovvero se è di tipo DTE o DCE, il PC è sempre un DTE e per collegare tra loro due DTE, o due DCE, serve un cavo null modem che incrocia in modo opportuno i vari segnali.
Se il cavo nero funziona e quello grigio no c'è la possibilità che il device sia un DCE pertanto serve un cavo diretto, non crossed, lo puoi verificare facilmente provando con un tester i pin 2 e 3 del cavo se tra i due connettori sono tra loro scambiati di posizione il cavo è null modem, in caso contrario è un cavo diretto.

qsecofr

...è sicuro che servisse un nullmodem e non un cavo dritto normale?
Io metterei uno spillo sul piedino 2 del cavo nero funzionante e vedrei con un tester se è in corto con il 3 dall'altra parte (--> nullmodem) oppure con il 2(cavo normale).
se i piedini 2-3 sono ok allora potrebbe esserci una differenza sui fili di handshake.


f.schiano

Mi potreste spiegare un attimo meglio come fare queste prove?

Grazie.
L'impossibile...richiede solo piu' tempo!

PaoloP


Quali possono essere le differenze?


A occhio direi che uno è nero e l'altro è color panna.  :smiley-roll-blue:
Prendi un tester, controlla la continuità di tutti i pin da un lato e dall'altro, fatti uno schema e confrontali.
Qui trovi quelli del null-modem: http://www.grayhats.org/howto/54-hardware/208-creazione-cavo-seriale-null-modem

f.schiano

Cioe' devo inserire la puntina del tester ad esempio nel pin 3 e nel pin 2 e poi? Se ho un corto circuito da cosa me ne accorgo?
Scusate l'ignoranza ma con queste cose sto davvero messo male. :(
L'impossibile...richiede solo piu' tempo!

astrobeed


Mi potreste spiegare un attimo meglio come fare queste prove?


Prendi un tester, impostalo sulla scala ohm più piccola, prova a collegare un puntale sul pin 2 di un connettore e l'altro puntale sul pin 2 del secondo connettore, se il tester segna 0 ohm è un cavo diretto, se invece segna 0 ohm toccando il pin 2 di un connettore e il pin 3 del secondo connettore è un cavo nullmodem.


f.schiano

#7
Nov 20, 2012, 07:02 pm Last Edit: Nov 20, 2012, 07:24 pm by f.schiano Reason: 1
ce l'ho fatta!!! Forse ne ho trovato uno adatto a me

Grazie ancora per l'aiuto
L'impossibile...richiede solo piu' tempo!

uwefed

#8
Nov 20, 2012, 08:20 pm Last Edit: Nov 20, 2012, 08:22 pm by uwefed Reason: 1
Per la precisione parliamo di un interfacia RS232 che puó essere realizzato con connettori Canon o D-Sub di 25 poli o di 9 poli sia maschio che femmina a secondo dell' uso.

Comunque un cavo null modem incrocia i segnali RX e TX di un connettore al altro ma riporta i segnali RTS a CTS (pin 7 con 8 sul conettore 9 pin) e DTR a DSR e DCD (pin 4 con 6 e 1) sul connettore medesimo. percui un apparecchio vede se stesso pronto.
http://it.wikipedia.org/wiki/Null_modem Null modem a 3 fili con handshaking locale asincrono

La specifica RS232 conosce inizialmente dispositivi DTE e DCE (data terminal equipment ovvero PC e data communication equipment ovvero all inizo Modem comunque che riceve i dati).
Inizialmente venivano collegato un DTE ad un DCE e le connessioni erano collegate 1 a 1.
Per collegare tra di loro 2 DTE devono essere incrociati diversi segnali. Per far parlare 2 DTE che in parte usano un protocollo di flusso (segnalazione che i 2 dispositivi sono pronti per ricevere e pronti per spedire) si usa spesso un cavo o adattatore NULL MODEM per non avere problemi con protocolli differenti. Una volta era importante il protocollo di flusso (handshaking) perché le periferiche che ricevevano i dati non erano cosí veloci da poter sostenere un flusso di dati a piena Baudrate (immaginate una telescrivente o un accoppiatore acustico a 300baud).

http://en.wikipedia.org/wiki/Flow_control_%28data%29
http://www.luigilamberti.it/Scuola/Reti/RS232.htm collegamento segnali tra 2 pc

Visto che la RS232 puó essere usata in diverse configurazioni serve un tester. Quello piú semplice consiste di diversi LED bicolori a 2 piedini, normalmente rosso-verde (oppure 2 led di diversi colori messi in antiparalello) e resistenzeda 1kOhm. Si collega il LED al pin RX e con la resistenza al massa. Stessa cosa con TX.
http://www.seekic.com/circuit_diagram/Measuring_and_Test_Circuit/ULTRA_SIMPLE_RS232_TESTER.html
Se si vuole avre un tester piú completo si fa la stessa cosa con i pin RTS, CTS, DTR, DSR e DCD oppure con tutti i pin.  Con questi tester si puó anche capire se c'é flusso di dati perché i LED lampeggiano nei 2 colori in caso che vengono spedito dei dati.

e scheda nuda che si vede com' é fatta:
http://lookingforsolutions.com/RS232-BB.htm

Ciao Uwe




f.schiano

Uwe non ti smentisci mai :) Un pozzo di scienza :) Grazie.
L'impossibile...richiede solo piu' tempo!

Go Up