Pages: [1]   Go Down
Author Topic: pacchi batterie in serie e possibili disturbi sulla massa (GND)  (Read 842 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 7
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset


 Ciao,

  sto lavorando su una cfg, hardware in cui ho arduino (uno) ed una scheda MD49 con i suoi due motori. Arduino dialoga con la md49 per realizzare un controllo di posizione ed utilizza una SoftwareSerial col GND sul GND di arduino.
 La md49 richiede 24V di alimentazione e internamente li divide per avere i 5V TTL della seriale.

 Per alimentare il tutto finora ho usato due batterie da 12V in serie per la md49 e l'USB del pc per arduino. Tuttavia, poichè mi 'avanza' una terza batteria da 12V volevo utilizzarla per alimentare arduino.

 Una possibilità sarebbe quindi quella di avere due circuiti di alimentazione indipendenti: uno a 24V sulla md49 ed uno a 12V su arduino.

 La mia domanda agli 'sperti di elettronica però riguarda una cfg. leggermente diversa che però mi ha fatto nascere qualche dubbio. Avevo immaginato di realizzare un circuito con la massa in comune come da figura (allegato)

In pratica ho le masse delle batterie in comune. Ma in questo caso, siccome sul pacco-serie ho dei motori non rischio di introdurre disturbi sull'alimentazione di arduino? e quindi probabili malfunzionamenti?

smiley-grin   ciao


* Immagine.png (6.5 KB, 339x265 - viewed 28 times.)
Logged

Monselice PD Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 28
Posts: 5515
фон Крыса
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Cos'è una cfg ?
ad ogni modo, solo due batterie sono in parallelo ed una è collegata alle altre due solo tramite il polo positivo... sicuro che vada fatto così ?  smiley-grin
Logged

Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 574
Posts: 12681
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao ratto come stai?
il collegamento è corretto: le due batterie in serie danno 24V per il suo circuito e quella singola ne fornisce 12 ad Arduino, il filo comune è il negativo, com'è giusto che sia, almeno io questo sto vedendo....
Logged


BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 272
Posts: 21940
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Il circuito é giusto ma non vedo l' utilitá perché devi caricare 3 Accumulatori e non 2 che possonoo essere caricati tenendoli in serie. I 5V li ricaverei da un alimentatore step down. Cosí non rischi di avere una batteria vuota e altre no.
Ciao Uwe
Logged

Monselice PD Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 28
Posts: 5515
фон Крыса
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Io la vedo come Uwe, usare un accumulatore solo per alimentare arduino mi pare uno spreco..

@Michele, benino dai anche se la ripresa è molto molto lenta...
Logged

Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 138
Posts: 9887
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Io la vedo come Uwe, usare un accumulatore solo per alimentare arduino mi pare uno spreco..

Non è detto che sia uno spreco, sopratutto quando hai a che fare con motori brushed con spunti di molti Ampere come i suoi, sono loro la causa principale di disturbi sulla alimentazione.
Utilizzando una sola batteria se non si fanno le cose più che bene sulla alimentazione è facile trovarsi con Arduino che resetta in modo random o va in crash apparentemente senza motivo, con l'alimentazione separata ci sono molti meno problemi.
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 574
Posts: 12681
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Sì, infatti avevo immaginato una cosa del genere. E' ciò che ho fatto anch'io sul mio sistema di antifurto wireless, quando era tutto alimentato con una batteria, pur corposa, reggeva poco e si debilitava rapidamente. Proprio quest'anno ho adeguato il circuito di carica batterie e ne ho messe un'altra specifica per la sirena ed un'altra ancora specifica per il wireless. Risultato: autonomia di oltre 12 ore e fine degli stress...
Logged


BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 272
Posts: 21940
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Io la vedo come Uwe, usare un accumulatore solo per alimentare arduino mi pare uno spreco..

Non è detto che sia uno spreco, sopratutto quando hai a che fare con motori brushed con spunti di molti Ampere come i suoi, sono loro la causa principale di disturbi sulla alimentazione.
Utilizzando una sola batteria se non si fanno le cose più che bene sulla alimentazione è facile trovarsi con Arduino che resetta in modo random o va in crash apparentemente senza motivo, con l'alimentazione separata ci sono molti meno problemi.
Sí, dipende tutto dalla qualitá a livello soppressione di disturbi dell' alimentatore che produce i 5V.
Cioauwe
Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 7
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset


 Grazie per le varie risposte ... anche indirettamente mi avete chiarito le idee
 
 Anch'io penso che avrei meno disturbi su arduino con una schema così. Però il mio dubbio,  a questo punto più teorico che pratico, riguarda la possibilità che nascano correnti parassite sul collegamento fra i negativi (GND dell'intero pacco).
 I carichi reattivi dei motori potrebbero avere come effetto secondario quello di generare questo tipo di correnti (di questo sono abbastanza sicuro). Quello che non riesco a valutare è la loro entità!

 Per fare le cose stra-bene penso che fra arduino e la sua batteria ci metterò un regolatore.

 p.s.  cfg l'ho usato per abbreviare 'configurazione'   smiley-roll

 buona serata a tutti
Logged

Pages: [1]   Go Up
Jump to: