Pages: 1 [2]   Go Down
Author Topic: Pilotare cella di Peltier a 15A  (Read 3317 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Selvazzano Dentro - Padova
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 44
Posts: 1385
"Chi sa fa, chi non sa insegna"
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Uwe, sono d'accordo con l'alimentatore per PC, ma lo sono meno per la ventola grande.

Il problema più grosso con le Peltier è quello di smaltire il calore del lato caldo e questo è garantito dalla pompa a liquido (acqua + antialghe).

Il lato freddo, invece, deve smaltire il freddo molto lentamente, altrimenti lo sbalzo termico repentino rischia di danneggiare le piante.

Inoltre, c'è il problema dell'umidità da controllare.

Nei frigoriferi ventilati, ad esempio, si consiglia di conservare le verdure in contenitori chiusi in modo da evitare che si secchino.
Logged

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 543
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Scusatemi  smiley-mr-green.. poi vi farò vedere la mia teca.. non ci sono problemi per la temp o umidità..
Quello che io vorrei capire è come pilotare un affare da 15A smiley-grin
Circuito con TIPxxx che mi supporti i 15A ? Ho visto poco fa un TIP3035 mi pare...
Come devo usare il pin che diceva uwe con arduino per mettere in stand-by l' alimentatore e poi riaccenderlo ?
Alla fine io potrò pilotare 2 ventole, la pompa e la cella... Il problema per me è la corrente della cella nel lato 12V


Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 257
Posts: 21472
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@superzaffo
Il pin PW-ON lo metti a massa con un transistore NPN e accendi cosí l'alimentatore. Non serve nessun transistore. Se proprio vuoi metterne uno mettici un N-MOSFET.
@cyberhs
se hai un Peltier di 180W hai una certa potenza di freddo e un certo temperatura sul lato freddo.
Se fai passare una quantitá piccola di aria (ventola piccola che gira lentamente) l'aria viene rafdeddata tanto e non riesi a rafreddare tutto l''amiente.
Se si usa una ventola grande e veloce la quantitá di Aria é maggiore percui hai piú aria fredda con una temperatura meno fredda e percui molto meno problemi di poter avere problemi con le piante danneggiate da freddo.
Se non mi sbaglio certe orchidee amano aria umida perché nel loro abitat naturale non ricevono acqua (pioggia) ma solo umiditá.

Ciao Uwe
Logged

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 543
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

azz.. uwefed.. sei ferrato anche in botanica  smiley-mr-green
Esatto le orchidee devono avere molta umidità (dipende poi dal tipo di orchidea) normalmente dai 75 ai 85 %. E' anche vero che se si mette una ventola piccola arrivo a fare molto freddo in un posto localizzato... mentre se ne metto una grande riesco a dissipare il freddo della parte metallica + in fretta e quindi il picco di freddo è minore...
Ma tornando al discorso elettrico... se ho ben capito, porto a massa il pin "viola" con un transistore.. (qualsialsi NPN ?) e quindi così accendo e spengo l' alimentatore.. Come faccio ora ma con un ponticello.. Non ho ben capito
Quote
Non serve nessun transistore. Se proprio vuoi metterne uno mettici un N-MOSFET.
Forse lo intendevi per il discorso che facevo di accendere e spegnere la peltier... bhè si.. io vorrei anche riuscire a accendere e spegnere la peltier, così mi da più possibilità di ottimizzare il freddo e il consumo elettrico... Se mi fai l' ultima cortesia di dirmi che mosfet usare per i 15A ...
Grazie..
P.S. Come minimo, se avete bisogno, vi sposso dare qualche consulenza sulle orchidee..  smiley-wink
Logged

Tuscany
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 75
Posts: 2055
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Mi sono permesso di fare un esempio di collegamento
Per pilotare La cella di Peltier con un mosfet puoi usare questo collegamento http://blog.lampugnani.org/arduino/pilotare-elevati-correnti/.

L'uscita +5VSB eroga sempre 5 Volts, anche ad alimentatore spento ( chiaramente con il 230Vac collegato )
e lo puoi usare per alimentare Arduino

l'ingresso PS_ON dell'ATX e' quello che usi per accendere o spegnere l'alimentatore.

Il circuito a Mosfet ( del link ) serve per togliere alimentazione alla Peltier, ma rimane alimentata la ventola fino a che non spegni del tutto l'ATX

1) il sensore rileva cambiamenti di temperatura
2) Accendi l'ATX e quindi la ventola
3) Accendi la Peltier
4)...
5) Spegni la Peltier
6) Dopo un tempo "x" spegni anche la ventola, usando il PS_ON

Se poi vuoi anche regolare la velocita' della ventola......



* ATX.png (14.41 KB, 513x564 - viewed 49 times.)
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 257
Posts: 21472
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Dubito che l'alimentatore funzioni solo col carico del Arduino e della ventola ( ha un consumo minimo neccesario per il suo funzionamento corretto).

Quote
Non serve nessun transistore. Se proprio vuoi metterne uno mettici un N-MOSFET.
Hai ragione, avevo scritto male; intendevo non serve nessun transistore per pilotare direttamente il peltier perché con PS-ON accendi/spegni direttamente l' alimentatore. Se non lo fai troppo spesso non succede niente al alimentatore.

Il PS-ON é il cavo verde mentre quello viola sono i 5V standby.

Ciao Uwe
Logged

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 543
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@Brunello
Fatto bene a permetterti  smiley-yell
Conosco già quello schema  smiley-wink Già lo uso su questo progetto per accendere altre cose.. Però non mi sembrava che il 9540 arrivasse a tante ampere..
A questo punto quasi quasi mi faccio un piccolo progetto separato dall' altro principale per gestire solo la peltier, magari con un piccolo arduino.. che comunica con quello principale.. (così mi diverto di più  smiley-twist )

Tutto chiarissimo.. mi sembra perfetto.. solo una cosa... il transistor per accendere l' alimentatore... su che parametri lo posso calcolare ? Perchè esattamente quello non ce l' ho in casa... ma magari vorrei provare io a calcolarmerlo. Sicuramente un N-chanell...

Ahh.. sapete una cosa.. mi sa che dovrò usare due cavi assieme della linea 12v dell' alimemtatore, perchè uno ho visto che scalda molto con 15A.. Sicuramente è troppo fino per portare 15 tutti assieme..

Grazie ancora a tutti...
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 257
Posts: 21472
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Tutto chiarissimo.. mi sembra perfetto.. solo una cosa... il transistor per accendere l' alimentatore... su che parametri lo posso calcolare ? Perchè esattamente quello non ce l' ho in casa... ma magari vorrei provare io a calcolarmerlo. Sicuramente un N-chanell...
Un NPN qualsiasi. Non ci sono ne tensioni alte ne correnti alte.

Quote
Ahh.. sapete una cosa.. mi sa che dovrò usare due cavi assieme della linea 12v dell' alimemtatore, perchè uno ho visto che scalda molto con 15A.. Sicuramente è troppo fino per portare 15 tutti assieme..
Devi vedere se l' alimentatore ha 2 uscite 12V o una. Se ha una puoi usare tutti in paralello; stessa cosa vale per le masse.

Ciao Uwe


Logged

Pages: 1 [2]   Go Up
Jump to: