Pages: 1 2 [3]   Go Down
Author Topic: Semplice Convertitore D/A con ARDUINO duemilanove : problemi di overshoot  (Read 3466 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 45
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
l'overload delle porte logiche
Intendi la  logica contenuta in Arduino o quella che sta a valle?
Per quali motivi ci potrebbero essere danni ? Potresti essere più specifico?
Grazie

Riflettendoci lo schema con le resistenze che ho postato non vale un fico secco : attualmente non lo consiglierei al mio peggior nemico. smiley-red smiley-red
Penso di interfacciarmi con un chip DAC   smiley-cool oppure con una cosa chiamata DDS (mi sto documentando a riguardo ...)
Logged

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 138
Posts: 9870
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Per quali motivi ci potrebbero essere danni ? Potresti essere più specifico?

Qui mi cascano proprio le braccia, ma non ti stai laureando "Ing. elettronica / telecomunicazioni." ?
Non è possibile che fai una simile domanda.
Collegare un condensatore direttamente tra l'out di un gate logico e gnd a seconda della frequenza, e della capacità del condensatore, può diventare un vero e proprio corto visto che l'impedenza può calare fino a 0, o meglio fino al valore della sua ESR, portando a condizioni di corrente eccessiva (overload).
Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 45
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Collegare un condensatore direttamente tra l'out di un gate logico e gnd a seconda della frequenza, e della capacità del condensatore, può diventare un vero e proprio corto visto che l'impedenza può calare fino a 0, o meglio fino al valore della sua ESR, portando a condizioni di corrente eccessiva (overload).
Si hai perfettamente ragione, infatti non ci avevo pensato  smiley-roll-sweat

Il problema è quando studi la teoria è una cosa.
Quando invece ti ritrovi in laboratorio con il saldatore in mano, le cose cambiano...

Credo che sia ormai chiaro che la scritta newbie sotto il mio avatar non sia un caso,
quindi gente, DIFFIDATE dagli schemi che ho proposto ... smiley-confuse
Logged

Parma
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 21
Posts: 2419
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

I DDS in genere (o perlomeno quelli che ti finanzierebbe l'università) generano onde sinusoidali, quadre o rettangolari.
Generare una sorta di sinusoide "a gradino" secondo me non è cosa da DDS, se poi non hai delle indicazioni sulla frequenza che dovrebbe avere la tua forma d'onda puoi tranquillamente generarla con Arduino e magari un DAC esterno (tipo un MCP4821 o un R2R ma fatto bene) anche se sarà ad una frequenza moderata.
Logged

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 138
Posts: 9870
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

I DDS in genere (o perlomeno quelli che ti finanzierebbe l'università) generano onde sinusoidali, quadre o rettangolari.

In realtà il DDS è anche un generatore di forme d'onda arbitrarie anche se spesso e volentieri viene utilizzato solo come generatore di sinusoidi che poi vengono trasformante in onde quadre o triangolari tramite ulteriore circuiteria dedicata, questo per poter sfruttare la massima frequenza possibile in uscita visto che per una sinusoide bastano solo quattro campioni, ovviamente serve anche un ottimo LPF programmabile da mettere in cascata al DDS.
Questo è un semplice progetto per un DDS realizzato con un ATmega, facilmente adattabile ad Arduino, modificando opportunamente la tabella dei campioni può sintetizzare qualunque forma d'onda, unico limite è la limitata frequenza massima e la risoluzione che non è nemmeno lontanamente paragonabile a quella dei DDS con sommatore a 48-64 bit tipici dei generatori da laboratorio di un certo livello (=$$$).
Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 45
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Questo è un semplice progetto per un DDS realizzato con un ATmega, facilmente adattabile ad Arduino, modificando opportunamente la tabella dei campioni può sintetizzare qualunque forma d'onda, unico limite è la limitata frequenza massima e la risoluzione che non è nemmeno lontanamente paragonabile a quella dei DDS con sommatore a 48-64 bit tipici dei generatori da laboratorio di un certo livello (=$$$).
Molto interessante, lo studierò con cura ... smiley-cool
Grazie Astrobeed, preciso e utilissimo come sempre.

Ti posso chiedere un piccolo favore?   Puoi aprire la saracinesca?
Grazie.
Logged

Pages: 1 2 [3]   Go Up
Jump to: