Go Down

Topic: Help accensione / spegnimento LCD (Read 2289 times) previous topic - next topic

vitalife

grazie a tutti per i preziosi contributi, ora ho le idee più chiare, e sto decidendo di adottare il display a 7 segmenti perchè è più semplice da spegnere, però in prima battuta ho deciso che alimenterò il tutto a 9V con un trasformatore. Tenete presente che è il mio primo progetto, maneggio arduino da una settimana e ho decisamente poca confidenza con l'HW ! Però stasera ho smontato un vecchio CDROM rotto, e sono riuscito a controllare l'apertura e la chiusura del tray tramite un ponte H, e un po' di soddisfazione me l'ha data ! Penso che procederò così:


  • sviluppo del circuito da interfacciare ad arduino su breadboard, e di tutta la logica controllo

  • realizzazione fisica del contenitore (ciotola) temporizzato

  • riportare l'atmega su breadboard con il suo circuito di alimentazione per liberare arduino



Quando (e se) tutto funzionerà a dovere dopo qualche giro di bug fixing, inizierò a pensare all'ottimizzazione energetica, argomento che mi pare molto interessante, ma che forse posso affrontare in un secondo momento. Mettere il micro in sleep mi interessa molto, proverò ad attuare una delle tecniche descritte da leo72. Il tutto nell'ottica di poter far funzionare la ciotola con le pile... Ma secondo voi, col micro in sleep e LCD spento, il consumo (contando che a quel punto rimane un ponte H e poco più non dovrebbe essere irrisorio?
Ultimo step che vorrei implementare è quello di disalimentare il circuito una volta che la ciotola si è aperta e ha svolto il suo lavoro fino alla successiva accensione / riprogrammazione. Per concludere, quando (e se mai :) arriverò a qualcosa di definitivo, vorrei portare il circuito su una millefori per renderlo un po' più definitivo.

Questo thread mi servirà un sacco per recuperare le info man mano che vado avanti col progetto"

Grazie a tutti ancora, conto di postare tra un po' il primo prototipo!

Fede

leo72

Il solo micro in sleep consuma pochissimo, siamo nell'ordine dei uA (micro Ampere) con impostazioni di risparmio energetico abbastanza aggressive.
A questo ci devi sommare il consumo del resto dell'elettronica, ma qui va valutato quando hai realizzato il tutto.

Go Up