Pages: [1] 2   Go Down
Author Topic: Educational Oscilloscope DIY Kit  (Read 1282 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Varese
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 8
Posts: 584
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

http://www.jyetech.com/Products/LcdScope/e062KC.php

Spero possa essere utile a qualcuno
Logged

Varese
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 8
Posts: 584
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

http://www.ebay.it/itm/10MHz-Pocket-Portable-Oscilloscope-Probe-Scope-DSO-/150580481950?pt=BI_Oscilloscopes&hash=item230f4bcf9e&_uhb=1#ht_3558wt_891

interessante il prezzo di quello a 20mhz
Logged

Monselice PD Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 25
Posts: 5480
фон Крыса
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Decisamente interessante anche se son dell'idea che quando fai la spesa è un poco meglio aggiungerci 25-50 euro e portarti a casa qualcosa di più grossoccio xD
Logged

Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Napoli
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 182
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

A proposito di oscilloscopi che ne pensate di questo ?
http://www.ebay.it/itm/OWON-25MHz-100M-s-PDS5022T-8-oscilloscopio-digitale-Sostituire-PDS5022s-/200853000284?pt=Attrezzature_e_strumentazione&hash=item2ec3c5905c

Ciao.
Logged

Arduino 2009

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11981
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Cari amici, il DSO è uno strumento troppo importante per prendere la prima cosa che capita davanti, semplicemente acendo una questione di prezzo. Molti DSO di fascia bassa sono meno prestanti, soprattutto per segnali di bassa intensità, dei "vecchi" oscilloscopi analogici. Possiedo un HAMEG 203-7 di cui non mi priverei mai. Quando deciderete di comprare sul serio un DSO allora vi dovrete rivolgere ad un'azienda seria e farvi consigliare un modello che abbia delle prestazioni decenti in rapporto al suo prezzo. Un anno fa ho preso un GW-Instek da 60MHz 4 tracce e l'ho pagato 900 euro; è stata una spesa pesante ma oggi non ne sono affatto pentito; qualche giorno fa l'ho spedito al Fornitore convinto (lo era anche lui...) che avesse un difetto e poi mi ha mandato un video di confronto con un Tektronix da 3000 e passa euro, per farmi notare come il tipo di problema si verificava anche con strumenti di fascia più alta e di grande marchio, e poi abbiamo trovato la soluzione mediante ua serie di impostazioni. Perché l'altro vero problema di noi hobbysti è che molte cose le ignoriamo e quindi questi strumenti li sfruttiamo al 5%. Ho finalmente trovato il tempo di leggere una bellissima guida generale della Teltronix e poi il manuale in Italiano del mio DSO, ed ho imparato un mare di cose nuove e quantomeno compreso il significato di altre che facevo senza capire perché ottenevo certi comportamenti.
Considerando che 20MHz è la frequenza di clock degli ATmega, dovete minimo raddoppiarla per prendere qualcosa di decente, poi magari vi accontentate delle due tracce, ma averne 4 è tutta un'altra cosa. Sto lavorando ad alcuni progetti di amplificazione di segnali, aver avuto la possibilità di leggere contemporaneamente ingresso, uscita e due punti intermedi mi ha aiutato moltissimo a comprendere le problematiche
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Varese
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 8
Posts: 584
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Cari amici, il DSO è uno strumento troppo importante per prendere la prima cosa che capita davanti, semplicemente acendo una questione di prezzo. Molti DSO di fascia bassa sono meno prestanti, soprattutto per segnali di bassa intensità, dei "vecchi" oscilloscopi analogici. Possiedo un HAMEG 203-7 di cui non mi priverei mai. Quando deciderete di comprare sul serio un DSO allora vi dovrete rivolgere ad un'azienda seria e farvi consigliare un modello che abbia delle prestazioni decenti in rapporto al suo prezzo. Un anno fa ho preso un GW-Instek da 60MHz 4 tracce e l'ho pagato 900 euro; è stata una spesa pesante ma oggi non ne sono affatto pentito; qualche giorno fa l'ho spedito al Fornitore convinto (lo era anche lui...) che avesse un difetto e poi mi ha mandato un video di confronto con un Tektronix da 3000 e passa euro, per farmi notare come il tipo di problema si verificava anche con strumenti di fascia più alta e di grande marchio, e poi abbiamo trovato la soluzione mediante ua serie di impostazioni. Perché l'altro vero problema di noi hobbysti è che molte cose le ignoriamo e quindi questi strumenti li sfruttiamo al 5%. Ho finalmente trovato il tempo di leggere una bellissima guida generale della Teltronix e poi il manuale in Italiano del mio DSO, ed ho imparato un mare di cose nuove e quantomeno compreso il significato di altre che facevo senza capire perché ottenevo certi comportamenti.
Considerando che 20MHz è la frequenza di clock degli ATmega, dovete minimo raddoppiarla per prendere qualcosa di decente, poi magari vi accontentate delle due tracce, ma averne 4 è tutta un'altra cosa. Sto lavorando ad alcuni progetti di amplificazione di segnali, aver avuto la possibilità di leggere contemporaneamente ingresso, uscita e due punti intermedi mi ha aiutato moltissimo a comprendere le problematiche

Si vero bello avere 4 canali, ma quante volte li usi? tante opzioni come hai detto tu non si usano nemmeno perchè in ambito hobbistico non servono, allora se permetti mi prendo un qualcosa che rispecchia la mia vera natura da hobbista, e che cmq assolve il lavoro per il quale mi serve, alla fine il nostro è un hobby non un lavoro che deve rispettare certifiche specifiche e per quello che nascono questi strumenti costosi, impariamo a divertirci prima di tutto, poi quando ci stuferemo di questo giocattolo nulla ci vieta di passare al gradino successivo, e comprare un bel Tektronix con la differenza che quando lo prenderemo molte funzioni le conosceremo già e altre le impareremo ma ci verranno naturali, dobbiamo essere umili anche molto spesso quelle strumentazioni non le sappiamo usare e magari mai lo sapremo fare, io personalmente la prenderò, quella da 20mhz mi copre gran parte della banda radio amatoriale e forse finalmente riuscirò a creare un ricetrasmettitore a transistor su i 130khz tanto bramato. Questioni di punti di vista smiley
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11981
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Certamente, punti di vista e necessità personali. Se non avessi avuto un DSO a 4 tracce mi sarebbe stato impossibile illustrare il funzionamento della logica del Capacimetro (ti allego una delle figure che ho usato nell'articolo sulla Rivista). Io mi considero e sono un hobbysta, però con il DSO faccio parecchio lavoro, ovvio che disponendo già di un 20MHz analogico, quando ho preso il digitale ho voluto fare un salto di qualità. Quello che però DEVE essere chiaro è che la differenza tra due prodotti NON sta solo nelle caratteristiche di massima dichiarate (banda passante e numero di tracce) ma in molte altre non dichiarate: sensibilità, qualità del trigger, protezione dai rumori, precisione, ecc. Per cui alla fine se spendi poco, poco prendi. smiley-wink
Una curiosità: ma la banda dei radioamatori non è sui 144MHz?


* Capacimetro al DSO.jpg (159.61 KB, 480x303 - viewed 23 times.)
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Varese
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 8
Posts: 584
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Certamente, punti di vista e necessità personali. Se non avessi avuto un DSO a 4 tracce mi sarebbe stato impossibile illustrare il funzionamento della logica del Capacimetro (ti allego una delle figure che ho usato nell'articolo sulla Rivista). Io mi considero e sono un hobbysta, però con il DSO faccio parecchio lavoro, ovvio che disponendo già di un 20MHz analogico, quando ho preso il digitale ho voluto fare un salto di qualità. Quello che però DEVE essere chiaro è che la differenza tra due prodotti NON sta solo nelle caratteristiche di massima dichiarate (banda passante e numero di tracce) ma in molte altre non dichiarate: sensibilità, qualità del trigger, protezione dai rumori, precisione, ecc. Per cui alla fine se spendi poco, poco prendi. smiley-wink
Una curiosità: ma la banda dei radioamatori non è sui 144MHz?

vero anche questo la qualità va di pari passo con il prezzo, ma mi faro cmq tentare dalle mie braccine corte. Bello si avere 4 tracce ma non credo di essere ancora in grado di fare quello che fai tu, e poi mi serve un laboratorio attrezzato.

Allora un operatore radio può su queste bande:

http://lnx.arimi.it/wp-content/Plan/BP%20U-SHF.pdf
http://lnx.arimi.it/wp-content/Plan/BP%20v21%20HF.pdf
http://lnx.arimi.it/wp-content/Plan/BP%20v21%20V-UHF.pdf

le VLF ci hanno dato lo statuto secondario, sono in prestito insieme hai 70mhz per il resto il pdf dice tutto
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11981
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

azz che casino, ed io che ero rimasto ai tempi in cui noi poveri CB della 27... trattavamo da snob i Radioamatori della 144, invece ora non c'è un buco RF libero smiley-sweat, beh altri tempi trent'anni fa smiley-grin
Sull'acquisto del DSO fatti tentare dal risparmio che è giusto e sacrosanto, però fatti consigliare, a volte 50 euro significano un sacrificio fattibile a fronte di un salto di qualità notevole smiley-wink
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Parma
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 19
Posts: 2313
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Io ho preso il Rigol DS1102E (in italia) che consiglio a chi vuole iniziare con un oscilloscopio abbastanza accessibile in termini di prezzo ma di ottima qualità. Te lo consiglio caldamente.

@Menniti: Fammi indovinare: avevi un segnale con sovrapposta un'alta frequenza (qualche frequenza spuria) che ti sballava il trigger e quindi non riuscivi a bloccare bene il segnale? smiley
« Last Edit: December 13, 2012, 03:45:10 am by flz47655 » Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11981
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Diciamo che lavorando da un bel po' di tempo al mio ultimo progetto, che ben sai, mi è successo di tutto, e tutto ho risolto, ma nello specifico mi riferisco al fatto che quando misuri segnali di bassissima intensità (diciamo fino a max 30mV) le stesse sonde introducono delle problematiche, oltre a tutto ciò che il DSO acchiappa nonostante il filtro reject ed il limit band e la media, per cui il segnale appare "danneggiato" ed il trigger fa fatica ad agganciarlo, colpa dell'alta impedenza; ma finché misuri da generatore a DSO basta un BNC m-m e si risolve tutto, ma quando misuri direttamente su circuito e non puoi applicare impedenze di 50ohm allora succede di tutto. Sull'analogico il problema è quasi inesistente, ecco perché non me lo toglierò mai. Una cosa che mi ha fatto dannare sui circuiti amplificatori è stato il segnale di circa 50kHz che proveniva dalle lampade a basso consumo, roba da supermercato pagata poco, l'ho scoperto ovviamente per caso e non ci volevo credere smiley-eek invece è così, fanno un casino terribile, ma basta spegnerle durante le misure..... smiley-grin
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Parma
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 19
Posts: 2313
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
quando misuri segnali di bassissima intensità (diciamo fino a max 30mV) le stesse sonde introducono delle problematiche

E qui entrano in gioco le sonde attive con amplificatore che però ti aprono il.. portafoglio (per non essere scurrile)

Quote
ma quando misuri direttamente su circuito e non puoi applicare impedenze di 50ohm allora succede di tutto.

Mmmh... aspetta non ho afferrato, la resistenza di ingresso del mio oscilloscopio è di 1M, il tuo è di quelli molto costosi con ingresso da 50 ohm? A me serve un adattatore di impedenza se voglio collegarci direttamente qualcosa con impedenza 50 ohm. La sonda impostata a 10x ha poi 10M di impedenza.

Secondo me più che applicare 50 ohm di impedenza bisognerebbe adattare l'impedenza al valore effettivo del circuito, programmi molto $$ ti calcolano in base alle caratteristiche fisiche del PCB, io andrei magari con un'approssimazione conoscendo la lunghezza della pista, lo spessore del rame e il materiale (FR4?) con qualche calcolo avventato forse si riesce ad avere un'idea..

Quote
Una cosa che mi ha fatto dannare sui circuiti amplificatori è stato il segnale di circa 50kHz che proveniva dalle lampade a basso consumo

Il disturbo dovrebbe essere presente su entrambi gli ingressi e quindi cancellato.. evidentemente colpiva anche l'uscita, dipende comunque da tante cose, io con l'oscilloscopio rilevo subito quando si accende la lampada smiley A dir la verità si sente anche il ronzio del trasformatore se c'è un pò di silenzio  smiley-eek  smiley-twist
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11981
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

No, anch'io ho bisogno dell'adattatore, ma mi hanno detto che serve solo per frequenze e ampiezze elevate, non l'ho preso. Alla fine, giocando con i vari filtri e controlli si riesce a rilevare decentemeeeeeet anche il segnale di bassa intensità. tutto sommato non ho esigenze così professionali da dover spendee altro denaro, quindi sto bene così.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Parma
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 19
Posts: 2313
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Beh si, in genere è utile se hai un generatori di segnali e vuoi vedere delle frequenze elevate senza distorsioni, alla fine con una resistenza da 50 ohm si risolve senza spendere 20€..  smiley-twist altrimenti si hanno riflessioni e cosette del genere ma solo se si può paragonare il collegamento ad una linea di trasmissione (frequenze elevate in rapporto alla lunghezza del collegamento).


Logged

Varese
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 8
Posts: 584
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

azz che casino, ed io che ero rimasto ai tempi in cui noi poveri CB della 27... trattavamo da snob i Radioamatori della 144, invece ora non c'è un buco RF libero smiley-sweat, beh altri tempi trent'anni fa smiley-grin
Sull'acquisto del DSO fatti tentare dal risparmio che è giusto e sacrosanto, però fatti consigliare, a volte 50 euro significano un sacrificio fattibile a fronte di un salto di qualità notevole smiley-wink

ci sono sempre state queste bande solo che si conoscevano poco causa pochi apparati potevano arrivare a quelle frequenze.

Parlando di disturbi io in radio sento di tutto dalla lavatrice della vicina al televisore al trapano e via dicendo, ho risolto in parte con un avvolgimento a monte dell'antenna di 10 spire a vuoto di 10 cm di diametro per riassettare l'impedenza hai fatidici 50ohm oppure ti crei un trasformatore tipo questo:
http://www.arifidenza.it/Public/data/IZ1DNJ/200911125935_toroide.jpg  secondo me risolveresti molto. ti pende che impedenza hai a monte

flz47655: bello DS1102E  e non costa poi molto smiley
Logged

Pages: [1] 2   Go Up
Jump to: