Pages: [1]   Go Down
Author Topic: azionare condizionatore con arduino  (Read 984 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao a tutti,
ho appna acquistato un kit arduino e spero che mi arrivi quanto prima.
Sono a zero per quanto riguarda l'elettronica.

Vorrei azionare un condizionatore tramite arduino.
Ipotizzo che debba utilizzare un relè per azionare il circuito che alimnta il condizionatore ma potrebbero esserci problemi a causa della alta potenza assorbita dal condizionatore?

Ho bisogno di un po' di consigli su come procedere da voi esperti


Grazie
Logged

Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 725
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Il condizionatore ha un telecomando? Se si puoi leggere tramite un demodulatore i codici IR che quest'ultimo manda e replicarli con arduino tramite un semplice led IR.
http://www.arcfn.com/2009/08/multi-protocol-infrared-remote-library.html

Oggi sostituisco chi ti direbbe di andare a cercare negli altri post smiley-razz

Comunque questo in alternativa al relè, quest'ultimo (scegli il modello che regga determinati Ampere) può infatti solo aprire e chiudere il circuito, al contrario dell'utilizzo degli IR che ti permetterebbe anche di regolare temperature e cose che fa un telecomando smiley
« Last Edit: December 12, 2012, 03:14:59 pm by sciorty » Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Il condizionatore ha un telecomando? Se si puoi leggere tramite un demodulatore i codici IR che quest'ultimo manda e replicarli con arduino tramite un semplice led IR.
http://www.arcfn.com/2009/08/multi-protocol-infrared-remote-library.html
Certo ma il condizionatore dovrebbe restare collegato alla rete elettrica per ricevere comandi da IR.
Inoltre se ho due condizionatori in due stanze diverse coem posso procedere?


Oggi sostituisco chi ti direbbe di andare a cercare negli altri post smiley-razz
Ho cercato ma non ho trovato quello che mi interessava.... provero' a cercare meglio.
Logged

Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 8
Posts: 293
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

sicuramente puoi dare corrente al condizionatore controllando un relay bello grosso o un triac di potenza ma quasi certamente dopo che avrai fatto questa operazione il coso rimarrà in standby in attesa dell'impulso infrarosso del telecomando... quindi effettivamente meglio agire sul telecomando...
non sono un esperto di condizionatori (anzi non so proprio un tubo) ma può essere che abbiano anche dei morsetti di comando magari per installazione alberghiera eccetera... c'è un datasheet di questo condizionatore?
Logged

Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 725
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Con il relè non puoi di certo controllare le loro funzioni ma puoi solo accenderli e spegnerli, a questo punto non vedo dov'è il problema..
Logged

Roma
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 8
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

1 - se devi pilotare un condizionatore autocostruito è un conto...
2 - uno split è un'altro... (anche se queste due opzioni hanno come comune denominatore un cronotermostato tipo caldaia per capirci)... se ti vuoi togliere lo sfizio è un conto.. altrimenti a.. boh mi sembra a circa una 20ina di euro risolvi egregiamente il problema
3 - inviare i segnali IR al condizionare un'altro ancora... se metti la marca dei tuo condizionatore ed hai una porta IR sul pc lo puoi controllare direttamente da lì (per i trasfertisti è una cosa che normalmente si usa negli alberghi che hanno il braccino corto e tu vuoi più freddo o più caldo.

Se invece è un impianto "centralizzato", ti dovrebbero aver dato una specifica del motore esterno come attaccarlo al pc e con quale programma pilotarlo.

infine, se vuoi pilotare differentemente due split monomotore.... basta che metti 2 cronotermostati nelle stanze con il contatto in serie se vuoi tener conto dell'inerzia termica globale delle due, tre, X stanze... (anche se ne basterebbe uno in un punto abbastanza lontano o medio, dipende da te).... ma anche lì ci dovrebbe essere una funzione sui singoli telecomandi che ti risolve il problema.

per un controllo di potenza.... utilizza un contattore attaccato al consenso del cronotermostato o di quello che vuoi tu... esistono da  12,  24, 220 e 380V con alimentazioni varie (ad es. 220V 16A, consenso: 12/24V e poche centinaia di milliampere, ora non ricordo di preciso).
ciao

Logged

Pages: [1]   Go Up
Jump to: