Go Down

Topic: massima lunghezza one wire bus (Read 5232 times) previous topic - next topic

Michele Menniti


Michele quello che ti sfugge è che comunque c'è una capacità parassita del cavo la cui componente principale è data dal conduttore centrale stesso, l'influenza della calza è di pochi punti percentuale, come avevo già rimarcato, quindi può essere sia trascurabile che determinante a seconda dell'applicazione e del tipo di segnale.

non mi sfugge affatto, è stato detto 10 volte, sarei un deficiente :smiley-sad-blue: solo ho spostato l'asse della discussione sulla valenza o meno della calza...
Quote

Non esiste una regola generica, tocca sempre valutare caso per caso e comunque l'impiego di cavi schermati deve essere fatto con logica.
Non serve a nulla collegare la calza solo a terra, va collegata direttamente al GND di Arduino, e lasciata libera al lato opposto, oppure tramite una rete rc tra i vari GND delle schede sul bus e la terra, cosa di cui avevamo già discusso in merito al bus 485 su lunghe distanze e l'uso del doppino intrecciato con schermatura.

ecco, questa è la risposta che volevo :smiley-sweat:, la discussione sul bus 485 me la ricordo solo come titolo :smiley-red:
Grazie. (anche a flz per l'ultima spiegazione, ora ho le idee un po' più chiare)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

astrobeed


La capacità una volta calcolata, se costante, può non essere un problema in quanto basta calcolare la funzione di trasferimento della linea per equalizzare il segnale


Aggiungiamo pure che la capacità parassita è comunque una caratteristica del cavo ed è sempre nota, concorre alla realizzazione di cavi con una ben determinata impedenza, in accoppiata all'induttanza parassita.
Su una linea di trasmissione è più importante avere una ben precisa impedenza costante, ed omogenea su tutti i device, che la capacità parassita come mero valore numerico.
Basta pensare al classico coassiale da 50 ohm (RG58)  per gli apparati radio, quello da 75 ohm (RG59) per gli apparati video o più semplicemente al cavo UTP, quindi non schermato, da 100 ohm.

flz47655

Per completezza mettiamoci pure un bel link ad alcuni IC per chi volesse equalizzare il segnale: http://www.maximintegrated.com/products/interface/signal-integrity/  :D

PS: Per gli Arduinisti più "soft", qui andiamo in un altro universo dove prima di tutto bisogna terminare il cavo per adattare le impedenze, etc.. e in sostanza si hanno un mucchio di magagne, forse per chi ha la DUE potrebbe iniziare ad essere interessante se deve trasmettere dati ad elevata velocità

astrobeed


forse per chi ha la DUE potrebbe iniziare ad essere interessante se deve trasmettere dati ad elevata velocità


Guarda che i problemi delle linee di comunicazione li hai anche con la UNO, p.e. anche con una semplice RS485 se cominci ad allungare il cavo diventa obbligatorio usare le resistenze di terminazione, il doppino intrecciato con una ben precisa impedenza, etc.  :)

lesto

senza contare che con la seriale dell'uno si arriva al baud non standard di circa 2.000.000, pari a 200.000 byte/s o 195kB/s
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

paolometeo2

#50
Dec 20, 2012, 12:23 pm Last Edit: Dec 20, 2012, 12:29 pm by paolometeo2 Reason: 1
Se può essere d'aiuto alla interessante discussione, allego alcune misure fatte con l'oscilloscopio in due situazioni, usando cioè il cavo da 30 m con lo schermo come massa e senza. Mi spiego, nel primo caso il segnale è applicato ad uno dei due fili del cavo e la massa allo schermo; nell'altro caso ho usato solo i due fili interno, lasciando lo schermo completamente libero. L'attenuazione e la distorsione del segnale mi sembrano quasi uguali. Ne deduco che la capacità del cavo è quasi la stessa tra i due fili e tra uno di essi e la calza schermante. Quindi se anche utilizzassi un doppino senza schermo l'attenuazione dovrebbe essere la stessa.
L'onda quadra è tale da produrre impulsi positivi di circa 15us come quelli dei segnali one wire (almeno credo).
paolo
http://paolometeo.blogspot.it
www.meteoenergia.it

lesto

che oscillospio usi? ti trovi bene?

edit: e quanti $ ci hai speso  :smiley-mr-green:
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

paolometeo2

Uso un PicoScope 2205 per PC, me lo hanno regalato, quindi non so quanto lo hanno pagato, ma credo sia tra i 200 e i 300.
Una cosa che ancora non sono riuscito a fare è visualizzare l'onda generata da lui senza passare per la sonda.
paolo
http://paolometeo.blogspot.it
www.meteoenergia.it

Go Up