Pages: 1 2 3 [4] 5 6 7   Go Down
Author Topic: uso particolare 7805 - data logger per auto  (Read 7960 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 139
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Scusa, forse non ho capito bene dove prendi tensione per controllare i giri.... tra bobina e spinterogeno hai svariate migliaia di volts, per cui, arduino fritto! Se prendi un qualsiasi polo della bobina, nel momento in cui le puntine 'aprono', hai alcune migliaia di volts -> arduino fritto!!
Forse ho capito male.... per un contagiri da moto ho optato per un 555 in modalità 'one shot', con un filo posto 'vicino' alla candela che fa da captatore, e leggo benino fino a 12000rpm.....
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 2
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao, Ivan.
Tra spinterogeno e bobina ci sono più collegamenti, c'è il filo che porta il 12V dalle punte platinate dello spinterogeno alla bobina e che serve ad alimentare la bobina in maniera intermittente affinchè la bobina scarichi la scintilla nel momento giusto (ed è il filo dove andrò ad attingere i 12V), poi c'è il filo che porta i 10-15 mila volts (non so di preciso quanto eroghi la mia bobina) fino alla calotta dello spinterogeno, dove poi all'interno è posto il rotore che è un organo che si occupa di alimentare alternativamente la candela del cilindro 1 o quella del cilindro 2.
Per intenderci io non mi sono inventato nulla, il contagiri che ho montato sulla vettura funziona nello stesso modo di come voglio far funzionare arduino.
Se ti interessa, quando torno a casa a Milano ti faccio qualche foto dello spinterogeno e ti spiego meglio come funziona.

Grazie, saluti
Nicola
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 2
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao a tutti, ho trovato il datasheet del fotoaccoppiatore:
http://www.datasheetcatalog.org/datasheet/fairchild/4N32.pdf

Pare che regga abbondantemente la frequeza a me necessaria.
Se riesco oggi ordino gli arduini (ne devo prendere uno anche pe un amico che si laurea) e gli altri componenti a me necessari, poi appena ho il materiale vi aggiorno.
Alla luce del numero di ingressi e delle risorse a me necessarie sto ordinando un mega.
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 2
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao ragazzi, ho fatto un primo schizzo per favi capire cosa mi passa in mente.
Perdonatemi il disegno, ma ho provato a farlo con fritzing e mi è risultato troppo laborioso, avrei dovuto disegnare qusi tutti i componenti da zero.

Mi rendo conto che è un disegno degno di un bambino (siate clementi, nessuno mi ha mai spiegato nulla di elettronica smiley-grin ), e voglio spiegarvelo meglio nel caso in cui lasci dubbi.

Lo spinterogeno, nella parte in BT non è nien'altro che un interruttore con un condensatore in parallelo, quando l'interruttore è chiuso, la bobina si carica, quando si apre la bobina scarica la corrente nella parte AT del circuito.

Ho dei dubbi rigiuardanti la parte dx del circuito che è quella disegnata da me.

Forse ci vuole un'altro diodo tra R1 e la batteria?
Poi ho messo uno zener per evitare sovratensioni sul 4n25, è corretto come l'ho usato?
E' corretto l'accoppiamento tra il 4n25 ed arduino?

Grazie mille per l'attenzione, siete gentilissimi.

Nicola


* disegno schema.jpg (109.9 KB, 3474x2688 - viewed 51 times.)
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 2
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Anche se nessuno si espone, stamattina sul bus ho avuto un paio di idee ed ho letto qualcosa in giro:


ho messo il diodo prima della resistenza per evitare "giri strani" di corrente ed ho letto meglio come usare il foto accoppiatore, mettendo anche una reistenza di pull up da 2.3K onde evitare disturbi


* sc.jpg (110.52 KB, 3474x2688 - viewed 29 times.)
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 2
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

mm si vede male
forse questa è meglio
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 564
Posts: 12459
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

secondo me quello schema non può funzionare, vorrei capire se intendi pilotare il fotoaccoppiatore quanto lo spinterogeno è in posizione interruttore chiuso o aperto; se è indifferente allora devi invertire il diodo posto in serie a R1 che, secondo me potresti addirittura eliminare.
Normalmente la batteria manda tensione sia alla bobina che alla R1 e quindi all'anodo del DIODO del fotoaccoppiatore, in queste condizioni c'è tensione positiva anche sul catodo del DIODO e quindi il fotoaccoppiatore non conduce. Appena si chiude l'interruttore dello spint il punto di contatto tra la bobina, il catodo dello zener e l'anodo del DIODO, si viene a trovare a massa col risultato che:
1 - la bobina genera l'alta tensione
2 - il DIODO di accende e fa arrivare al pin digitale un segnale LOW, per tutta la durata dello spint ON
Quando lo spint va su OFF si ferma l'AT e sul pin di Arduino il segnale passa su HIGH
Ribadisco che il diodo che hai aggiunto oltre ad essere inutile blocca tutto il sistema o meglio, non farà mai lavorare l'opto
Questo il mio modesto parere.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 2
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ti ringrazio Michele,
a me non interessa se il fotoaccoppiatore si attiva quando lo spinterogeno è chiuso o aperto, a me interessa solo contare gli impulsi.
Se mi dici così, allora rimuovo il diodo posto in serie ad R1, ma R1 la devo lasciare, giusto?

Sei gentilissimo, se non mi avessi avvertito avrei sclerato per ore alla ricerca della soluzione.
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 564
Posts: 12459
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

la R1 è fondamentale per la limitazione di corrente, sia per l'optodiodo che per lo zener, altrimenti si brucerebbero subito entrambi; il valore va calcolato per la conduzione dell'OPTODIODO, sulla base del data-sheet del fotoaccoppiatore.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 2
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

giusto, che stupido che sono, ho parlato senza pensare.
Grazie smiley
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 103
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ma la lambda com'è?? una narrow o una wideband?? e come la leggi??
Logged

italy
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 6
Posts: 310
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Sto cominciando a pensare al progetto che farò con Arduino, in modo da scegliere il modello con le risorse più adeguate alle mie esigenze.
Vi spiego in breve cosa voglio fare.
Il progetto è una variante del trito e ritrito "computer" di bordo x auto.
Il mio obiettivo è collegare un lcd ed uno shield per sd card ad ardunio, dove verranno registrati i dati provenienti da una sonda egt (analogica), una sonda lambda (analogica) e dalla bobina di accensione che è il mio problema.
In breve la bobina ha due poli, il positivo che è sempre presente ed il negativo che è intermittente ed ogni impulso corrisponde ad un giro del motore (quindi se non erro è un onda quadra), unica sfiga è che è a 12V e quindi non posso collegarlo direttamente ad un input digitale di Arduino (che se non erro è a 5V) pena distruzione dello stesso.
Da qui, nella mia ignoranza, l'idea di utilizzare in componente in oggetto.

Scusatemi se eventualmente sparo boiate, ma mentre sono bravino in meccanica e programmazione, le mie nozioni di elettronica si fermano ai concetti del liceo e degli esperimenti che facevo a 16 anni giocando con l'elettronica più base (led, resistenze, relais e qualche transistor) che aveva a che fare col modellismo ferroviario.
Grazie a tutti.

Ciao, ci siamo già sentiti in un'altro post, ma ti rispiego il problema che avrai.  tenterò di farlo nella maniera più facile possibile, quando diamo la massa alla bobina (punte e condensatori, centralina accensione o accensione/inniezione che sia) la bobina inizia la carica, al togliere la massa, la bobina si scarica verso le candele.  Purtroppo, si viene a creare una corrente detta di flyback che torna indietro per il terminale negativo della bobina, questa corrente può raggiungere tensioni fino a 400V per pochi istanti.  Tutti i circuiti delle ECU che gestiscono questi segnali hanno dei diodi di protezione come minimo. per prelevare un segnale idoneo all'uso nella MCU e necessario creargli un circuito che abbatta quei picchi e li condizioni a tensioni TTL (0-5V)  ho qualche schema di questo circuito preso da una centralina universale, basicamente e costituito da un diodo, alcune resistenze e di un fotoaccoppiatore (MOC205 se non ricordo male), così viene isolato il micro dal segnale. 

Premetto che sono autodidatta nell'elettronica ma abbastanza ferrato nella materia Centraline motore e mappature (lo faccio per professione), quindo invito agli esperti di elettronica a spiegare meglio il concetto, non vorrei aver tralasciato qualcosa o reso incomprensibile il concetto.

Ciao!
Logged

"The only way to do great work is to love what you do. If you haven’t found it yet, keep looking. Don’t settle" - Steve Jobs

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 564
Posts: 12459
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Fondamentalmente, stando le cose come dici, dovrebbe bastare usare uno di quei diodi specifici per AT da mettere al posto del tratto che unisce l'anodo dello zener ed il ramo negativo del circuito; ricordo di aver visto schemi in cui tutti i rami di alimentazione e segnale hanno questi tipi di diodi, però se tu ne hai uno e lo postassi sarebbe più semplice comprenderne il meccanismo (io NON sono un esperto, e nello specifico ho dato per scontato che nick85 sapesse cosa stesse facendo, quindi non sono in grado di spiegare meglio ciò che tu hai spiegato)
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 103
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Se non erro sulle ecu megasquirt viene usato il max9926 per leggere i giri motore e in uscita dal max viene generata un'onda 0-5 volt per farlo leggere al processore della ecu, cercatevi il datasheet
Logged

italy
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 6
Posts: 310
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

date un'occhiata agli schemi della megasquirt, qui: http://www.msextra.com/doc/general/ms3v3schems.html (spero di averlo inserito correttamente).  Da qui si può capire il circuito di "tachin" che a seconda del tipo di segnale da captare richiede dell' elettronica dedicata, se non ricordo male, per prelevare il segnale dal negativo bobina  con spinterogeno, viene usato lo schema 1.  


PS. confermo, per il segnale bobina viene usato il primo schema, quello con il fotoaccoppiatore 4N25, questo circuito così com'è l'ho usato in un mio progetto che rilevava i giri motore ma dal segnale giri della centralina da corsa che è 12-0V (pull_up che va a GND durante il triggering dei giri per il contagiri analogico) e funziona molto bene, anzi, devo dire che per questa particolare applicazione, il fotoaccoppiatore non mi è nemmeno servito perchè il segnale mi arrivava molto basso già prima del 4N25 (3v se non ricordo male) ma forse mi sono basato su un'altra versione del hardware perchè mi pare di ricordare che R12 era da 680 Ohm e non da 390 come indicato in questo schema (ver. 3 quindi l'ultima).   Da questo progetto open source si può imparare tantissimo, infatti da esso ho imparato quasi tutto quello che so dell'ardware e forse da esso, ho preso l'ispirazione di imparare l'elettronica, peccato sia già un pò vecchio per l'università!!  ma da autodidatta non mi posso lamentare, ci capiamo qualcosina, ma resta TAAAAANNNNTOOOO ancora da imparare e spero poterlo fare grazie a questo Forum, che vedo pieno di gente positiva!!  
« Last Edit: January 06, 2013, 03:17:11 pm by hiperformance71 » Logged

"The only way to do great work is to love what you do. If you haven’t found it yet, keep looking. Don’t settle" - Steve Jobs

Pages: 1 2 3 [4] 5 6 7   Go Up
Jump to: