Go Down

Topic: uso particolare 7805 - data logger per auto (Read 9 times) previous topic - next topic

Nick85

Michele, mi spiace che vedi il mio modo di fare in quella maniera ma non è mia intenzione.

Ho visto quello che mi è stato consigliato prima, più precisamente lo schema della megasquirt:

ma francamente non riesco a capirlo molto bene, penso che la parte superiore sia quella che interessa a me, forse vuoi dire che devo fare così?


hiperformance71

#91
Jan 15, 2013, 02:22 pm Last Edit: Jan 15, 2013, 02:31 pm by hiperformance71 Reason: 1
Ciao,  
usando lo schema della Megasquirt, vedi che dalle note sotto di esso dove spiegano per quali tipi di segnale in ingresso sono idonei, a te interessa sopratutto le note 2 e 3, in quest' ultima spiega:


...to use in ignition coil primary flyback pulse detection trigger, replace with a 24V zener (connected in reverse, operate in avalanche mode), eliminate C30, and lower C12 value to 470pF.

traduco:

...se usato con rilevamento trigger impulso di flyback nel primario bobina accensione, rimpiazzare con uno zener da 24V (collegato al rovescio, operererebbe in modalità "valanga"), eliminare C30, e ridurre valore di C12 a 470pF.

in sostanza, per essere usato in sicurezza sul primario bobina (il filo che viene da punte e condensatore per intenderci) bisogna usare uno zener da 24V e metterlo al contrario, per l'effetto valanga.  

Dovuto alle mie lacune in materia di elettronica, non posso dirti come e perchè di questo, ho dato anche un'occhiata a i vari schemi delle varie versioni ed edizioni di megasquirt e sue derivate, e devo dire che vi sono delle varianti in questa parte del circuito, ma questo schema è una revisione del 2010 quindi è recente. Come dicevo in post precedenti, ogn' uno di noi, in base alle propie conoscenze/esperienze in materia può apportare le propie modifiche, quello che conta alla fine è il risultato finale: che funzioni bene senza  "friggere" nulla tutto in piena affidabilità, e questo di vede anche dalle varie modifiche apportate negli anni sulla megasquirt che essendo stata un prodotto OPEN SOURCE (adesso un po meno direi) contiene l'apporto di centinaia di appassionati, più o meno competenti in materia di elettronica che ha fatto si che diventasse un punto di riferimento che con poche modifiche si può adattare a quasi ogni tipo di applicazione automotive (ma esiste gente che le ha montate su moto, barche e addirittura aerei ultraleggeri !!), quindi Nick85, sentiti libero di apportarvi tutte le modifiche che ti senti di sperimentare, usa l'idea che Michele ti ha dato, usa un led, non collegare nulla all'arduino, magari usando un multimetro in grado di misurare frequenze (per verificare se leggi gli impulsi correttamente, poi fai quattro calcoli ed ottieni i giri "letti" e compara con il contagiri vettura o mettici uno se sprovvisto) potresti anche misurare l'uscita dell'optoaccoppiatore e verificare il livello di tensione in ingresso se ne disponi di uno veloce (multimetro).  

L'uso dell'oscilloscopio è vincolato alla sua idoneità per le correnti oltre i 300V quindi stai attento (a me non è mai capitato un progetto con segnale bobina e quindi non ti posso aiutare su questo, e anche se di quattro soldi (rispetto ai blasonati Tektronics) io mi cuiderei di bruciare il mio DSO .  

Usando il LED al posto del collegamento all' ARDUINO avresti una buona sicurezza, se il led non brucia, significa che il circuito è ok per interfacciarlo all' Arduino.

in bocca al lupo e facci sapere!
"The only way to do great work is to love what you do. If you haven't found it yet, keep looking. Don't settle" - Steve Jobs

vitoos

ti do un consiglio spassionato, butta via il carburatore e lo spinterogeno e metti una megasquirt2 così la fai iniezione e la carburi alla perfezione! poi con arduino ti monitorizzi pressione olio, lambda, egt, giri, e tutto quello che ti viene in mente!! p.s. con la megasquirt hai anche il launch control

Nick85

Ciao hper, ti ringrazio per la puntualizzazione, anche se l'avevo vita mi fa piacere sapere di avere occhi attenti che vigiliano sui miei errori.
Stasera ordinerò i componenti necessari.

Vito, mi spiace ma per ora il carb non si tocca, è sempre una macchina d'epoca ed il motore è stato fatto (quasi) come si faceva all'epoca e poi quel bel doppio corpo mi piace troppo :D
Non escludo che nel caso in cui un domani riuscissi a mettere in piedi una vettura da competizione, io possa passare all' IE.

Tra parentesi, forse ieri sera sono riuscito ad ottenere un circuito per leggere il voltaggio in modo preciso, evitando gli errori di lettura dovuti al voltaggio di riferimento che non è 5V precisi, ma oscilla verso i 4,89V.
Stasera farò ancora qualche prova e poi se funziona vi mostrerò come ho fatto.

Grazie a tutti

Nick85

sto giro son riuscito a produrre un disegno vagamente decente :D




Go Up