Go Down

Topic: Ingressi analogici in Arduino UNO (Read 1 time) previous topic - next topic

barbezuan

È possibile impostare gli ingressi in oggetto come ingressi digitali?

Barbezuan

Michele Menniti

sì, anche come uscite digitali, li usi con i normali comandi denominandoli da 14 a 19
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

uwefed

... e puoi anche attivare resistenze pull up su quei Pin.

MA ATTENZIONE: gli ATmega328 SMD hanno 2 entrate analogiche in piú. Quelle entrate sono messe su dei pin esternamente raggiungibili solo sul Arduino NANO. Quelle entrate A6 e A7 sono solo entrate analogiche e NON possono essere usate come entrate o uscite digitali. 

Ciao Uwe

barbezuan

Grazie 1000 delle risposte, dalle specifiche sul sito sembra il contrario (non servendomi in analogici guadagno 6 digitali).

AUGURI A TUTTI

Barbezuan

leo72


Grazie 1000 delle risposte, dalle specifiche sul sito sembra il contrario (non servendomi in analogici guadagno 6 digitali).

Non mi pare:
http://arduino.cc/en/Reference/DigitalRead

Quote
The analog input pins can be used as digital pins, referred to as A0, A1, etc.

A0 è una costante predefinita che vale 14 sugli Arduino UNO/NANO (quelli con Atmega328, per intendersi), A1 vale 15 ecc...

PS:
auguri anche a te  :D

uwefed

Attenzione: sull'Arduino NANO i Pin A6 e A7 non funzionano da Pin digitali. sono solo entrate analogiche.
Ciao Uwe

qsecofr



Grazie 1000 delle risposte, dalle specifiche sul sito sembra il contrario (non servendomi in analogici guadagno 6 digitali).

Non mi pare:
http://arduino.cc/en/Reference/DigitalRead

Quote
The analog input pins can be used as digital pins, referred to as A0, A1, etc.

A0 è una costante predefinita che vale 14 sugli Arduino UNO/NANO (quelli con Atmega328, per intendersi), A1 vale 15 ecc...

PS:
auguri anche a te  :D

barbezuan

Il dubbio mi è sorto per le differenze fra UNO e LEONARDO.
In UNO scrivono 14 Digtal I/O Pins e 6 Analog Imput Pins (http://arduino.cc/en/Main/ArduinoBoardUno).
Mentre in LEONARDO scrivono 20 Digtal I/O Pins e 12 Analog Imput Channels (http://arduino.cc/en/Main/ArduinoBoardLeonardo).
La limitazione a 14 mi ha fatto pensare che non fossero utilizzabili altrimenti i 6 ingressi analogici.

ABBIATE PAZIENZA!
Chiedo prima di far danni. :D

Mandi

Barbezuan

uwefed

Condivido che tale descrizione Ti suggerisce quella interpretazione che hai fatto.
Ritengo una descrizione per l'UNO:
"20 I/O digitali di cui 6 utilizzabili come entrate analogiche e 6 come ucite PWM"
piú corretta e meno causa di interpretazioni sbagliate.
Quella definizione dei pin é molto vecchia ed é stata ripresa da descrizioni di modelli precedenti.
Ciao Uwe

leo72

Concordo anch'io con la terminologia usata da Uwe.
Sarebbe meglio mettere il numero totale di linee I/O e poi suddividere i pin in base alle loro funzionalità.

qsecofr

Porca eva... mi sono ora reso conto che il post che avevo fatto ho inviato un quote anzichè il messaggio che avevo scritto.
Volevo dire (e chiedere) che io di solito non rinomino mai in 14-15 i pin quando li uso in digitale... in pratica anche se li uso digitali uso chiamarli A0.A1 eccetera... questo perchè lo ritengo da un lato più leggibile (... sulla scheda non c'è scritto 14-15 ma A0.A1...) e dall'altro, soprattutto, perchè diremo che il codice/shield mi rimane compatibile tra l'Uno ed il Leonardo... e diremo lo shield magari no ma c'è un vantaggio anche con il mega.... delego in pratica al compilatore capire cosa è A0: che è più bravo di me.
Volevo sapere se questa mia pratica è corretta o se ci sono delle controindicazioni (o delle linee guida differenti).

leo72


Porca eva... mi sono ora reso conto che il post che avevo fatto ho inviato un quote anzichè il messaggio che avevo scritto.
Volevo dire (e chiedere) che io di solito non rinomino mai in 14-15 i pin quando li uso in digitale... in pratica anche se li uso digitali uso chiamarli A0.A1 eccetera... questo perchè lo ritengo da un lato più leggibile (... sulla scheda non c'è scritto 14-15 ma A0.A1...) e dall'altro, soprattutto, perchè diremo che il codice/shield mi rimane compatibile tra l'Uno ed il Leonardo... e diremo lo shield magari no ma c'è un vantaggio anche con il mega.... delego in pratica al compilatore capire cosa è A0: che è più bravo di me.
Volevo sapere se questa mia pratica è corretta o se ci sono delle controindicazioni (o delle linee guida differenti).


Di solito faccio così anch'io.

Go Up