Go Down

Topic: Levitazione magnetica con arduino (Read 5325 times) previous topic - next topic

superlol

per favore facciamo le cose in ordine :P
con quelle cose li avresti bisogno di un qualcosa come qualche centinaio di avvolgimenti ;)
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

qsecofr


da wiki:
è proporzionale al numero di spire che costituiscono l'avvolgimento, L'aumento del numero di spire e quindi della lunghezza del filo riduce però la corrente circolante (a parità di tensione) in conseguenza della legge di Ohm, per ovviare al problema si deve aumentare la sezione del filo.
è proporzionale alla corrente circolante nell'avvolgimento, l'attraversamento di corrente, genera calore prodotto per effetto Joule, bisogna quindi porvi rimedio con lo smaltimento.

devi salire un bel po con le spire... e poi procurati un alimentatore che eroghi qualche ampere...
gli ohm di filo in questo momento li considererei trascurabili: 1 km di quel filo ti farà 21 ohm e tu avrai avvolto 1 metro a farla grande.

toti94

avrò avvolto 2 metri più o meno ma sembravano abbastanza.
Quindi devo fare un bel po' di spire, fa niente se sono perettamente allineate? :\ seguo comunque lo stesso senso di rotazione e vado avanti e a fine spazio torno indietro
.... non ne ho la più pallida idea di dove prendere un trasformatore con qualche ampere :\

qsecofr


avrò avvolto 2 metri più o meno ma sembravano abbastanza.
Quindi devo fare un bel po' di spire, fa niente se sono perettamente allineate? :\ seguo comunque lo stesso senso di rotazione e vado avanti e a fine spazio torno indietro
.... non ne ho la più pallida idea di dove prendere un trasformatore con qualche ampere :\


non serve che siano belle ma se le fai belle ce ne stanno di più... veramente io usavo bloccare un avvitatore sulla morsa e poi...
se vai qui puoi calcolare anche la resistenza che stai generando.
http://www.bbaba.altervista.org/tools/ohm.php
poi con gli ohm puoi calcolare quanti ampere il tuo avvolgimento gestisce.

scrivi da un portatile? guarda l'alimentatore...
hai un computer fisso vecchio? guarda l'alimentatore...
hai un caricabatterie per le macchine? guarda l'alimentatore eeeee: wow:  XD :smiley-eek:

ratto93

Devi fare le spire un poco meglio, ed usare un nucleo liscio non uno filettato, e di ferro non zincato ne tanto meno acciao inox che è paramagnetico o diamagnetico (non ricordo di preciso ora.) -_-"
Quanto detto da tutti gli altri è comunque giusto...
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

toti94

Ho avvolto 10 metri di filo nel miglior modo possibile a mano, perchè usando il trapano per far girare il bullone veniva tutto disordinato xD.
L'ho testato con la batteria da 9v  e mi riesce a tenere la vite in posa "bandiera" diciamo. Però trovo che il campo magnetico è più forte sul bordo della testa e inferiore sulla facciata anteriore piatta. ma comunque riesce a reggere la vite .
Poi ho avvolto tutta la bobina con del nastro isolante per tenerla stretta e non farla sciogliere..... ho sbagliato? lo tolgo?
Con l'alimentatore da qualche ampere otterrei un buon risultato con questo elettromagnete?

toti94

Ho provato con 3 alimentatori:
1) output: 1500mA, risultato: l'elettromagnete attira una vitarella dalla distanza di 2 cm (misurato), ma  ho notato che la bobina si surriscalda, in circa 2 minuti di lavoro si è surriscaldata ma non troppo
2) output: 2A, risultato: l'E.M. attira e non ad intermittenza, in una mano l' E.M nell'altra la vite, riuscivo a sentire gli impulsi ad intermittenza, diciamo che per mezzo secondo attirava e per mezzo secondo no
3) output: 3.33A, risultato: l'E.M. si comporta come nel 2° caso
ora le mie domande sono:
l'intermittenza è dovuta ad un eccesso di corrente?
per non far scaldare la bobina dovrei fare più spire? quindi lasciando queste stesse spire direi che non posso usare una corrente buona per attirare o sbaglio?
I volt in uscita degli alimentatori non li ho letto, domani che ho più tempo li leggo e veli scrivo se sono di rilevante importanza.
Ora vado a letto, Buona notte e grazie.
P.s: è da tanto che non sento il prof menniti, come sta? x D

superlol

mi viene il dubbio che utilizzi un alimentatore in AC o che vada in protezione (anche se non avrebbe senso)...

metti l'amperometro in serie alla bobina tra bobina e alimentatore

consiglio:
usa la bobina di un vecchio trasformatore fatta e finita...
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

qsecofr

imho è che vanno in protezione da cortocircuito... in effetti la tua bobina da 10 metri ha 0,21 ohm... niente...

Per il caldo del magnete considera che spesso i motori trifase lavorano sui 60 gradi...quindi se non puzza di plastica fusa e puoi toccarlo anche se lo senti caldo sei a posto.... però se userai questa bobina con un alimentatore che non vada in protezione di grosso amperaggio fonderai tutto imho.

In ogni caso il mio consiglio è di diminuire un pelo il diametro del filo di modo da poter salire di spire... imho devi minimo minimo avvolgere 100 metri.

ratto93

100 metri ? mi sembrano tanti.... anzi tantissimi....
Io con 38 metri più o meno ci filo da 0.9 ho una bobina che pesa più di 2 kg... ed alimentata a 500v e circa 2000A mi tira + o - 40 kg in maniera impulsiva con impulsi distanti almeno 50-60 secondi e che durano 1.5-2mSec sennò si incenerisce xD
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

toti94

Beh ho la bobina di un trasformatore con un filo di rame molto molto sottile, non ne ho idea di quale diametro sia ma sembrano moltissimi metri di filo avvolti, però sono avvolti su di un pezzo di plastica non di ferro. però nella plastica c'è un foro per fargli passare l'armatura di ferro del trasformatore.
Ma ora il porblema vero è ...... come faccio a far levitare l'oggetto utilizzando l'elettromagnete pilotato da arduino O.o?

superlol

risposta veloce:
un mega transistor e il pwm ;)

in pratica la bobina non è che si magnetizza e smagnetizza così improvvisamente e du questo dovrei tener conto, il pwm però potrebbe aiutarti a farle avere l'intensità piuttosto costante che vuoi senza però surriscaldarla o altro..
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

toti94

Si ma come si fa a far "levitare" un oggetto e non attirarlo fino all'elettromagnetE?

toti94

ho provato ad alimentare l'e.m. con l'alimentatore da 13.8 V e 1500mA per circa 8 miuti e il bullone è diventato bollente, non riusvio a tenere su il dito per più di un secondo e poi sentivo una leggera puzza di plastica scaldata proprio come diceva qsecfor.
Quindi mi consigliate di usare un filo di rame più sottile e fare più avvolgimenti? magari lo posso avvolgere su un pezzo dell'armatura del trasformatore.

ratto93


ho provato ad alimentare l'e.m. con l'alimentatore da 13.8 V e 1500mA per circa 8 miuti e il bullone è diventato bollente, non riusvio a tenere su il dito per più di un secondo e poi sentivo una leggera puzza di plastica scaldata proprio come diceva qsecfor.
Quindi mi consigliate di usare un filo di rame più sottile e fare più avvolgimenti? magari lo posso avvolgere su un pezzo dell'armatura del trasformatore.


E' meglio un nucleo cilindrico....
Per far levitare l'oggetto devi accendere il magnete x attirare l'oggetto e spegnerlo quando l'oggetto è troppo vicino tutto la .
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Go Up