Go Down

Topic: info per un progetto (Read 3 times) previous topic - next topic

cece99


tranquillo tranquillo non ho fretta ho altre 1000 cose da rivedere e devo riprogettare con il CAD il nuovo telemetro e devo controllare tutto il nuovo sistema idraulico tutto da capo.. :0 :0 :0 non arriva la pressione boooo???

comunque ti ringrazio moltissimo
Rolf


Se ti posso essere d'aiuto ti consiglio di evitare di comprare tanti arduini :), per i posti dove devi comandare 2-3 cose ti consiglio di installare degli attiny85 (molto piccoli e si programmano come arduino), per quelli dove devi fare molti calcoli, cose complesse o che necessitano molti pin ti consiglio degli atmega8 o 328 (rispettivamente 1 dollaro e 5 euro) e poi comandare tutto puoi usare un arduino MEGA o UNO (dipende dalla complessità delle operazioni che devi fare).
E poi far comunicare tutti i chip in I2C.
Se hai dubbi fammi sapere.
Ciaooo
C
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono
  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

superlol


...
@superlol
In marina, durante la WWII, le armi si puntavano esclusivamente in base all'angolo rispetto la propria nave e la distanza, non serve nessuna triangolazione, basta un goniometro e un preciso telemetro, poi oltre ad orientare (angolo e alzo) come serve i cannoni si regolavano le spolette a tempo (se previste sul tipo di proietto) per far esplodere il colpo, sempre e comunque, nelle immediate vicinanze dell'obbiettivo in modo da fare danni anche senza colpirlo direttamente.


si ma la nave stava ferma :P io pensavo ad un sistema di puntamento per cui la nave potesse anche muoversi mantenendo il giusto angolo dei cannoni ;)

intendo che se io punto un oggetto con un cannone, poi faccio 5 miglia rispetto a me l'oggetto si è spostato ma il mio cannone punta ancora li ;)
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

IJNyamato

#17
Jan 05, 2013, 08:39 pm Last Edit: Jan 05, 2013, 09:01 pm by IJNyamato Reason: 1
ciao superlol
Il modello navigherà in una piscina di 20 x 20 mt o al massimo su un laghetto.. si quello che dici e giusto ma visto che fa solo una simulazione.
Il modello che sto realizzando da ben 6anni di progettazione e ricercare soluzioni per le varie realizzare dei vari pezzi del modello per riuscire da realizzare un modello quasi fedele dell'originale..
La nave l'originale aveva i più grandi cannoni mai installati su una nave da guerra di quell'epoca erano da 460mm sparava un proiettile del peso di 1360kg la sua velocità del proiettile era 805m/sec a ben 42.050 metri e la parabola era di 11.900 metri…….mica male…per quel tempo

Ciao
Rolf

ciao cece99
come già spiegato non posso fare una centrale elettrica sul modello le torri devono essere indipendenti da tutto il resto perché le torri devono essere anche estratte  dalla loro sede per il trasorto con tutti quei fili che lo collegano diventa una mega insalata, e meglio avere solo 2 o al massimo 3 da scollegare ed estrarre il blocco che compone della torre.
Quindi devo solo prendere solo 4 arduini 3 per le torri e 1 per i telemetro con i loro xbee… mi sono un po' documentato su internet e ho visto dei video molto interessati sulla soluzione di comunicazione tramite xbee…e molto accattivante la cosa e le cose di questo genere mi intrippano un sacco se ti capita di passare la model expo di verona 2013 a marzo dovrebbe essere come tutti gli anni il 2 - 3 mi provi nel padiglione delle piscine il club e Associazione Modellismo & Storia DLF Pontassieve se tutto va come deve vedrai il mio modello non terminato e solo in parte funzionante non in acqua per magari per il 2014 l'opera sara finita speroooooo……
Ciao
Rolf

astrobeed


si ma la nave stava ferma :P io pensavo ad un sistema di puntamento per cui la nave potesse anche muoversi mantenendo il giusto angolo dei cannoni ;)


Stai scherzando vero ?
Ma ti pare che una nave da combattimento stava ferma in mezzo al mare per sparare e diventare un perfetto bersaglio per i nemici ?
Il sistema di puntamento, all'epoca puramente manuale tramite sistemi ottici visto che il radar era ancora agli albori, ovviamente funzionava anche con la nave in movimento.
Tra parentesi la Yamato disponeva del telemetro più grosso mai costruito durante la WWII, e ne aveva più di uno.
In pratica il sistema di puntamento cannoni dell'epoca funzionava in modo molto simile al teodolite dei geometri, cioè uno strumento che ti fornisce distanza e angolo rispetto al punto di riferimento, ovvero hai direttamente le coordinate polari in base alle quali calcoli l'angolo di rotazione e l'alzo dei cannoni in funzione del tipo di proietto e la carica utilizzata.
Come sottolineato da IJNyamato la Yamato, e la sua sorella Musashi, è stata la più potente corazzata mai costruita, anche perché l'evoluzione tecnologica delle armi ha reso quel tipo di nave inutile bloccando lo sviluppo di nuove unità di quel tipo.





superlol

allora rimaniamo col modo più facile ;)
allora ho trovato una cosa che potrebbe piacerti:
http://letsmakerobots.com/node/2651
così hai un calcolo relativamente preciso della distanza ;)
e poi l'inclinazione beh hai una torretta che gira, quando trovi un oggetto ad una distanza "nel range" fai fermare la torretta e puntare i cannoni :P

comunque penso anche io che l'i2c sia la miglior soluzione, se hai problemi di dover rimuovere o altri puoi comprare dei connettori a 4 vie come quelli che vengono usati negli alimentatori dei pc, sono robusti anche se un po' grossi..
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

Go Up