Go Down

Topic: studiare un altro microcontrollore.. (Read 1 time) previous topic - next topic

anto75

Ciao a tutti! essendo io decisamente scettico sulla procedure di disabiltazione della firma digitale dei driver in Windows8, in quanto ho potuto constatare la "permalosità" di questa nuova creatura Microsoft; vi chiedo:

ESISTE UNA FAMIGLIA DI MICROCONTROLLORI SU FILOSOFIA ARDUINO AVENTE LA FIRMA DIGITALE? :smiley-roll:
Scusate ancora il mio essere scettico ma non vorrei far incavolare il mio nuoo notebook HP ENVY dv7.. :smiley-red:
In attesa dei Vostri interventi presso questo thread e certo della Vostra comprensione ,vi auguro buoni progetti ed altrettante brillanti realizzazioni!!!

                                                                                                 Antonio da Milano

pelletta

Ci sarebbero altri sistemi operativi...

leo72

Intanto la firma digitale riguarda i DRIVER del programmatore, non c'entra nulla con i microcontrollori.
Detto questo, scrivi al team di Arduino e chiedi che paghino per avere la certificazione Microsoft per i propri programmi. -> €€€

Aggiungo che quella storia della certificazione Microsoft io la equiparo alla chiusura Apple dei propri prodotti, un modo cioè per fare in modo che la gente esborsi dei soldi per avere aria fritta in cambio: che senso ha dire che una certa cosa non è "certificata" Microsoft se poi l'utente può cliccare e saltare quel controllo? O è un controllo serio o non lo è.


Ci sarebbero altri sistemi operativi...

cece99


Ciao a tutti! essendo io decisamente scettico sulla procedure di disabiltazione della firma digitale dei driver in Windows8, in quanto ho potuto constatare la "permalosità" di questa nuova creatura Microsoft; vi chiedo:

ESISTE UNA FAMIGLIA DI MICROCONTROLLORI SU FILOSOFIA ARDUINO AVENTE LA FIRMA DIGITALE? :smiley-roll:
Scusate ancora il mio essere scettico ma non vorrei far incavolare il mio nuoo notebook HP ENVY dv7.. :smiley-red:
In attesa dei Vostri interventi presso questo thread e certo della Vostra comprensione ,vi auguro buoni progetti ed altrettante brillanti realizzazioni!!!

                                                                                                 Antonio da Milano

DIsabilita pure la filma digitale... anche io ho un ENVY DV7 e non si è rotto nulla.
Probabilmente non esistono altri micro con facilità di programmazione pari ad arduino ad un costo accessibile e con la firma digitale per il semplice motivo che avere la firma digitale di microsoft su un driver costa centinaia di ero (da quello che ho lettoP spesa che, ad esempio, arduino non si può prmettere.
Spero di averti tolto timori
Ciaooooo
C
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono
  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

anto75

Leo72 hai perfettamente ragione...Pelletta: provai Ubuntu anni addietro e non mi sono trovato bene...se non sei un informatico NON PUOI METTERCI MANO!
grazie a voi per i vostri interventi..io di politica aziendale in termini di rispetto di compatibilità  driver rispetto ad un sistema operativo NON SO COSA DIRE...io sono un utente e basta..
Vi ripropongo la mia domanda, aperta a chiunque di voi possa aiutarmi
TEAM ARDUINO : scusate la mia ignoranza ma non potreste far certificare i driver? Personalmente ritengo il prodotto Arduino un esemplare di ottima qualità , anche dovessero aumentare i prezzi di "qualche" euro io  e credo altri saremmo disposti a sostenerlo aquistano sia scheda base che i relativi utili shield.
Buona giornata e buone realizzazioni!!
                                                                                   Antonio

astrobeed


TEAM ARDUINO : scusate la mia ignoranza ma non potreste far certificare i driver?


Non devono certificare nulla per il semplicissimo motivo che Arduino usa il driver nativo del sistema operativo, cioè usbser.sys, quindi il problema non esiste.
Qui trovi la procedura per installare la Vcom di Arduino con Windows 8, una volta installato il driver puoi riabilitare il controllo firma digitale per l'installazione di eventuali nuovi driver.

qsecofr


anche dovessero aumentare i prezzi di "qualche" euro io  e credo altri saremmo disposti a sostenerlo aquistano sia scheda base che i relativi utili shield.
Buona giornata e buone realizzazioni!!
                                                                                   Antonio


personalmente non spenderei un centesimo di  euro per avere questa certificazione... anzi mi darebbe fastidio anche il solo sapere che hanno dato soldi alla microsoft.

leo72

Non so se un produttore debba pagare per ottenere la firma digitale di Microsoft per un proprio driver, la mia era più che altro una provocazione che una informazione.
Non usando Windows dai tempi di XP non so cosa ci sia di diverso nelle ultime versioni dei SO Microsoft rispetto ad esso.

Ora, astrobeed dice che i driver sono già contenuti nel SO. Ma allora cos'è che chiede Windows e che non gli piace di quel che gli viene fornito? Forse i file .inf preparati dal team per far indicizzare correttamente la scheda nelle risorse del computer?

astrobeed


Ora, astrobeed dice che i driver sono già contenuti nel SO. Ma allora cos'è che chiede Windows e che non gli piace di quel che gli viene fornito? Forse i file .inf preparati dal team per far indicizzare correttamente la scheda nelle risorse del computer?


Sotto windows, da 98 ME in poi, i driver sono composti da due parti, una parte è il driver vero e proprio che contiene almeno un file .sys ed eventuali file accessori, p.e. delle dll, e una parte che è puramente descrittiva e contiene le eventuali firme digitali, questa è composta da uno, o più, file .ini e da uno, o più, file .cat.
Il file .ini è in formato ascii, leggibile e editabile con un qualunque editor di testo, è una descrizione del driver, gli eventuali ID, o vid e pid nel caso della USB, per identificare l'hardware, e dice quale file deve usare usato come driver più varie informazioni accessorie, il file .cat (catalog) contiene le eventuali firme digitali e altre cose che non sono importanti per il discorso.
Per installare un driver come minimo serve il file .inf e i vari file del driver vero e proprio, il file .cat può non esserci oppure essere vuoto, nel caso di Arduino o viene usato il driver di FTDI oppure viene utilizzato il driver nativo di Windows per i device di tipo CDC (seriale virtuale), ovvero il file usbser.sys che fa parte di Windows, quindi è un driver scritto da Microsoft stessa.
Però se manca il file . cat, oppure è vuoto o non valido, per Windows si sta installando un driver non verificato, cioè non certificato, quindi si "arrabbia" , nel caso di XP si limita a visualizzare una warning relativa al fatto che stiamo installando un driver non certificato, basta dare l'ok e la procedura continua, nel caso di Windows 7 e 8 non è possibile forzare direttamente l'operazione durante l'installazione, è necessario disattivare momentaneamente questo controllo, e può farlo solo chi ha i privilegi di Admin.
Capisco che può sembrare strano che per installare un driver nativo di Windows serva una firma digitale, però se ci pensate bene un eventuale malware potrebbe farlo per scopi suoi, magari il driver ha una falla di sicurezza, pertanto il sistema operativo blocca sempre e comunque l'operazione in mancanza del corretto file .cat, esattamente come farebbe Linux, fino a che un operatore dotato del massimo accesso di sicurezza non la autorizza.




leo72

E qui si torna al quesito. Chi rilascia le certificazioni per i driver? La Microsoft stessa, immagino. Altrimenti io pirata informatico potrei inventarmi un certificato fasullo per far passare per buono un driver che non lo è.
E' così?


Ciao a tutti! essendo io decisamente scettico sulla procedure di disabiltazione della firma digitale dei driver in Windows8, in quanto ho potuto constatare la "permalosità" di questa nuova creatura Microsoft; vi chiedo:

ESISTE UNA FAMIGLIA DI MICROCONTROLLORI SU FILOSOFIA ARDUINO AVENTE LA FIRMA DIGITALE? :smiley-roll:
Scusate ancora il mio essere scettico ma non vorrei far incavolare il mio nuoo notebook HP ENVY dv7.. :smiley-red:
In attesa dei Vostri interventi presso questo thread e certo della Vostra comprensione ,vi auguro buoni progetti ed altrettante brillanti realizzazioni!!!

                                                                                                 Antonio da Milano


Si ok, ma non urlare.
La famiglia di microcontroller usata da Arduino è ATmega prodotta da Atmel. La filosofia di Arduino non la conosco, ma penso che tu ti riferisca alla facilità di arrivare all'obbiettivo grazie alla comunità, alla diffusione, alla condivisione del sapere, alla licenza GPL/LGPL ecc.
Ora che io sappia non esiste nessun'altra azienda con questa "filosofia", ma non è detto che cercando cercando tu non possa trovare qualcosa di simile ad Arduino style, ma temo che anche li si presenterà il problema della firma.

Personalmente se devono aumentare il costo di Arduino board perchè devono pagare una firma digitale, io preferisco che l'aumento lo facciano per assumere personale o aumentare lo stipendio a chi già è in azienda.
Del vantaggio io personalmente non ne vedo, chi ne gioverebbe sarebbero i semplici utenti che non capiscono che il certificato nel caso di arduino non serve e si può benissimo disabilitare e poi riabilitare come di Astrobeed. Poi perchè un semplice utente vuole trafficare con cose complesse come Arduino, alla portata di un utente semplice esiste un sistema di sviluppo targato microsoft, la quale filosofia però è molto diversa da quella di arduino.

Il problema dei driver è importante e la certificazione permette al sistema di mantenere sempre la stessa potenziale vulnerabilità, ma un'altra minaccia viene dal software non certificato, per cui anche avr-gcc, avrdude ecc dovrebbero essere certificati, per tale richiesta devi contattare la FSF GNU di Richard Stallman : http://www.google.it/url?q=http://stallman.org/&sa=U&ei=jK3qUOH-GojOtAaQ34G4Ag&ved=0CB8QFjAA&usg=AFQjCNGU62cJhE2QBwrVzJwKOLx_vafBPA

Ciao.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

PaoloP

Serve un certificato digitale di una CA riconosciuta da Microsoft.
--> http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd919238(v=ws.10).aspx

cece99



anche dovessero aumentare i prezzi di "qualche" euro io  e credo altri saremmo disposti a sostenerlo aquistano sia scheda base che i relativi utili shield.
Buona giornata e buone realizzazioni!!
                                                                                    Antonio


personalmente non spenderei un centesimo di  euro per avere questa certificazione... anzi mi darebbe fastidio anche il solo sapere che hanno dato soldi alla microsoft.

Io non spenderei un millesimo di euro in più per arduio per una cosa inutile solo perchè te non vuoi premere un bottoncino!!!!
RIBADISCO: ANCHE IO HO UN ENVY DV7 E NON E SUCCESSO NULLA TOGLIENDO LA FIRMA DIGITALE!!!!
Se non la vuoi togliere passi ai PIC, ARM, TEXAS INSTRUMENTS ecc...
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono
  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

astrobeed


Se non la vuoi togliere passi ai PIC, ARM, TEXAS INSTRUMENTS ecc...


Come al solito fai affermazioni a vanvera, i driver non hanno nulla a che vedere con il micro, servono per la seriale virtuale che a sua volta dipende da chi ne scrive il software.
Puoi usare qualunque micro di qualunque marca, ma stai pur certo che se utilizzi una seriale virtuale usb che sfrutta il driver integrato di Windows hai sempre il problema della firma digitale indipendentemente da quale micro usi.

Con OSX e Linux se la seriale è conforme allo standard USB CDC non servono drivers, sono abbastanza furbi da scegliere da soli quello di default per la seriale usb, ovviamente Windows no.

Go Up