Pages: 1 2 [3]   Go Down
Author Topic: Schema triac e optotriac  (Read 3355 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Torino
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 3
Posts: 766
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Lo snubber non serve quando non si usa un carico induttivo come ad esempio un motore,se state pilotando carichi come una lampadina io non lo metterei....
Vi posto però un link interessante http://www.thierry-lequeu.fr/data/AN437.pdf
Dategli un occhio  smiley
Logged

Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 8
Posts: 293
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Lo snubber non serve quando non si usa un carico induttivo come ad esempio un motore,se state pilotando carichi come una lampadina io non lo metterei....
Vi posto però un link interessante http://www.thierry-lequeu.fr/data/AN437.pdf
Dategli un occhio  smiley

sarebbe una lampada fluorescente da 150Watt quindi sarebbe un carico induttivo... imho notevolmente smorzato dal fatto che comunque è una lampada elettronica non il vecchio reattore.
Interessante il documento... da una distrattissima lettura ho visto che per un motore enorme mettevano uno snubber piccolissimo... poi me lo studio meglio... comunque per questa applicazione lo snubber non lo metterei neanche io.
Logged

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 551
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Bello il documento.... grazie... quindi sono sempre più convinto anche io di non mettere lo snubber... anche perchè per quello che devo gestire io.. non è così alto..
Nel documento fanno esempi da 1500 watt in su... e usano dei C e R molto bassi... inoltre dicono (come avevo notato io) che lo snubber comunque lascia passare della tensione, che potrebbe causare problemi a certi tipi di carico.. come ad esempio le elettrovalvole ecc...
Logged

Pages: 1 2 [3]   Go Up
Jump to: