Pages: 1 ... 30 31 [32] 33 34 ... 46   Go Down
Author Topic: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1  (Read 66484 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Termini Imerese (PA)
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 11
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ragazzi non sono riuscito a trovare il diodo 1n4... esiste un codice piu specifico?
Logged

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 132
Posts: 10502
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@nicola90wii: no, leggeresti come distanza quella della parte dpiù vicina di tubetto, va cambiato proprio l'emettitore, o usi un tubetto fonoassorbente (ma non credo esista qualcosa del genere, non a costi "umani"  smiley-mr-green)

@pieromt: 1N4 è una serie di diodi zener, mancano i 3 numerelli finali che identificano il tipo.
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Termini Imerese (PA)
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 11
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@pieromt: 1N4 è una serie di diodi zener, mancano i 3 numerelli finali che identificano il tipo.

nell'elenco dei materiali utilizzati c'è questo codice? voi quale avete utilizzato?
Logged

Rome
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 9
Posts: 378
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ragazzi non sono riuscito a trovare il diodo 1n4... esiste un codice piu specifico?

Hai ragione, la sigla si riferisce come dice Lesto ad una serie di diodi, nel nostro caso è sufficiente un 1n4001.
Grazie per la segnalazione, ho corretto anche l'elenco.

Riccardo.
Logged

Riccardo

Rome
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 9
Posts: 378
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

A proposito dei sensori di livello...
Vorrei ricordarvi che un ventina di pagine fa, grazie alla pazienza del buon Menniti in particolare e di altri sono riuscito ad usare questo sensore:

http://www.milonetech.com/uploads/eTape_Datasheet_12110215TC-8_040213.pdf

collegato a questo circuitino



A parte un sensore arrivato difettoso ma sostituito subito con altri due e gratuitamente dalla milonetch stessa (alla fine poi col circuitino di cui sopra si può usare tranquillamente anche quello difettoso  smiley-eek-blue ), si è rilevato ottimo al punto che poi lavorandoci sopra parecchio ho tirato fuori tutte le letture che vedete nel foglio 2 di questo link:

https://docs.google.com/spreadsheet/ccc?key=0Ah2GzeM3ZZu4dFg5cmRxVUVyQ2FpMFBtRklDN1JPd2c&usp=sharing#gid=1

Utilizzando questo semplicissimo sketch:

Code:
byte levelsensor = A0;

void setup() {
   Serial.begin(9600);
   analogReference(INTERNAL);
}

void loop() {

  Serial.println(analogRead(levelsensor));
  delay(50);
           
}

A mio avviso è fino ad ora il più performante, il più semplice e fino ad ora il più affidabile che abbia mai provato, questa estate l’ho usato sull’assolatissimo terrazzo di casa mia con tanto di patinella algale sopra e continuava a fare il suo dovere… purtroppo non è molto economico…
Ma offre lettura analogica in continuo e regolando con il multigiri, anche una precisione se vogliamo anche eccesiva per un’acquario, se leggete il foglio di lavoro linkato sopra, si arriva in analogico ad una rampa più o meno ogni circa 0,016 cm nell’intervallo che va da 3 a 20 cm.
Va da se che poi ci fai sopra il codice che ti pare offrendo la possibilita di schedulare cambi acqua nel tempo e nelle quantità che ti pare offrendo possibilità a iosa all’utente senza stare li a mettere in continuazione le mani in acqua per regolare galleggianti o reed o manutenere in continuo… Ma anche senza improvvisarsi hobbisti estremi impermeabilizzando con resine o usando materiali antiossido come acciaio o simili.
Purtroppo per il momento ho dovuto mettere nel cassetto tutto perché sto rifacendo tutta la vasca a partire dal reincollaggio delle lastre e siccome ho poco tempo libero ci sto mettendo decisamente troppo tempo  smiley-sweat
Ma tent’é a mio avviso personale avviso questo sensore è fino ad ora la soluzione migliore.
Ciaoooo  smiley

Riccardo.
Logged

Riccardo

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 132
Posts: 10502
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

puoi aprire il difettoso e vedere com'è fatto dentro? ho idea che sfrutti un sistema simile al mio;
un cavo scoperto VCC che attraversa in verticale il sensore, e un altro leggermente obliquo che va al sensore, così: /|
più l'acqua sale, minore è la distanza (e quindi la resistenza) tra le dure barrettine. Il problema è se cambia la conduttività dell'acqua!

il tuo come si comporta? hai prvato a mettere un pò di sale nell'acqua e vedere cosa succede?
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Rome
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 9
Posts: 378
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ehm, no dai non farmelo aprire, costa un casino e poi alla fine col circuitino funziona bene lo stesso, però ti posso dire che le misurazioni, non sono influenzate dalla salinità o dalla durezza dell'acqua, perché ho fatto delle prove anche con acqua distillata e salando.
Dalle foto si capisce poco, ma è una sottile striscia di materiale plastico stagno con all'interno (si vedono in trasparenza delle striscioline di un qualche materiale, di fatto anche non alimentato, al variare del livello dell'acqua varia la resistenza misurabile ai capi del sensore (i pin rsense).

Mi piacerebbe conoscere il principio, ma non so dirti altro.

Riccardo

P.S. hai MP.
Logged

Riccardo

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

> Lesto: Quello e' un sensore di pressione differenziale resistivo a nastro, molto molto sensibile (tanto che basta la pressione del liquido in cui e' immerso per cambiarne la resistenza), non un sensore di conduttivita'.

Un po come i "potenziometri" a nastro di certi kit, solo estremamente piu sensibile e preciso ... non credo ci sia verso di costruirsene uno, ed il costo e' probabilmente dovuto alla precisione e tolleranza estremamente elevate di materiali ed assemblaggio.

Se vuoi tentare un'autocostruzione, potresti usare il principio capacitivo con l'uscita a frequenza variabile che avevo postato in un'altro thread, quello puo anche essere autocostruito con mezzi "casalinghi", anche se non puo dare un risultato simile a quello di un sistema realizzato professionalmente come quelle striscie smiley-wink ... ne avevo postato un'esempio qui http://forum.arduino.cc/index.php?topic=183838.msg1368473#msg1368473 , puo essere adattato un po per tutto, credo.

Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 132
Posts: 10502
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

uhmm, ma anche il principio del condensatore è "rovinato" dalla conduttività delll'acqua.

Accidenti, invece per la pressione.forse un picccolo barometro sul fondo, magari scegliendo bene il sensore..
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Switzerland
Online Online
Faraday Member
**
Karma: 114
Posts: 5990
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

uhmm, ma anche il principio del condensatore è "rovinato" dalla conduttività delll'acqua.

Si potrebbe immaginare un sensore simil-capacitivo, ma senza contatto elettrico con l'acqua ...
... non è facile da realizzare.

Occorrerebbe pensare ad un involucro morbido chiuso, ma comprimibile dalla pressione dell'acqua che sale.  All'interno delle strisce conduttrici separate da un dielettrico che, allo schiacciarsi del sacchetto per l'aumneto della pressione, vengono sempre più in contatto variando la capacità.  Mmm ... probabilmente più facile a dirsi che a farsi ...  smiley-roll

Guglielmo

P.S. : ... quell'eTape funziona su un principio simile, solo resistivo invece che capacitivo smiley-wink
« Last Edit: November 19, 2013, 09:04:11 am by gpb01 » Logged

Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Veramente il mio schema non ha alcun contatto con l'acqua ... la "sonda" e' uno spezzone di cavo bifilare completamente isolato dal liquido (incluso il terminale), che e' utilizzato come "condensatore variabile" in un'oscillatore libero, perche' piu e' lunga la parte immersa, e piu la sua capacita' cambia a causa della presenza del liquido (lo so che sembra strano, ma funziona smiley-razz smiley-lol),
Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Termini Imerese (PA)
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 11
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@ricciweb
nello schema del circuito trovo questi componenti... che nell'elenco non ci sono, mi spieghi a cosa servono?

sono LM358 e E-TARE U4.

per quanto riguarda l'impianto d'illuminazione volevo utilizzare 4 serie di led pensi ke sia facile collegarli al tutto?
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 105
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@nicola90wii: no, leggeresti come distanza quella della parte dpiù vicina di tubetto, va cambiato proprio l'emettitore, o usi un tubetto fonoassorbente (ma non credo esista qualcosa del genere, non a costi "umani"  smiley-mr-green)

In che senso leggo quella più vicina al tubetto ? Tu dici che gli ultrasuoni oltrepassato la parete del tubetto e vengano rilevati dal ricevitore?
Logged

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 132
Posts: 10502
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Veramente il mio schema non ha alcun contatto con l'acqua ... la "sonda" e' uno spezzone di cavo bifilare completamente isolato dal liquido (incluso il terminale), che e' utilizzato come "condensatore variabile" in un'oscillatore libero, perche' piu e' lunga la parte immersa, e piu la sua capacita' cambia a causa della presenza del liquido (lo so che sembra strano, ma funziona smiley-razz smiley-lol),

io immagino che il motivo sia che l'acqua è un isolante differente dall'aria, e di molto, e questo influsce molto. Il cavo è "isolato"dalla guaina, che però da un contributo "fisso". Alla fine stai sfruttando il femomeno antenna e/o trasformatore, credo, e dunque la conducibilità dell'acqua incide sulle varie letture.
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Rome
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 9
Posts: 378
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@ricciweb
nello schema del circuito trovo questi componenti... che nell'elenco non ci sono, mi spieghi a cosa servono?
sono LM358 e E-TARE U4.
per quanto riguarda l'impianto d'illuminazione volevo utilizzare 4 serie di led pensi ke sia facile collegarli al tutto?

Quella parte dello schema, si riferisce alcircuito per la lettura del sensore di livello; l'LM358 è un amplificatore ooperazionale mentre E-TAPE è questo http://www.milonetech.com/uploads/eTape_Datasheet_12110215TC-8_040213.pdf per ora se vuoi puoi soprassedere, è una parte del progetto che ho momentaneamente abbandonato perché non posso testarne gli sviluppoi in caso di utilizzo perché al momento sto rifacendo la vasca, ma se vuoi divertirti, tieni presente che tutte le resistenze di quella parte dello schema, sono a film metallico con tolleranza 1% per poter ottenere la maggior precisione possibile.
Trovi più o meno tutto quello che ho fatto fino ad ora con quel sensore, una 10 post piu su.

Ciao

Riccardo
Logged

Riccardo

Pages: 1 ... 30 31 [32] 33 34 ... 46   Go Up
Jump to: