Go Down

Topic: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 (Read 327449 times) previous topic - next topic

michele73

Grazie Rici,
  come sempre sei un aiuto per tutti.

squizzy91

@Rici controlla i messaggi privati ;-)

fabiomusicman

#962
Dec 27, 2017, 11:46 am Last Edit: Dec 27, 2017, 12:12 pm by gpb01
Attuale configurazione dell'Hardware

Configurazione dell'hardware al 3/06/2014

Il progetto seppur lentamente, sta evolvendo, di seguito un po' di aggiornamenti:
(segue descrizione di moduli per i quali è disponibile il file con tutta la raccolta in allegato a questo messaggio) .....
dove hai trovato i moduli? li hai fatti fare da qualcuno? mi daresti info in merito?

--- ho editato io il tuo post riducendo il "quote" - gpb01

gpb01

>fabiomusicman: ... prima di tutto, essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... 

... poi, quando quoti un post, NON è necessario riportarlo (inutilmente) tutto, bastano poche righe per far capire di cosa si parla. Gli utenti da device "mobile" ti ringrazieranno per la cortesia ;)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

fabiomusicman

ho notato che dale fotografie sono state sviluppati moduli personalizzati. La domanda è dove sono stati fatti? come'è la procedura per realizzarli? é essenziale per concretizzare qualsiasi progetto

gpb01

... quello era chiaro :D ... tocca che aspetti che passa "riciweb" e ... sotto le feste magari e cosa NON così frequente ;)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

riciweb

Ciao,
ho fatto realizzare i pcb da Ospark ma puoi rivolgerti anche ad altri tipo PCBway, dipende da quanto vuoi spendere e/o aspettare.
Ti ho risposto anche in privato.

Riccardo.
Riccardo

fabiomusicman

vedendo la complessità del progetto, non sarebbe stato più semplice utilizzare un modulo RELAY per comandare i componenti a 220V? oppure mi pare di aver letto che non ti fidavi delle schede e ne hai voluta ridisegnare una personalmente?

riciweb

Ho preferito disegnarmi una scheda relé con relé a doppio contatto per staccare entrambe le fasi e soprattutto con componenti (relé) più affidabili e sicuri di quelli sui moduli in commercio.
Riccardo.
Riccardo

Mastro74

Buongiorno a tutti,
mi spiace che Rici non stia continuando il progetto, ma per quanto mi riguarda è ancora vivo.. anche se procedo mooolto a rilento nei ritagli di tempo.
dato che lo sketch così com'è sta gia un po stretto sull'UNO, io sono passato gia un po di tempo fa al MEGA, per poter inserire altre cosette, come per esempio la gestione della luce lunare in base alle coordinate gps di un biotopo, un telecomando ad infrarossi (uso un vecchio telecomando Apple a 6 tasti :-), e ultimo ma non ultimo un flussometro per tenere sotto controllo il filtro. quest'ultimo adesso è in test con un altro arduino, non ho ancora avuto tempo di implementare l'ardware ed il software.
Non ho avuto grossi problemi passando al Mega, ma adesso rivedendomi un po  lo schema ed il codice mi sovviene un quesito, al quale non sono riuscito a trovare una risposta da solo.
La questione è il piedino INT.
Ho letto un po in giro, e non sono sicuro di aver capito bene.


Sull'UNO l'INT Rici lo ha posizionato sul D2 che corrisponde a INT0.
L'INT0, sul MEGA si trova sul Piedino 43 (il primo verso la porta usb), ma il 43 è anche SCL, possono andare insieme?
Il D2 del MEGA risulta INT4, posso lasciarlo li, ed il codice mi basta cambiare da
attachInterrupt(0, statotasto, FALLING);
a
attachInterrupt(4, statotasto, FALLING);
Giusto?


Il flussometro utilizza anch'esso un piedino INT, che nello sketch di test che ho utilizzato è sempre l'INT0,
ovviamente , sempre se non erro, non posso utilizzarli entrambi sullo stesso piedino, quindi dovrei spostarlo, ma il codice che utilizza è leggermente diverso da quello usato da Rici, e dove imposta le variabili che indicano il piedino indica:

byte sensorInterrupt = 0;  // 0 = digital pin 2
byte sensorPin       = 2;

se lo sposto sul d3 (INT5) dovrebbe bastare cambiare in

byte sensorInterrupt = 5;
byte sensorPin       = 3;
Giusto?


Ho anche cercato un modo per poter verificare la corretta associazione del piedino INT, mi sapete suggerire un modo? per esempio: come faccio a sapere se i tasti effettivamente utilizzano l'INT? il flussometro non è difficile, se non è giusto l'INT non funziona, per i tasti è lo stesso?

Grazie mille a chi mi risponderà
$ cd /pub; more tequila
$ who | grep -i blonde | date && (cd $HOME; chmod -f -R 755 blonde/; unzip; touch; strip; finger; mount; yes; umount; make clean); sleep

Go Up