Go Down

Topic: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 (Read 76798 times) previous topic - next topic

riciweb

Grazie Paolo,
Ma andare con un progetto incompleto, non mi sembra il caso... Poi sinceramente non mi sento all'altezza, oggi sono arrivato tardissimo, a Kakà pena ho avuto il piacere di salutare pitusso e di stringere la mano a uwefed, domani ci sei? Mi piacerebbe incontrare gli altri anche, saremo lì di nuovo sia io che Leouz, ma come ci riconosciamo? Ti scrivo mp.

Saluto anche Salvatore e lexip, sicuramente ci farà piacere averli nel gruppo e farli collaborare.
Vi saluto perché ho fatto indigestione di informazioni al maker e devo raccogliere le idee.

Byeeeee
Riccardo

danisch72

ciao , studiandomi il tuo progetto mi sono accorto che il pin4 dove hai collegato il sensore della temperatura, è utilizzato anche dallo ethernet shield...  Immagino che tu gia lo sappia.. ma mi sembrava giusto mettere una pulce nell'orecchio..

ciao ciao...
danilo

Testato

#377
Oct 06, 2013, 07:03 pm Last Edit: Oct 06, 2013, 07:09 pm by Testato Reason: 1
il pin 4 e' usato per la selezione microsd, quindi se non viene usata la microsd puo' essere usato per altro
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

PaoloP

Considerando che si potrebbe più avanti implementare un datalogger su SD e visto che ci sono pin disponibili, perchè non spostare il sensore sul 7 o sull'8?

riciweb

Oppure liberare completamente il pin, visto che a breve iniziamo a fare test con i sensori di temperatura i2c della Texas instruments  ;)
In ogni caso grazie per la segnalazione

Riccardo
Riccardo

salvatore77

ciao a tutti finalmente mi sono arrivati tutti i componenti e già montati funziona tutto.

volevo chiedere come fare per accendere un relè tipo il 7
vi ringrazio in anticipo per il lavoro che fate.

salvatore............

riciweb

Ciao Salvatore, bel lavoro
Per rispondere alla tua domanda devi usare i comandi della libreria IOexp, che usiamo per pilotare i piedini del PCF che comanda la scheda relé, nel nostro caso la scheda relé è stata inizializzata così
Code: [Select]
IOexp schrele(0x3A);
Osservando lo schema elettrico, vedrai che il relé 7 è collegato al pin Y6 del convertitore di livello che a sua volta corrisponde al pin P6 del PCF che comanda la scheda relè, sempre da libreria quindi se vuoi comandare il relé 7 devi usare il comando:
Code: [Select]
schrele.write( P6, LOW);  // attiva il relé / chiude i contatti
schrele.write( P6, HIGH);  // disattiva il relé / apre i contatti

Sempre da libreria, troverai al suo interno che i piedini sono stati definiti così:
Code: [Select]
#define P0 0x1
#define P1 0x2
#define P2 0x4
#define P3 0x8
#define P4 0x10
#define P5 0x20
#define P6 0x40
#define P7 0x80

Quindi per maggior leggibilità/comodità/facilità nel ricordare cosa comandi con quel relé, puoi fare così:
Code: [Select]
// dichiari una variabile per il piedino P6 ad esempio
byte Lampadina = 0x40;
// e la usi a secondo di quello che ci devi fare
schrele.write(Lampadina, LOW);  // attiva il relé / accende la lampadina
schrele.write(Lampadina, HIGH);  // disattiva il relé / spenge  la lampadina

Ora divertiti a modificare il codice per i tuoi usi   ;)
Ciao.


Riccardo

salvatore77

grazie mille più tardi ci provo.

lesto

posso chiederti al volo che sistema hai usato per simulare l'abla/tramonto? cioè che curva segui?
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

PaoloP


al volo


Mi sembra che il discorso abbia preso 10 pagine o giù di lì.
Non so se riuscirà a risponderti "al volo".  :smiley-mr-green:

lesto

bhe velocemente: una funzione lineare che cresce/decresce in pochi minuti, e quindi lascia la lampada al 100% la maggior parte del tempo, oppure una vera parabola con apice a metà tempo di accensione e con le due inclinazioni della curva (derivate) più o meno selezionabili?

(ps. so che sembra arabo, ma il caro è vecchio ax^2+bx+c = y, con A B e C pre-calcolati in base alla curva desiderata, x = tempo, e y = PWM)
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Etemenanki


...  ax^2+bx+c = y ...


AAARGH ... una formula ... ERESIA !!!

:P XD XD XD
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

riciweb

Ciao a tutti,

@Lesto
Uso una semplicissima rampa lineare, noto il tempo di fading impostato, lo converto in millessimi e lo divido per il numero di rampe disponibili con arduino uno (255) ottenendo l'inervallo tra una variazione e l'altra, quindi usando l'adeguato confronto con millis() per evitare l'overflow eseguo il fading.
Semplice semplice.
Rampa crescente:
Code: [Select]

if((millis() - Plafo[linea].Tempoprec) >= Plafo[linea].DeltaFading)
{ Plafo[linea].Tempoprec = Plafo[linea].Tempoprec + Plafo[linea].DeltaFading;
if (Plafo[linea].Fading < Plafo[linea].MaxFading)
{ Plafo[linea].Fading += 1;
analogWrite(Plafo[linea].NrPin,Plafo[linea].Fading);
}
else
Plafo[linea].Alba = false;
}

Spero di essere stato chiaro.
Ciao.



...  ax^2+bx+c = y ...


AAARGH ... una formula ... ERESIA !!!

:P XD XD XD


E' sempre uno spasso leggerti  :)
Riccardo

lesto

#388
Oct 08, 2013, 05:58 pm Last Edit: Oct 08, 2013, 06:01 pm by lesto Reason: 1
oddio avevo scritto una cosa bellissima ma il proxy se l'è mangiata
riassumo: cos' come fate ora è una BRUTTISSIMA V al contrario, con 90° tra una stanga e l'altra, vertice a metà giornata.

Questi invece sono i valori rilevati dalla centralina meteo (non ricordo la scala di misura, credo lumen)


notate quanto sia ERRATO usare una rampa lineare. kiss


edit: quei "piccoli" su e già che vedete sono le ombre dei pali sul tetto. notate invece che la scala delle X è rotta... catzo, di nuovo..
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

riciweb

Grazie lesto, ma lo so che la curva dei lumen nell'arco di una giornata è fatta così, ed allo stesso tempo anche tu saprai che non è uguale durante tutto l'anno, sia come durata complessiva del fotoperiodo che come velocità di salita e discesa delle rampe, il calcolo da eseguire non lo conosco, ma credo sia estremamente complesso e sinceramente anche ecessivo da affidare al povero arduino.
Va da se che sta poi buon senso dell'acquariofilo poi scegliere una durata di fading adeguata, ma in pochi lo fanno preferendo un'acquario che abbia si alba e tramonto, ma che sia illuminato al massimo per la maggior patrte del tempo.
Io personalmente di solito imposto la durrata del fotoperiodo a 8 ore, facendo in modo che la luce massima si abbia in acquario per non più di 4.

Ciao Riccardo.
Riccardo

Go Up