Go Down

Topic: [OT] "datasheet" di casse audio (Read 2 times) previous topic - next topic

flz47655

#5
Jan 16, 2013, 04:10 pm Last Edit: Jan 16, 2013, 04:14 pm by flz47655 Reason: 1
Non è semplice:
- Devi valutare che tipologia di ampli costruire: classe A,B,C,AB,etc..
- Problemi di distorsione
- Ci sono problemi di dissipazione termica non indifferenti
- Costa un sacco

Ti consiglio di partire con qualcosa di più modesto, ad esempio un 10 Watt da provare magari con casse piccole che NON "suona" all'orecchio assolutamente 5 volte di meno di un 50 Watt.

MauroTec

flz47655, non confonderlo. Se si tratta di un'amplificatore per uso audio (BF) non può certo essere in classe B ancora meno in classe C.
Tutti gli amplificatori audio sono in classe AB, alcuni possono lavorare in classe A fino ad una certa potenza oltre la quale avviene la commutazione in AB, ma consumano a riposo già una potenza importante. Quelli in classe AB consumano pochi Watt a riposo contro la classe A pura che può arrivare a consumare la potenza massima fornita in audio anche in assenza di segnale, cioè 100W audio 100W consumati a riposo.

Di schemi ne trovi tanti, ma ti sconsiglio di intraprendere questa strada a meno di avere uno schema di sicuro funzionamento, come ad esempio un kit. Il rischio e di ritrovarti con i transistor finali guasti alla prima accensione causa oscillazione in alta frequenza che non è udibile ma porta i finali a lavorare l'uno contro l'altro non più in sincro.

Oppure puoi prendere in considerazione un circuito integrato ST, Philips, ecc che con pochi componenti di contorno ti permettono di arrivare anche a 100W su 4ohm. Ci sono anche dei circuiti integrati di produzione sanyo molto usati in ampli commerciali specie per i multi canali, questi sono contraddistinti dalla sigla iniziale STK. Con gli STK hai l'imbarazzo della scelta da 25W a 300W.

Considera anche che per fornire la potenza teorica di 300W su 4 ohm devi avere anche un'alimentatore di potenza adeguata che di certo non può essere minore di 300W per entrambe i canali. Per 300W e oltre specie se su 8ohm la tensione di alimentazione da fornire raggiunge anche gli
+86V 0V -86V, quindi si tratta di una tensione duale con presa centrale. Se trovi l'stk che ti interessa in vendita metti il link che gli do uno sguardo, il costo dovrebbe essere intorno a massimo 40€ per il 200W 8 ohm.

Nota che se scegli un stk da 200W su 8ohm non sei obbligato ad alimentarlo alla tensione consigliata di circa 70V duali, puoi anche fornirne 45, 50, ovviamente la potenza su 8ohm diminuirà, ma avrai anche la possibilità di connettere altoparlanti da 4 ohm ed in alcuni casi anche meno, quindi maggiore flessibilità di uso, rinunciando un po di potenza massima.

Dai una occhiata a questo http://skema-amplifier.blogspot.it/2011/11/stk4231ii-power-amplifier-stereo-100w.html

PS: non sono un'audiofilo. Sono un tecnico e ho la passione per l'emozioni che mi regala la musica dal vivo, le due cose inevitabilmente si sono unite, ma fondamentalmente sono un tecnico e questo a preso il sopravvento portandomi lontano dal mondo Audio dove incontri troppe persone incompetenti che si fanno la bocca grossa.

Ciao.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

uwefed

comunque se usi una tensione minore hai meno escursione di tensione in uscita e anche se l' aplificatore potrebbe avere una certa potenza non ci arrivi perché taglierebbe le punte delle onde e percui distorgere tanto.
Ciao Uwe.

MauroTec


Lo sapevo che da una qualche parte c'era un audiofilo nascosto!!
Quindi se non ho capito male il 60 watt è il limite massimo che la cassa mi può sopportare?
Se trovo uno schemino simpatico per 50watt su 6Ohm non dovrei avere particolari rischi di spaccarla


mmmmm... no, ripeto non fare affidamento su quei dati, non c'è molta chiarezza e non c'è obbligo per un produttore di usare uno standard anzichè un'altro, pertanto è quasi inutile dire: Le mie casse sono da 50W.

La sola potenza massima sopportabile non è sufficiente per farsi una idea circa l'amplificatore da abbinargli.

Avevo 18 anni quando ho costruito i miei primi diffussori a 2 vie, composte da mi-woofer da 16cm "80W" e tweeter a cupola entrambe marcati SIARE (SIARE no CIARE). Li abbinai all'amplificatore da 40W che avevo e con alcuni brani ricchi di basse frequenze dovevo abbassare il volume pena una escursione della membrana eccessiva. Gli stessi diffusori furono provati con una pre+finale mcintosh da 500W con trasformatori di uscita, bene suonavano anche con questo ma dovevi fare attenzione perchè era un'attimo per sentire squak squak uscire dai woofer.

I tuoi diffusori non hanno lasciato un segno nel mondo dell'home hifi tantoché non ho trovato nulla sulla rete. Solo qualche immagine che mi ha fatto pensare agli hifi compatti degli ultimi anni, e allora inutile andare oltre i 40W RMS.

Cosa significa 40W RMS, significa che se trovi un'stk o altro da 30W, 60W vanno anche bene, poi mica è detto che tu devi alzare la manopola del volume al massimo, la doserai fino quando non ascolterai una certa distorsione e allora giri il volume un po indietro fino ad ascoltare musica pulita.

TDA1514 (50W su 4ohm), http://www.hqew.net/circuit-diagram/50W-Power-Amplifier-with-IC-TDA7294-circuit-diagram_3731.html.

Cerca TDA 50W, STK 50W ecc.

@uwe
Si è ovvio che la potenza di uscita teorica varia in funzione della tensione di alimentazione. Con 30v duali in uscita sul carico ti puoi ritrovare una sinusode di valore picco picco di 25v circa.

PMax = (vpp/2.82)^2 / R = (50vpp/2.82)^2 / 8ohm = 17,730496454^2 / 8 =  39,296313063W

Ciao.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

tonid

Appoggio in pieno quanto detto da MauroTec........ci sarebbe molto altro da poter dire(alimentazione,protezione casse,preamplificazione,filtri attivi,crossover) ma si rischia solo di farti fare confusione.
Voglio solo proporti una alternativa,cerca su futura elettronica "AMPLIFICATORE IN CLASSE D 2X50W - MONTATO",questo kit montato ti da il vantaggio di usare una alimentazione singola prelevata anche direttamente da un alimentatore switchig ed inoltre non necessita di alette di raffreddamento ,il costo si aggira a qualche decina di euro e ti permette, con poco denaro,di avere qualche piccola soddisfazione.
E' da un po di tempo che non traffico più con queste cose ma ti posso garantire che se ti butti la soddisfazione è tanta!!
@MauroTec
Non sapevo di questa tua passione,mi fa piacere saperlo visto che anche io sono appassionato nell'autocostruzione ;)
 

Go Up