Pages: [1]   Go Down
Author Topic: Antifurto espositore con Arduino.  (Read 963 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 4
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Salve a tutti!

Dunque, avrei la necessità di capire se Arduino può essermi utile in questo ambito: mettiamo che voglia esporre in un negozio un tablet. Questo tablet deve essere alimentato (la gente lo deve poter usare), ma se qualcuno stacca la corrente o taglia i fili per portarlo via, deve suonare un allarme. Questo allarme deve essere spento dal commesso attraverso una chiavetta o qualcosa del genere.

Quello che mi chiedo è: si può costruire un antifurto con Arduino? Potete indirizzarmi su qualche progetto simile? (sono proprio all'inizio eh..!)

Grazie!

Davide
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 17
Posts: 2758
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Veramente esistono già i cavetti con piastrina adesiva, filo a molla che se qualcuno lo stacca o taglia suona la cicalina tipo antitaccheggio, per i notebook ci sono i cavi in acciaio con chiave  con tanto di allarme antistrappo, in ogni caso ti serve solo un contatto NC un tr e un buzzer, cosa serve un microcontroller, cosa devi processare......
« Last Edit: January 17, 2013, 08:47:19 am by pablos » Logged

Meglio imparare dalle cose inutili piuttosto che non imparare niente.   [Arduino Mega R3 + Ethernet shield W5100 + SD card 8Gb FAT32]

Cagliari, Italy
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 104
Posts: 6626
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non so i Tablet, ma tutti i portatili sono dotati di un foro per lucchetti Kensington --> http://it.wikipedia.org/wiki/Kensington_Security_Slot
Non so se ne esistano di collegabili a cicalini.
Logged

Code fast. Code easy. Codebender --> http://codebender.cc/?referrer=PaoloP

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 4
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Allora, mi spiego meglio: il tablet era solo un esempio. Per lavoro compriamo i dispositivi di sicurezza (tipo questi: http://invuesecurity.com/porodotti/sicurezza-degli-espositori/?lang=it).
Visto che non mi sembrano oggetti così complicati e la centralina di solito costa molto, stavamo pensando di realizzarne una "in casa", in modo da abbattere i costi.

Davide
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 17
Posts: 2758
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

allora ti ripeto
ti serve solo un contatto NC un tr e un buzzer, cosa serve un microcontroller, cosa devi processare......
Logged

Meglio imparare dalle cose inutili piuttosto che non imparare niente.   [Arduino Mega R3 + Ethernet shield W5100 + SD card 8Gb FAT32]

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 4
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ahh ok! Ti avevo frainteso smiley

Grazie!

dave
Logged

Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 26
Posts: 1339
You do some programming to solve a problem, and some to solve it in a particular language. (CC2)
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

allora ti ripeto
ti serve solo un contatto NC un tr e un buzzer, cosa serve un microcontroller, cosa devi processare......

Se ho ben capito questi dispositivi hanno un sensore di "cavo tagliato", come nei normali antifurto per casa.

Volendo fare i "fighi" un Arduino potrebbe tenere d'occhio un certo numero di sensori, mostrando su un display lo stato di ciascuno, ed eventualmente rendendo possibile il controllo e la segnalazione remota dell'allarme, tramite il classico shield ethernet ad esempio, o wifi.

Ragionando poi di "feature" più o meno utili, si potrebbe anche pensare di associare ad ogni sensore il nome del prodotto ad esso collegato (e magari anche il numero del tavolo espositore). In questo modo il segnale di allarme potrebbe riportare una stringa identificativa di facile lettura al posto di un messaggio generico o un criptico "input 1 allarme"...
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 17
Posts: 2758
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Se ho ben capito questi dispositivi hanno un sensore di "cavo tagliato"

E' a tutti gli effetti un tamper, 2 fili chiusi che danno un contatto chiuso, se tagliato contatto aperto nessun sensore particolare.
Logged

Meglio imparare dalle cose inutili piuttosto che non imparare niente.   [Arduino Mega R3 + Ethernet shield W5100 + SD card 8Gb FAT32]

Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 26
Posts: 1339
You do some programming to solve a problem, and some to solve it in a particular language. (CC2)
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Tamper... Grazie, proprio la parola che cercavo e che non mi veniva in mente (e sì che ne ho montato qualcuno, di allarmi! smiley-grin )
Logged

Pages: [1]   Go Up
Jump to: