Pages: 1 [2]   Go Down
Author Topic: sostituire il regolatore di tensione bruciato  (Read 2576 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Global Moderator
Italy
Online Online
Brattain Member
*****
Karma: 327
Posts: 22635
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

già il tuo famoso e prezioso alimentatore auto-variabile smiley-grin

Più che auto variabile era auto distruttivo  smiley-mr-green
Ma che dite?  smiley-yell
Funziona ancora benissimo! E' un 9V nominale che mi eroga più di 12V, meglio di così  smiley-lol
Lo uso ancora con soddisfazione, mi serviva un alimentatore a 12V, così non lo devo acquistare  smiley-wink

A parte gli scherzi, 'sta roba cinese è micidiale. E non venite a parlarmi che le cose di marca sono migliori: un alimentatore cinese di un router (roba di marca, non paccottaglia) me lo ha bruciato tempo fa perché è saltato senza motivo e si è messo ad erogare 14/15V...
Logged


Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 564
Posts: 12440
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

come una roba di marca con un alimentatore cinese? e che cambia? secondo te lo garantisce la marca, se è cinese è cinese, non è americano o irlandese smiley-mr-green
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Global Moderator
Italy
Online Online
Brattain Member
*****
Karma: 327
Posts: 22635
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

come una roba di marca con un alimentatore cinese? e che cambia? secondo te lo garantisce la marca, se è cinese è cinese, non è americano o irlandese smiley-mr-green
Il 99% degli apparati elettronici nonché i loro componenti sono ormai Made in China. Da anni Intel e AMD hanno le loro fabbriche più produttive in Cina, perché lì si può produrre a minor costo (in barba alle leggi ambientalistiche e/o di tutela dei lavoratori). Il problema è che anche se la produzione è fatta rispettando gli standard del committente, il materiale se lo approvvigionano comunque sempre dalla Cina, per cui non si scappa....
Logged


Tuscany
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 75
Posts: 2055
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

La vogliamo smettere di trattare male i cinesi ?
Negli anni 60/70 dicevamo.... "Bah.. robaccia giapponese..."
e guarda dove si son piazzati
Logged

Global Moderator
Italy
Online Online
Brattain Member
*****
Karma: 327
Posts: 22635
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

La vogliamo smettere di trattare male i cinesi ?
Negli anni 60/70 dicevamo.... "Bah.. robaccia giapponese..."
e guarda dove si son piazzati
Non ne faccio un discorso razzista ma realista. I giapponesi si sono evoluti adeguando la qualità produttiva nel corso del tempo. In Cina invece c'è stata una rincorsa opposta, all'abbattimento del prezzo a discapito della qualità. Non importa se un prodotto fa schifo e dura 1/10 di un altro, l'importante è che a farlo io abbia un costo di 1/100 ed un ricavo di 10.
E quest'economia del prodotto scadente è stata purtroppo alimentata da Ebay dove le persone acquistano prodotti scarsi pur di risparmiare anche 1 euro.
Logged


Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 123
Posts: 9308
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Il problema è che anche se la produzione è fatta rispettando gli standard del committente, il materiale se lo approvvigionano comunque sempre dalla Cina, per cui non si scappa....

Attenzione a non fare confusione tra le grandi fabbriche che producono su commissione dei vari brand e le piccole fabbriche che producono le cineserie, sono due cose diverse, le prime hanno standard qualitativi imposti dal cliente, e il loro prodotto è ottimo, le seconde usano componenti di scarto/clonati con standard qualitativi pari a 0.
Dalla Cina puoi sia acquistare ottimi prodotti, che non hanno da invidiare agli equivalenti di marche note, ad un prezzo sensibilmente inferiore, però puoi anche acquistare la monnezza che costa molto di meno di un prodotto equivalente e che vale meno del suo costo.
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 564
Posts: 12440
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

eeeeeeh subito con la filosofia e le mega marche, stiamo parlando di alimentatori no? Lo so anch'io che in CIna esistono produzioni di qualità elevata in quanto gli standard imposti  non permettono di fare diversamente o perché ci sono Aziende che vogliono competere alla pari con gli stranieri, ma qui stiamo parlando di un alimentatore scatolottino esterno: ci sono quelli fatti bene (io ne sto usando una linea di 4-5 modelli con grandi soddisfazioni) ma in genere sono venduti separatamente ed a prezzi di giusto merctao o poco meno; quelli in dotazione a router, swicth, modem (ne fanno ancora?), e varie bagattelle, vengono comprati tot al quintale, salvo ovviamente le giuste eccezioni, e si rompono per un nonnulla e la prova della loro scarsa qualità sta proprio nel fatto che invece di interrompersi il flusso di corrente troviamo addirittura aumentata la tensione.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 1
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Scusate ho sostituito LSP1117 in una duemilanove
Con alimentazione esterna la scheda funziona benissimo, sul pin in uscita del LSP1117 ho i 5 V.
Se alimento la scheda via usb allora LSP1117 mi scalda da matti, ho paura che si bruci tutto.
Ho letto da qualche parte che se alimentato al contrario dovrei mettere un diodo tra vin e vout polarizzato al contrario ovviamente.

Mi viene invece il dubbio che LSP1117 sia tarocco, comprati 2 su eBay per 2,5 euro ???

 
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 564
Posts: 12440
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Però se parti così in quarta diventa difficile aiutarti smiley-eek
Perché hai sostituito il regolatore?
Sei sicuro che non sia saltato nient'altro?

L'integrato potrebbe anche essere tarocco ma quando è chiamato in causa funziona, è quando NON dovrebbe lavorare che scalda, ecco perché penso che sia guasto qualcos'altro.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 3
Posts: 115
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

sostituiscilo con il gemello switching del 7805 haha fai un opera per i greenhouse gas  smiley-mr-green
Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 28
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ultima prova:
ho staccato l'atmega328 e messo su un altro Arduino Uno (non rev3) ma anche li non funziona. Si è bruciato anche quello
Logged

Global Moderator
Italy
Online Online
Brattain Member
*****
Karma: 327
Posts: 22635
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Peccato...
Logged


Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Buongiorno a tutti, scusate se mi intrometto nel post, sono nuovo del forum e se i moderatori ritengono di spostare la discussione, chiedo anticipatamente scusa..

Ieri, dopo mesi di utilizzo, ho stupidamente commesso un errore gravissimo (per banale distrazione), ho invertito i poli dell'alimentazione sulla scheda Arduino 2009.
Dal controllo effettuato sembra che sia bruciato il regolatore di tensione RXA 11...non si riesce a leggere l'ultima parte perchè danneggiata dalla bruciatura.

Alimentando da USB sembra che funzioni tutto. Non so se il componente sia lo stesso descritto in questa discussione perchè non sono proprio pratico di elettronica.

Qualcuno riesca a suggerirmi siti dove poter acquistare qualcosa di compatibile o meglio ancora l'originale?
Secondo voi mi conviene comprare una nuova scheda...in genere sui vari siti, questi componenti costano pochi centesimi, pagare 9/10 euro di spedizioni, mi sembra una cosa un pò caruccia..il link postato su ebay non è più disponibile, e ripeto non conoscendo niente di elettronica, non so quale cercare e dove cercare...

AIUTO!!  smiley-sad 
Logged

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Dovrebbero essere tutti equivalenti dell'LM1117-5.0 ... semplicemente un regolatore a bassa caduta di tensione, con uscita fissa a 5V (occhio che la serie 1117 la fanno anche con altre tensioni, ed anche variabile, ci deve essere "5.0" come sigla finale)

Penso tu possa usare un qualsaisi equivalemte, LM1117 5.0 , AMS1117 5.0 , AZ1117D-5.0 , CJU1117 5.0 , LD1117DT50 , ecc. (ogni produttore li marca come vuole, alla faccia dello "standard" smiley-razz) ... l'unica cosa e' di prenderli in TO252, perche' i SOT223 danno meno corrente, ed i TO220 non ci stanno (cioe', ci stanno, ma tagliando l'aletta e portandoli alla sagoma del TO252, ed allora non ha senso farlo).

Quanto al prezzo, in media vanno dai 50 centesimi al dollaro l'uno, come prezzo di mercato per quantita' (20 o piu), almeno sul mercato internazionale ... ad esempio http://www.ebay.com/itm/10PCS-SOT-252-AZ1117D-5-0-1117D-5-0-SOT252-SMD-/110927722219?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item19d3ceb6eb
Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Dovrebbero essere tutti equivalenti dell'LM1117-5.0 ... semplicemente un regolatore a bassa caduta di tensione, con uscita fissa a 5V (occhio che la serie 1117 la fanno anche con altre tensioni, ed anche variabile, ci deve essere "5.0" come sigla finale)

Penso tu possa usare un qualsaisi equivalemte, LM1117 5.0 , AMS1117 5.0 , AZ1117D-5.0 , CJU1117 5.0 , LD1117DT50 , ecc. (ogni produttore li marca come vuole, alla faccia dello "standard" smiley-razz) ... l'unica cosa e' di prenderli in TO252, perche' i SOT223 danno meno corrente, ed i TO220 non ci stanno (cioe', ci stanno, ma tagliando l'aletta e portandoli alla sagoma del TO252, ed allora non ha senso farlo).

Quanto al prezzo, in media vanno dai 50 centesimi al dollaro l'uno, come prezzo di mercato per quantita' (20 o piu), almeno sul mercato internazionale ... ad esempio http://www.ebay.com/itm/10PCS-SOT-252-AZ1117D-5-0-1117D-5-0-SOT252-SMD-/110927722219?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item19d3ceb6eb

Grazie per la gentilissima risposta,
acquisto quindi quello segnalato..  smiley  smiley-grin  smiley-lol
Logged

Pages: 1 [2]   Go Up
Jump to: