Go Down

Topic: Power off di arduino da internet (Read 606 times) previous topic - next topic

tyyko

Ciao a tutti, colgo l'occasione per presentarmi!

Sono Michael, ho 21 anni e studio sicurezza informatica, ma purtroppo non ho praticamente nessuna base di elettronica  =(

Vi spiego la mia idea: 
-arduino sempre acceso, collegato via ethernet all router
-un rudimentale web server che mi permetta di mandare un pacchetto per il wake on lan del mio pc sempre collegato al router (il 99% dei router non lo permette dall'esterno e i firmware moddati non mi piacciono per vari motivi)

ma per questo ci sono già mille guide quindi vengo al dunque:

mi preoccupa un po il fatto di lasciare arduino sempre acceso 24h per 5 giorni a settimana quindi vorrei avere, giusto per essere più tranquillo, la possibilità di spegnerlo definitivamente (  togliere l'alimentazione ) sempre via web e/o magari con un sensore di temperatura

La mia idea: pensavo ad un relè che dà corrente alla board quando è 'attivo' ( non bastonatemi se non uso i termini corretti  :smiley-sweat: ) comandato dallo stesso arduino, lo faccio partire manualmente dando i 5v per l'accensione e poi arduino 'si tiene acceso' tenedo a 5v il pin che comanda il relè, in caso di bisogno smette di alimentare il 'pilota' del relè e di conseguenza si spegne.

è fattibile? sarebbe meglio un relè o un transistor? (eseguono lo stesso compito solo che uno è meccanico e l'altro elettronico vero?)
non si rischiano spegnimenti accidentali? il relè sempre attivo per così tanto tempo può avere problemi?
potrebbe essere utile un condensatore per compensare qualche minimo sbalzo nell'output di arduino che mi farebbe spegnere tutto?

Grazie a tutti quelli che mi daranno qualche dritta  8)


uwefed

Perche Ti fai problemi per l' arduino ma lasci acceso il router e il PC e tutti gli alimentatori? Pensi che il PC in attesa del wake on lan non sia alimentato anche se solo in una parte?
Ciao Uwe

astrobeed


è fattibile? sarebbe meglio un relè o un transistor? (eseguono lo stesso compito solo che uno è meccanico e l'altro elettronico vero?)


Arduino non ha problemi per stare acceso 24/7 se viene usato in modo corretto, ovvero la sua temperatura non deve mai andare oltre il limite massimo ammesso, diciamo che cautelativo 60°, misurati sul case del 328, è la temperatura massima di esercizio che non bisogna mai superare.
Invece di complicarti la vita per spegnere Arduino tramite relè potresti prendere in considerazione di metterlo in sleep quando non deve essere utilizzato, in questo modo riduci enormemente il consumo energetico che diventa di un paio di mA, dovuti più che altro al regolatore di tensione che al micro stesso visto che a seconda del livello di sleep utilizzato il suo consumo può scendere fino a meno di 0.1 uA.

tyyko

#3
Jan 26, 2013, 10:44 am Last Edit: Jan 26, 2013, 10:52 am by tyyko Reason: 1

Perche Ti fai problemi per l' arduino ma lasci acceso il router e il PC e tutti gli alimentatori? Pensi che il PC in attesa del wake on lan non sia alimentato anche se solo in una parte?
Ciao Uwe

Per il fatto che router e computer hanno una certa 'affidabilità' , arduino invece non lo conosco e mi preoccupa un po avere sulla scrivania una serie di componenti scoperti e sempre accesi, la possibilità di staccare tutto mi darebbe un pelo di sicurezza in piu, tutto qua.


Arduino non ha problemi per stare acceso 24/7 se viene usato in modo corretto, ovvero la sua temperatura non deve mai andare oltre il limite massimo ammesso, diciamo che cautelativo 60°, misurati sul case del 328, è la temperatura massima di esercizio che non bisogna mai superare.
Invece di complicarti la vita per spegnere Arduino tramite relè potresti prendere in considerazione di metterlo in sleep quando non deve essere utilizzato, in questo modo riduci enormemente il consumo energetico che diventa di un paio di mA, dovuti più che altro al regolatore di tensione che al micro stesso visto che a seconda del livello di sleep utilizzato il suo consumo può scendere fino a meno di 0.1 uA.


Il fatto è che se per un qualsiasi assurdo motivo dovesse iniziare a scaldarsi, vorrei togliere completamente l'alimentazione e non metterlo in sleep per poi non avere piu nessuna 'notizia' di quello che sta succedendo quindi se non è una cosa troppo contorta vorrei avere questa 'funzione di emergenza'

Per lo sleep si, è interessante, ho letto che posso usarlo con timer, quindi potrei dimezzare il tempo di attività di arduino settando uno sleep di un minuto ogni minuto ( non so quando potrebbe o non potrebbe servirmi il computer, ma aspettare un minuto per accenderlo non mi fa problemi) potrebbe essere utile o è una cavolata?

--
Altra cosa, per alimentarlo userei un alimentatore usb da 5V 1A del mio telefono, può andare bene o devo procurarmi un alimentatore esterno da 9V? se devo prendere l'alimentatore, dove lo posso trovare? ( ne ho viste decine di quelli 'tuttofare' con la scelta del voltaggio ma mi danno l'idea di essere molto meno affidabili del mio adattatore 220-usb di HTC

Grazie ancora :)

uwefed



Perche Ti fai problemi per l' arduino ma lasci acceso il router e il PC e tutti gli alimentatori? Pensi che il PC in attesa del wake on lan non sia alimentato anche se solo in una parte?
Ciao Uwe

Per il fatto che router e computer hanno una certa 'affidabilità' , arduino invece non lo conosco e mi preoccupa un po avere sulla scrivania una serie di componenti scoperti e sempre accesi, ...


Allora montalo in una scatola.
Arduino ha un fusibile, basta alimentarlo via USB anche da un alimentatore di un cellulare con un cavo USB.
Ciao Uwe

Go Up
 

Quick Reply

With Quick-Reply you can write a post when viewing a topic without loading a new page. You can still use bulletin board code and smileys as you would in a normal post.

Warning: this topic has not been posted in for at least 120 days.
Unless you're sure you want to reply, please consider starting a new topic.

Note: this post will not display until it's been approved by a moderator.
Name:
Email:

shortcuts: alt+s submit/post or alt+p preview